Cos’è il deferimento nel calcio e quali sono gli organi di giustizia sportiva

Il calcioscommesse tiene banco – e continuerà a essere protagonista anche nei prossimi mesi – in seguito alla serie di deferimenmti avanzati dalla Procura federale della Figc alla Commissione Disciplinare. Nello specifico, il provvedimento ha interessato nella giornata di martedì 9 maggio 2012 22 società di calcio tra serie A, serie B e Lega Pro e la bellezza di 61 tesserati.

Si parla evidentemente di conseguenze significative in ambito sportivo poiché i club coinvolti potrebbero fin da subito vedere compromesso – in termini di penalizzazioni da scontare in classifica – il cosrso stagionale. Importante, a questo punto, capire cos’è il deferimento.

Il Como ha un punto in più

Decisione quanto mai provvidenziale per il Como, la cui classifica in Prima divisione A migliora di un punto (da 30 a 31) dopo la restituizione – avvenuta in giornata – della lunghezza sottratta in precedenza resa nota dalla Corte di Giustizia federale della Figc.

La decisione di accoglimento è da intendersi – testuale – avverso le sanzioni di (che decadono di conseguenza):

Per la Corte di Giustizia Federale Bassano-Pergocrema è finita 0-1

La sfida tra Bassano-Pergocrema, disputata lo scorso 15 gennaio e conclusa con la vittoria dei lombardi in virtù della rete messa a segno dal brasiliano Pià, è stata omologata con il punteggio acquisito sul campo.

A confermare il successo del Pergo è stata la Corte di Giustizia Federale che ha esaminato in giornata il ricorso dei lombardi in seguito alla precedente decisione del Giudice sportivo che aveva decretato la ripetizione del match in accoglimento del reclamo dei veneti che lamentavano un errore arbitrale (la mancata espulsione dello stesso Pià che aveva subito due cartellini gialli)

Squalifica Toscano, il ricorso della Ternana inammissibile

La Ternana aveva avanzato ricorso con richiesta di procedimento d’urgenza in seguito alla squalifica di una giornata sancita nei confronti del proprio allenatore, Domenico Toscano, dopo la gara di domenica 5 febbraio 2012 tra Carp-Ternana disputata allo stadio Giglio di Reggio Emilia.

Ed è di pochi minuti fa il giudizio di inammissibilità della stassa da parte della Corte di Giustizia Federale. Il tecnico, alla terza squalifica consecutiva, è stato fermato per due volte di fila per violazioni al regolamento mentre assiteva alle gare dei rossoverdi dalla tribuna.