Coppa Italia Lega Pro: Foggia ko anche a Cosenza, bene Lucchese e Nocerina

di Samuel 0

 Risultati e marcatori delle partite di Coppa Italia Lega Pro disputate nel pomeriggio
Terzo Turno della Fase Finale:

Girone A Monza-Pro Vercelli 1892 0-1: 35′ st rig. Di Piazza (P)
Girone B Lucchese-Bassano Virtus 2-1: 10′ pt e 8′ st’ rig. Grassi (L), 34′ pt Madiotto (B)
Girone C San Marino-Nocerina  1-2: 11′ pt rig. Cavallaro (N), 40′ pt Galizia (N), 35′ st Cesca (S)
Girone D Cosenza-Foggia 2-0: 36′ Roselli (C), 48′ rig. Mazzeo (C)

Monza-Pro Vercelli 1892 0-1: chissà se stavolta Clarence Seedorf – parte integrante del progetto “Monza calcio” – avrà voglia di esternare qualche giudizio, al contrario di quanto accaduto finora (trincerato in un silenzio continuo). Chissà, si diceva, perchè il Monza perde l’ennesima sfida casalinga – valevole per il secondo turno di Coppa Italia – contro una Pro Vercelli a cui è bastata la rete di Di Piazza a 10′ dal triplice fischio. Gol su rigore, i locali hanno tentato la reazione ma non sono riusciti a raddrizzare l’incontro.

Lucchese-Bassano Virtus 2-1: occorreva dare continuità alla viittoria di campionato contro il Foligno. Non solo per l’importanza del truno di Coppa Italia, quanto piuttosto per l’esigenza di voltare pagina (soprattutto sotto il profilo mentale) una volta per sempre. Lo si fa, generalmente, a suon di vittorie e la Lucchese è riuscita a bissare il trionfo di tre giorni fa battendo il Bassano di misura. Doppietta di Grassi (una rete per tempo) a vanificare il momentaneo pareggio di Madiotto.

San Marino-Nocerina  1-2: semmai qualcuno nutrisse ancora dubbi, ecco l’ennesimo tentativo di fugarli in tronco. Nocerina in formazione largamente rimaneggiata (per scelta tecnica) e ugualmente capace di vincere la sfida contro un San Marino che ha creato diffficoltà solo nella ripresa, quando gli ospiti avevano già archiviato il punteggio (Cavallaro e Galizia) e hanno concesso ai locali sono la palla gol che ha dimezzato lo svantaggio (Cesca).

Cosenza-Foggia 2-0: Zemanlandia non abita più a Foggia. I pugliesi continuano a giocare male, creare poco, distruggere quel po’ che s’è raggranellato e commettere errori grossolani in fase difensiva. Tanto basta affinchè il Cosenza possa conseguire la vittoria sfruttando prima i gol di Roselli e Mazzeo e controllando poi il vantaggio acquisito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>