Festa promozione Virtus Lanciano in serie B, data da definire

di Samuel 1

 E’ stato un tripudio il cui epilogo festoso si è protratto fino a notte inoltrata: la storica promozione della Virtus Lanciano in serie B ha scaturito una celebrazione infinita nel corso della notte tra domenica 10 e lunedì 11 giugno 2012 con  Lanciano invasa da una marea rossonera che si è riversata in strada dopo la vittoria per 3-1, in dieci contro undici, a Trapani.

All’1.30 di stamani, quando la Virtus, dopo un lungo viaggio, si è fermata in piazza Plebiscito, ha trovato ad attenderli i loro tifosi, fino a quel momento impegnati in caroselli e cortei. La festa ufficiale è prevista per il fine settimana. La data è ancora da stabilire. Viene inevitabilmente da citare – per tutte – le parole di un commosso mister Carmine Gautieri che, a fine gara, andava ripetendo:

“Ditemi che non sto sognando”.

Un’impresa straordinaria che passerà nella storia per la prima volta degli abruzzesi in Serie B. Un cammino iniziato male, ma poi il tecnico ha fatto quadrare il cerchio scoprendo in particolare ragazzi interessanti come l’esterno Mammarella, il centrocampista D’Aversa, il giovane Sarno autore del gol incredibile dell’1-2 contro i siciliani, e soprattutto Pavoletti, il bomber che ha portato a suon di gol il Lanciano in cadetteria.

Gautieri non riesce a trattenere la commozione, in lacrime ringrazia tutti, dai tifosi, fino alla sua famiglia, ma soprattutto il gruppo:

“Il merito è loro che mi hanno seguito, un organico completo, che si è sempre applicato con abnegazione e mostrato la determinazione giusta per poter centrare un traguardo così importante”.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>