Calciomercato Bassano, Luca Nunziata tra i pali

Annuncio di mercato da parte del Bassano Virtus che – attraverso una nota – comunica l’ingaggio del portiere Luca Nunziata.

Il cartellino del classe 1993 è in comproprietà con il Chievo Verona, l’estremo è reduce dalla stagione trascorsa a Forlì: nella circostanza, oltreché disputare l’annata da titolare, ha potuto festeggiare con i compagni la promozione in Lega Pro.

Amichevole Bassano-Padova 29 luglio 2012

Per il Bassano di mister Claudio Rastelli, la cui rosa è attualmente impegnata nella fase di preparazione in vista della stagione 2012-2013 di Lega pro Seconda Divisione, si avvicinano le amichevoli di prestigio per testare la condizione della squadra.

Il primo appuntamento da ricordare ai tifosi è quello di domenica 29 luglio 2012, quando allo stadio Mercante di Bassano del Grappa i locali sfideranno il Padova. Il fischio di inizio è previsto per le ore 20.

Claudio Rastelli allenatore del Bassano

Il Bassano, smaltita l’amarezza per la retrocessione in Lega Pro Seconda Divisione, ha deciso di cambiare la guida tecnica: via Brucato, al suo posto la società si è affidata a Claudio Rastelli.

Cinquanta anni, ha vissuto già diverse esperienze con il Mezzocorona, il Pergocrema ed il Feralpi dove ha ottenuto la storica promozione dei lombardi.

Rastelli si è detto sorpreso dalla chiamata della società ed è pronto a mostrare le sue qualità.

Il Bassano e Brucato ai titoli di coda

Dopo la retrocessione diretta in Seconda Divisione, il Bassano e Giuseppe Brucato, che ha allenato la compagine veneta nel corso del campionato 2011-2012 di Lega Pro Prima Divisione B, si salutano.

A comunicatre l’interruzione del rapporto è la società che attraverso una nota riferisce che

“il tecnico Giuseppe Brucato a far data da oggi non ricoprirà più l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra. Al mister va il ringraziamento della società per il lavoro svolto e l’apprezzamento per la professionalita’ e le qualità umane dimostrate nel periodo di collaborazione”.

Istanza Bassano alla Lega Pro per rinvio play out 2011-2012

Dopo la presa di posizione del Barletta Calcio – che attende di conoscere l’esito della decisione del Tnas rispetto al punto di penalizzazione sottratto – anche il Bassano Virtus – retrocesso in Lega pro Seconda Divisione al termine del campionato di Prima Divisione B – ha deciso di darsio da fare e far valere le proprie ragioni nei confronti dei vertici della Lega Pro.

In questo caso, il club veneto chiede alla Lega Italiana Calcio Professionistico di rinviare l’inizio dei play out 2011-2012 in attesa di capire quale tipo di sviluppi abbiano i deferimenti relativi al calcioscommesse (che, tra le altre società, hanno interessato anche il Piacenza, diretta concorrente per la retrocessione fino all’ultima giornata di campionato).

Il comunicato reso noto dal club:

Renzo Rosso e la retrocessione del Bassano Virtus, su facebook la replica a Macalli

Dopo la retrocessione del Bassano Calcio in Lega Pro Seconda Divisione – ma è uno scivolone vissuto, soprattutto nella parte finale della stagione, con enorme dignità sportiva e calcistica – è patron Renzo Rosso a commentare l’epilogo del campionato di Prima Divisione B.

La graduatoria condanna i veneti ma Rosso non si accanisce sul verdetto. Tutt’altro: conferma che il club esce a testa alta e non risparmia una replica al presidente della Lega Pro, Mario Macalli. Dalla pagina facebook del patron:

Ebbene: da ieri purtroppo il Bassano Virtus e’ retrocesso in C2. Ne usciamo comunque a testa alta e con dignità, professionalità ed impegno.
Rispetto alla vera battaglia sul campo di gioco altri fattori non controllabili hanno influito a nostro discapito.

Il Bassano retrocede in Lega Pro Seconda Divisione

Roba che se uno mettesse a confronto la prima parte di stagione con la volata finale, a Bassano del Grappa verrebbe voglia di mangiarsi le mani perché il Bassano, retrocesso in Lega Pro Seconda Divisione, era quasi riuscito a riscrivere le sorti di una stagione parsa fin da subito pessima.

