Lega Pro, 32esima giornata: Venezia e Foggia vedono la B, clamoroso k.o. dell’Alessandria

di Enrico Cantone Commenta

Sei giornate al termine della “regular season” di Lega Pro e sono già due le squadre che hanno ormai messo una serissima ipoteca sulla promozione diretta. Il week-end appena concluso ha lanciato Venezia e Foggia verso la Serie B.

venezia

Partiamo dai lagunari, primi nel Girone B. I ragazzi di Inzaghi (imbattuti nel 2017) hanno regolato senza patemi – in trasferta – il Sudtirol (Marsura e Garofalo firmano il 2-0 finale) e allungano sulla seconda che cambia per la terza domenica di fila: il Parma, 2-0 alla Maceratese, contro-sorpassa il Padova (battuto 2-1 dal FeralpiSalò e si piazza a 8 punti dalla vetta. Un bottino davvero rilevante con così poche giornate da disputare.

Bottino che è diventato sostanzioso anche per il Foggia, al settimo successo di fila: il 3-1 allo Zaccheria rifilato alla Paganese (doppietta del solito Mazzeo) lancia i “satanelli” a +6 sulla diretta inseguitrice nel Girone C, il Lecce, bloccato sullo 0-0 a Cosenza. Matera e Juve Stabia (pari con Fondi e Casertana), comunque, non ne approfittano per avvicinarsi ai salentini in classifica.

Discorso, invece, apertissimo nel Girone A dove il clamoroso k.o. interno dell’Alessandria contro la Giana Erminio (2-4) rilancia le ambizioni della Cremonese (2-0 a Siena) ormai distante solo 3 punti dai piemontesi. Gli uomini di Braglia non vincono due partite di fila da inizio dicembre, il calo sembrava poter essere gestito con tranquillità visto l’enorme margine, ma il discorso promozione si è incredibilmente riaperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>