Calcioscommesse interrogatorio Filippo Carobbio 17 aprile 2012

di Samuel Commenta

L’inchiesta sul calcioscommesse non si ferma: i principali quotidiani annunciano a breve una nuova ondata di arresti e intanto, nel primo pomeriggio di martedì 17 aprile 2012, si è presentato davanti al procuratore di Cremona, Roberto Di Martino, il calciatore Filippo Carobbio, che fu anche arrestato.

Carobbio, tra le altre cose, era stato citato in relazione alla combine di numerosi incontri dal calciatore del Piacenza Carlo Gervasoni nel suo interrogatorio del 12 marzo scorso il cui contenuto è stato di recente desecretato.

“La settimana successiva – raccontava tra le altre cose Gervasoni – l’Albinoleffe ha venduto la partita Reggina-Albinoleffe, appunto del 30 maggio 2010 terminata per 3-1. Della cosa mi ha informato il Carobbio precisandomi che fu proprio il presidente della Reggina che contattò il presidente dell’Albinoleffe promettendogli di restituirgli il favore l’anno successivo, non so se gli diede anche del denaro”.

A quanto si è saputo, è probabile che anche l’interrogatorio di Carobbio di quest’oggi sia secretato.

È durato circa tre ore l’ interrogatorio, Filippo Carobbio, indagato nell’ambito della vicenda sul calcioscommesse. Carobbio, lasciando il Tribunale di Cremona, non ha rilasciato dichiarazioni se non per dire laconicamente che è

“tutto a posto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>