Lega Pro, Gironi A e B: Venezia allunga sul Parma, Alessandria e Cremonese di rimonta

di Enrico Cantone Commenta

In attesa del posticipo nel Girone C che vedrà impegnato il Foggia a Monopoli, concentriamoci su quanto accaduto nella 29esima giornata nei Gironi A e B di Lega Pro, contrassegnati da due battaglie al vertice davvero entusiasmanti.

mantova-parma

A cominciare dal Girone A, dove l’Alessandria riesce a riscattare l’opaco 0-0 di Pistoia della scorsa settimana e ritrova i tre punti al Moccagatta: contro l’Olbia (esordio in panchina per Tiribocchi) gli uomini di Braglia rimontano lo svantaggio iniziale firmato Ragatzu nel giro di un minuto, prima dell’intervallo, con Mezavilla e Marras. Vittoria fondamentale per mantenere i quattro punti di vantaggio sulla Cremonese, al quarto successo consecutivo: anche i grigiorossi vincono di rimonta, 3-1 al Tuttocuoio firmato Ferretti, Brighenti e Scappini. Torna al successo l’Arezzo dopo quattro partite di digiuno: Moscardelli decide il derby col Livorno, una sorta di spareggio per il terzo posto.

Più lineare la situazione nel Girone B dove il Venezia allunga ulteriormente sul Parma, lontano ora sette lunghezze. I lagunari, al sesto successo di fila, stendono in pieno recupero il Modena di Eziolino Capuano: è Geijo a regalare i tre punti a Inzaghi, mentre il Parma non andava oltre l’1-1 a Mantova nonostante la rete del vantaggio siglata da Nocciolini a un quarto d’ora dal termine. I ducali mantengono l’imbattibilità che dura ormai dal 26 novembre ma si ritrovano nuovamente il Padova a -1 (2-0 al Santarcangelo dei veneti). In coda da registrare la vittoria del Fano che, grazie al 3-1 al FeralpiSalò abbandona l’ultima posizione e scavalca, in un colpo solo, sia Teramo che Ancona.

LEGAPRO, CLASSIFICHE GIRONE A E GIRONE B DOPO LA 29ESIMA GIORNATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>