Classifica marcatori Lega Pro Prima Divisione B quarta giornata 2012-2013

Messa in archivio la quarta giornata di Lega Pro Prima Divisione B, il Latina pare poter contare sul fatto di aver centrato il bomber di razza: si tratta di Dario Barraco, autore fin qui di tre reti che lo issano a temporaneo leader della classifica marcatori (sua la marcatura decisiva contro il Sorrento).

Prima Divisione B classifica marcatori diciannovesima giornata

Leader indiscusso della classifica marcatori del girone B di Prima Divisione è Denis Godeas della Triestina che, con il terzo gol di giornata inflitto al Lanciano allo scadere dell’incontro, si è portato a quota 11 ed è primo tra i bomber di categoria.

A dieci si porta Felice Evacuo in virtù della doppietta di rigore segnata al Frosinone: lo spezzino raggiunge in seconda posizione Leonardo Pavoletti del Lanciano e Simone Corazza del Portogruaro. Dario Barraco del Trapani è a nove reti mentre un gran bel balzo in avanti lo ha compiuto Fabio Mazzeo del Barletta, autore di una tripletta contro il Prato: raggiunge a quota otto gol Giuseppe Le Noci della Cremonese (da quant’è che non segna?).

Classifica marcatori Prima Divisione B diciottesima giornata

Un terzetto al comando della classifica marcatori del girone B di Prima Divisione alla diciottesima giornata: si tratta di Simone Corazza del Portogruaro, Denis Godeas della Triestina e Leonardo Pavoletti del Lanciano con dieci reti all’attivo.

Segue, a quota nove, Dario Barraco del Trapani che precede il duo appaiato a otto marcature, Felice Evacuo dello Spezia e Giuseppe Le Noci della Cremonese.

Nessuno a sette gol, a sei vi sono otto calciatori: si tratta di Umberto Del Core dell’Andria, Manuel Fischnaller del Sud Tirol, Antonio Gaeta e Matteo Merini della Carrarese, Salvatore Gambino del Trapani, Simone Guerra del Piacenza, Jefferson del Latina e Ignacio Pia del Pergocrema.

Classifica marcatori Prima Divisione B diciassettesima giornata

Nel girone B della Prima Divisione, nonostante un campionato non ancora in decollo da parte della Triestina, Denis Godeas è in testa alla classifica marcatori con 10 reti all’attivo che non sono figlie di alcun penalty.

L’alabardato ha anche la media gol più alta del gruppo visto che segna un gol ogni 59′ di gioco.

Appena a ruota, e si stanno ben comportando con le rispettive formazioni, Leonardo Pavoletti del Lanciano e Dario Barraco del Trapani.

13a / Classifica marcatori Prima Divisione B: Barraco e Jefferson, si sale

Classifica marcatori Prima Divisione B alla tredicesima giornata

Non cambia il duo di testa e, a guidare la classifica marcatori della Prima Divisione B, troviamo ancora la coppia composta da Giuseppe Le Noci e Denis Godeas, peraltro reduci dallo scontro diretto tra le rispettive compagini, Cremonese e Triestina.

Hanno vinto gli alabardati e nè l’uno nè l’altro sono andati a segno. Chi passa da sei a sette, in virtù della rete del provvisorio 1-2 segnata al Portogruaro, è Dario Barraco punta del Trapani e autopre di una prova maiuscola. Solo, a quota sei, finisce Jefferson, decisivo nella sfida tra Latina e Sud Tirol e autore della rete della vittoria pontina.

Un quintetto a cinque gol: tra essi, l’unico ad aver timbrato il cartellino è stato il carrarese Matteo Merini, che ha sbloccato il punteggio a lanciano (finirà 1-1). Merini raggiunge il compagno di squadra Gaeta e si adagia tra Fofana, Evacuo e Corazza.

Le prime posizioni:

 

Trapani, Barraco forma e sostanza: media di 1 gol ogni 2 partite

Ha sicuramente impressionato, per il volume di gioco espresso e per il punteggio roboante con cui ha spento le velleità di un Pergocrema nel quale pare non essere rimastoo nè comandante nè equipaggio (la nave, almeno quella, ci sarà ancora?), la vittoria colta dal Trapani in terra cremasca.

Al di là degli episodi che hanno condizionato (il calcio di rigore che nessuna telecamera è riuscita a confermare e l’espulsione di Doudou all’8’ della ripresa) è stata la gara di un uomo tra tutti. Dario Barraco, 26 anni, centrocampista dal fiato che pare si riformi a energia solare e dai piedi a tal punto sopraffini da garantirgli quel tot di gol che ne impreziosiscono l’operato.

Non fossero tecnici, quei piedi, non gli si farebbe tirare i calci di rigore: invece, è stato Barraco a realizzare dal dischetto il momentaneo 2-0 e poi a regalarsi una domenica magica (con tanto di doppietta) siglando la marcatura del 4-0. Mediano dalle caratteristiche offensive, origine romana classe ’85, Barraco è approdato al calcio professionistico nel 2006, mentre in precedenza aveva militato nei Dilettanti con il Guidonia collezionando 31 presenze e 5 gol.