Lega Pro, 34esima giornata: Foggia a forza 9, la Cremonese bracca l’Alessandria

di Enrico Cantone Commenta

Dopo il turno infrasettimanale, le squadre di Lega Pro sono tornate in campo nel week-end, contraddistinto da risultati clamorosi che danno ulteriore pepe al finale di stagione. E’ il caso dell’Alessandria, ormai incapace di vincere due partite di fila (l’ultima volta accadde a cavallo tra novembre e dicembre) e si fa rimontare due gol di vantaggio in casa col Prato. Non bastano così le reti di Boccalon e Gonzalez (che sbaglia anche un rigore), i toscani pareggiano al 92′ con Tomi e forniscono un assist al bacio per la Cremonese: i grigiorossi di Tesser infilano infatti il nono risultato utile consecutivo (1-0 alla Lupa Roma, decide il solito Scappini) e si portano a -1 dai piemontesi.

casertana-foggia

Situazione praticamente decisa nel Gruppo B, dove il Parma si fa sorprendere clamorosamente al Tardini dall’Ancona, fanalino di coda e condannato alla retrocessione. I ducali cedono 2-0 e restano a -8 dal Venezia di Pippo Inzaghi, impegnato stasera sul campo del Padova, quarto in classifica. In caso di vittoria, il vantaggio salirebbe a 11 punti, più che un’ipoteca sulla promozione. Ipoteca che è stata messa anche dal Foggia: i satanelli di Stroppa conquistano il nono successo consecutivo, stravincendo a Caserta (3-0) con due sigilli del sempre puntuale Mazzeo. Il Lecce prova a non mollare (3-0 casalingo al Taranto) ma quando mancano solo quattro giornate alla fine i sei punti di distacco sembrano un divario ormai incolmabile. Da segnalare anche la vittoria del Matera a Castellammare contro la Juve Stabia, una sorta di spareggio per il terzo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>