Lega Pro espulsioni settima giornata 2012-2013

di Samuel 0

Diverse le espulsioni che hanno caratterizzato la settima giornata di Lega Pro andata in scena domenica 14 ottobre 2012 con provvedimenti che hanno interessato trasversalmente calciatori e squadre della Prima Divisione e della Seconda Divisione. Per ciascuno di essi facile immaginare un provvedimento sanzionatorio da parte del Giudice sportivo.

Nelllo specifico, il girone A della Prima Divisione ha messo in conto un solo espulso: l’unico calciatore sanzionato con il cartellino rosso è stato Hamlili dell’Entella che ha regalato al Lecce la superiorità numerica dal 15′ della ripresa.

Anche nel girone B di Prima Divisione, un solo calciatore finito anzitempo negli spogliatoi: è Del Duca del Latina, che ha lasciato i pontini in dieci dal 21′ del secondo tempo per somma di ammonizioni.

Nel girone A di Seconda Divisione cartellini rossi a Milazzo (Milazzo-Savona 0-3), dove sono stati cacciati tra i padroni di casa Previti per fallo da ultimo uomo commesso al 33′ della ripresa e – dalla panchina – Petrucci per proteste nei minuti di recupero del secondo tempo. Tra gli ospiti da segnalare l’allontanamento di mister Corda per proteste (era il 27′ della ripresa).

Seconda Divisione girone B: espulso Annoni del Borgo a Buggiano (somma di ammonizioni) al 35′ della ripresa nella sfida contro la Salernitana. In dieci anche il Foligno a L’Aquila per il doppio giallo a Borgese (espulso al 28′ della ripresa). Rosso per Muratore del Melfi (47′ secondo tempo, somma di gialli) nella sfida contro il Martina Franca. Quattro cartellini rossi ad Aversa: cacciati anzitempo Cerchia della Vigor Lamezia (4′ della ripresa, doppia ammonizione) e Guarracino dell’Aversa (35′ della ripresa, doppio giallo) mentre dalla panchina sono stati allontanati per proteste Castaldo per l’Aversa al 14′ della ripresa e Zelletta per la Vigor Lamezia al 22′ st.Infine, rosso anche per Coletti del Teramo sanzionato al 38′ della ripresa per fallo di reazione (Teramo-Potedera 0-1).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>