Alla fine, dopo un’altra prova maiuscola a Trapani, i veneti non sono riusciti a conservare la categoria sebbene il 3-3 colto allo stadio Polisportivo Provinciale possa rappresentare un validissimo punto di partenza per cercare di riprendere al più presto quanto perso nella stagione attuale.

Diretta live Trapani-Bassano 6 maggio 2012

Lega Pro Prima Divisione B trentaquattresima giornata
Stadio Polisportivo Provinciale, Trapani
Trapani-Bassano 3-3: 6′ pt Madonia (T), 12′ pt Tedesco (T), 32′ pt Correa (B), 7′ st Abate (T), 41′ st Guariniello (B), 47′ st Galabinov (B)

Liquidare il Bassano, in piena lotta per evitare la retrocessione diretta, non sarà semplice ma al Trapani serve l’ultimo sforzo di stagione: vincere e sperare che a La Spezia accada qualcosa di inatteso.

Al Polisportivo Provinciale si farà il tifo – in maniera tutt’altro che celata – per il Latina e si proverà a chiedere alla sorte la restituzione di quel po’ di fortuna che ai siciliani – nelle ultime giornate di campionato – è venuta a mancare.

Non dovesse arrivare la promozione diretta, in ogni caso, saranno play off contro una tra Cremonese, Barletta e Sud Tirol.

Trapani-Bassano ovvero vincere e gufare

Trapani-Bassano

Vincere e tifare in maniera esplicita il Latina: Trapani chiamato a fare il proprio dovere e a invocare un aiuto da parte della sorte cui chiedere lo stop interno dello Spezia contro il Latina. Non fosse così, la serie B si accaserebbe a La Spezia mentre gli uomini di Boscaglia – che in settimana ha rinnovato il contratto con i siciliani – dovrebbero passare per i play off.

Di contro, non va dimenticato che la sfida in programma al Polisportivo Provinciale è cruciale anche per il Bassano: ultimo in classifica nel girone B di Prima divisione, il club veneto può evitare la retrocessione diretta solo non perdendo a Trapani con la concomitante sconfitta del Prato (in caso di pari punti, retrocederebbero i toscani per peggiore situazione nel corso degli scontri diretti).

A conti fatti, tanto il Trapani quanto il Bassano devono fare risultato e mettersi a gufare.

Bassano-Piacenza si giocano retrocessione diretta e play out

Bassano-Piacenza

Quella tra Bassano-Piacenza è una delle gare più importanti del girone B di Prima Divisione, con le due formazioni che si giocano sul campo – e a 180′ dalla fine del campionato – la salvezza diretta. Ultimi in classifica i locali con 30 punti, terzultimi gli ospiti con 32 punti.

In virtù di un finale di stagione strepitoso, infatti, il Bassano è prepotentemente tornato a lottare per accedere ai play out e abbandonare l’ultimo posto di classifica.

Le pagelle di Bassano-Frosinone 2-1

Bassano-Frosinone 2-1
MARCATORI: 48’ pt Carrus, 45’ st Galabinov, 50’ st Gasparello

Era pressoché fatta, gl iuomini di Eugenio Corini parevano già indirizzati verso una più nitida possibilità di tentare l’approdo ai play off, invece un Bassano spinto e sotretto dalla forza della disperazione è riuscito a ribaltare lo svantaggio che persisteva dalla fine del primo tempo grazie a due acuti messi a segno dagli uomini di Brucato tra il 45′ e il 50′ della ripresa.

Bassano-Frosinone è sfida per play out e play off

Bassano-Frosinone

Sfida che mette in palio un posto nei play out (e per il Bassano ultimo in classifica, arrivarci sarebbe a conti fatti un traguardo insperato) e uno nei play off, dove il Frosinone – qualora conservasse la marcia trionfale inanellata nelle ultime fasi di campionato – rischia per davvero di scompaginare i piani di più diuna formazione più accreditata.

Molte le defezioni tra i padroni di casa che dovranno rinunciare a sei uomini: sebbene Brucato possa anche contare sui rientri di Mateos, Toninelli e Giacobbe.