Allenatori Lega Pro, quanto conviene il cambio? Statistiche

di Samuel 2

 Alla diciottesima giornata di Lega Pro Prima Divisione A e Seconda Divisione A e B (mentre il gruppo B di Prima Divisione ne ha messe in archivio quattordici) le panchine su cui vi è stato un avvicendamento sono nove in Prima Divisione (quattro nel girone A e cinque nel B) e diciannove in Seconda Divisione (con il Fano che ha liquidato già due tecnici). In totale, ventotto tra esoneri e dimissioni.

Non pochi, motivo per cui diventa interessante capire se sia possibile dare risposta alla spinosa questione relativa all’opportunità o meno di cambiare in corsa.

La casistica della situazione attuale offre un ventaglio di situazioni evidentemente differenti: si va da Salerno – dove Perrone ha davvero impresso una svolta alla marcia della Salernitana – a contesti in cui il tocco del mister non ha implicato una svolta netta.

Particolari i casi di Milazzo (dove le problematiche sono state e sono societarie prima ancora che tecniche) e Martina Franca dove si è registrato il cambio alla guida tra Ciullo e Di Meo ma è avvenuto prima ancora che iniziasse la stagione.

Dando per evidente, quindi, che ogni caso è a sè, ecco cosa dicono i numeri laddove si è provveduto al cambio della guida tecnica (statistiche in aggiornamento con il passare delle giornate):

LEGA PRO PRIMA DIVISIONE A

Cremonese (22 punti cui sottrarre la penalizzzazione di 1 punto)
Oscar Brevi: 4 partite 5 punti (media 1,25 punti a partita)
Giuseppe Scienza: 13 partite 17 punti (media 1,30 punto a partita)

San Marino (22 punti)
Mario Petrone: 4 partite 3 punti (media 0,75 punti a partita)
Leonardo Acori: 12 partite 19 punti (media 1,58 punti a partita)

Treviso (8 punti cui sottrarre la penalizzazione di 1 punto)
Agenore Maurizi: 8 partite 2 punti (media 0,25 punti a partita)
Gennaro Ruotolo: 9 partite 6 punti (media 0,66 punti a partita)

Tritium (9 punti)
Paolo Bertani: 8 partite 4 punti (media 0,5 punti a partita)
Oscar Magoni: 8 partite 5 punti (media 0,625 punti a partita)

LEGA PRO PRIMA DIVISIONE B

Barletta (8 punti)
Raffaele Novelli: 8 partite 3 punti (media 0,375 punti a partita)
Paolo Stringara: 6 partite 4 punti (media 0,66 punto a partita)
Raffaele Novelli: 2 partite 1 punto (media 0,5 punti a partita)

Benevento (18 punti)
Jorge Martinez: 7 partite 9 punti (media 1,28 punti a partita)
Guido Ugolotti: 9 partite 10 punti (media 1,11 punti a partita)

Carrarese (10 punti)
Carlo Sabatini: 5 partite 0 punti (media 0 punti a partita)
Nello Di Costanzo: 11 partite 10 punti (media 0,9 punti a partita)

Perugia (25 punti cui sottrarre la penalizzazione di un punto)
Pierfrancesco Battistini: 10 partite 14 punti (media 1,4 punti a partita)
Andrea Camplone: 6 partite 11 punti (media 1,83 punto a partita)

LEGA PRO SECONDA DIVISIONE A

Casale (19 punti cui sottrarre la penalizzazione di 5 punti)
Paolo Rodolfi: 11 partite 9 punti (media 0,81 punti a partita)
Virgilio Perra: 7 partite 10 punto (media 1,42 punto a partita)

Fano (12 punti cui sottrarre la penalizzazione di 1 punto)
Karel Zeman: 1 partita 0 punti (media 0 punti a partita)
Lazzaro Gaudenzi: 8 partite 4 punti (media 0,5 punti a partita)
Massimo Gadda: 9 partite 8 punti (media 0,88 punti a partita)

Giacomense (15 punti)
Fabio Gallo: 14 partite 11 punti (media 0,785 punti a partita)
Leonardo Rossi: 4 partite 4 punti (media 1 punto a partita)

Milazzo (8 punti)
Marco Tosi: 8 partite 3 punti (media 0,375 punti a partita)
Francesco Tudisco: 10 partite 5 punti (0,5 punti a partita)

Vallee d’Aoste (18 punti cui sottrarre la penalizzazione di 1 punto)
Giovanni Zichella: 9 partite 5 punti (media 0,55 punti a partita)
Beny Carbone: 8 partite 13 punti (media 1,62 punti a partita)

LEGA PRO SECONDA DIVISIONE B

Campobasso (17 punti cui sottrarre la penalizzazione di 2 punti)
Edoardo Imbimbo: 10 partite 7 punti (media 0,7 punti a partita)
Salvatore Vullo: 8 partite 10 punti (media 1,25 punto a partita)

Foligno (22 punti)
Giovanni Tedesco: 4 partite 3 punti (media 0,75 punti a partita)
Francesco Monaco: 14 partite 19 punti (media 1,35 punti a partita)

Fondi (9 punti)
Enzo Capuano: 6 partite 2 punti (media 0,33 punti a partita)
Nicola Provenza: 9 partite 7 punti (media 0,77 punto a partita)
Enzo Capuano: 3 partite 0 punti (media 0 punti a partita)

Hintereggio (19 punti)
Gaetano Di Maria: 7 partite 3 punti (media 0,43 punti a partita)
Antonio Venuto: 11 partite 16 punti (media 1,45 punto a partita)

L’Aquila (27 punti)
Archimede Graziani: 8 partite 12 punti (media 1,5 punti a partita)
Maurizio Ianni: 9 partite 15 punti (media 1,66 punti a partita)

Martina Franca (26 punti)
Salvatore Ciullo n.g. (dimissionario prima del debutto in campionato)
Giuseppe Di Meo: 18 partite 26 punti (media 1,44 punti a partita)

Poggibonsi (28 punti)
Fabio Fraschetti: 14 partite 21 punti (media 1,5 punti a partita)
Stefano Polidori: 4 partita 7 punti (media 1,75 punti a partita)

Salernitana (40 punti)
Giuseppe Galderisi: 3 partite 1 punto (media 0,33 punti a partita)
Carlo Perrone: 15 partite 39 punti (media 2,6 punti a partita)

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>