Giudice sportivo, 10 gare di squalifica a Biava

di Samuel 1

Il Giudice sportivo della Lega Pro Pasquale Marino ha squalificato per dieci gare di playoff di I Divisione il giocatore dell’Alessandria Calcio Raffaele Biava e per sei gare il compagno di squadra Daniele Croce, in relazione a episodi avvenuti in occasione della semifinale di ritorno, giocata domenica, dei playoff Alessandria-Salernitana (1-3, qualificata la squadra campana). Biava è stato squalificato “perché – si legge – al termine della gara si introduceva indebitamente negli spogliatoi (in quanto non in distinta) e raggiungeva gli ufficiali di gara che rientravano negli spogliatoi rivolgendo agli stessi reiterate frasi offensive e minacciose; lo stesso raggiunto l’arbitro lo spintonava violentemente alle spalle per due volte e tentava di colpirlo con un pugno, fermato prontamente dall’intervento di un assistente arbitrale; a questo punto si dileguava raggiungendo il terreno di gioco, tentando di aggredire il quarto ufficiale, prontamente fermato dagli addetti alla sicurezza; nel frattempo indirizzava reiterate frasi offensive e minacciose verso il medesimo”. Croce è stato squalificato “per comportamento offensivo verso l’arbitro; espulso, abbandonando il terreno di gioco si avvicinava al quarto ufficiale colpendolo due volte sul petto, rivolgendogli reiterate frasi offensive”.

Commenti (1)

  1. ho fatto 30 anni l’arbirtro nelle categorie amatori…. se avessi fatto come l’arbitro di Alessandria Salernitana, starei ancora scappando…. forse la mafia esiste, nel calcio…. VERGOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>