Lega Pro, 27esima giornata: continuano le sfide Alessandria-Cremonese, Venezia-Parma e Lecce-Foggia

di Enrico Cantone Commenta

La 27esima giornata di Lega Pro scivola via senza scossoni in vetta ai tre gironi, ma le emozioni non sono mancate. Nel Gruppo A c’era grande attesa per l’Alessandria, reduce da tre k.o. nelle precedenti 4 partite, l’ultimo contro la seconda in classifica, la Cremonese. La capolista non ha tradito le attese e si è rilanciata alla grande con un secco 3-0 al Tuttocuoio (Fischnaller, Bocalon ed Evacuo).

lecce

A 11 giornate dal termine il distacco sui grigiorossi resta comunque di sei punti: la Cremonese vince infatti anche ad Arezzo (1-0, Stanco) nel big-match della giornata e resta in scia. Perde ancora più contatto il Livorno (una vittoria nelle ultime cinque), bloccato sullo 0-0 a Renate.

Vincono le prime due della classe anche nel Gruppo B. Il Venezia passeggia in casa della Sambenedettese (3-1, reti di Geijo, Marsura e Moreo) e infila il settimo risultato positivo di fila; l’undici di Pippo Inzaghi si mantiene a +3 sul Parma che vince sul campo del Feralpi Salo grazie al gol, il 12esimo in campionato, in apertura di Calaiò. La striscia di imbattibilità dei ducali si allunga invece a 12 match.

Nel Gruppo C è ormai corsa a due tra Lecce e Foggia. Le pugliesi allungano ulteriormente sul Matera, alla quarta sconfitta di fila e raggiunto dalla Juve Stabia al terzo posto. I salentini soffrono in casa con la Vibonese (2-1), vittoria all’ultimo respiro anche per i “satanelli” ad Agrigento, sul campo dell’Akragas: decide all’88’ Di Piazza ma in precedenza Mazzeo aveva fallito un calcio di rigore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>