Diretta live Milan-Spezia Viareggio Cup 21 febbraio 2013

di Samuel 2

Torneo Viareggio 2013 quarti di finale
Stadio Bresciani, Viareggio, ore 15
Milan-Spezia 3-0: 12′ pt e 45′ pt Petagna (M), 14′ pt Ganz (M)

Il campo non può che raccontare il bel percorso messo a referto, finora, da Milan e Spezia nella Viareggio Cup 2013 sebbene dai rossoneri ci si attendeva un ruolo da protagonista fino alla fine mentre lo Spezia rappresenta una bella sorpresa e si è garantito il passaggio del turno battendo la meglio quotata Inter ai calci di rigore.

Rossoneri capaci di assicurarsi i quarti dopo una gara intensa e combattuta contro gli argentini dell’All Boys, resisi protagonisti – a fine partita e a eliminazione racimolata – di un comportamento inqualificabile che ha portato gli esclusi a una vera e propria aggressione ai danni dei ragazzi di mister Dolcetti.

>> Diretta live Viareggio Cup quarti di finale

Il campo: rossoneri privi di Lora per squalifica, possibile che venga riconfermata in blocco la squadra che si è guadagnata l’accessso ai quarti con Narduzzo tra i pali, difesa a quattro con Pedone, Pacifico, Lucarini e Pinato, trio di mediana composto da Cristante, Aniekan e Bastone; reparto avanzato con Henty, Petagna e Ganz.

Liguri in veste 4-2-3-1 con Marani in porta; poker di difesa composto da Bellavigna, Marchitelli, Faye e Ceccaroni; il duo di mediana bassa dovrebbe essere la coppia Brondi-Franco; a far la spola tra centrocampo e attacco Ciurria, Izzillo e Passamonti; Galiera unica punta. Tempo reale dalle 14.45.

Milan-Spezia probabili formazioni:

  • MILAN (4-3-3): Narduzzo; Pedone, Pacifico, Lucarini, Pinato; Bastone, Cristante, Aniekan; Henty, Petagna, Ganz. A disposizione: Andrenacci, Ferretti, Bortoli, Iotti, Piccinocchi, De Feo, Petkovic. All. Dolcetti.
  • SPEZIA (4-2-3-1): Marani; Bellavigna, Marchitelli, Faye, Ceccaroni; Brondi, Franco; Ciurria, Izzillo, Passamonti; Galiera. A disposizione: Tognoni, Ortelli, Bonelli, Cretella, Maneli, Celentano, Bastoni. All. Ceccotti.
  • Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

Ore 14.55. Cinque minuti al fischio di inizio, qualche nuvola a Viareggio.

Ore 14.58. Da ricordare che la vincente di Milan-Spezia, affronterà in semifinale la vincente di Parma-Juve Stabia.

Ore 15. Le formazioni ufficiali di Milan-Spezia:

  • MILAN (4-3-3): Narduzzo; Ferretti, Speranza, Pacifico, Tamas; Bastone, Cristante, Piccinocchi; De Feo,  Ganz, Petagna. A disposizione: Andrenacci, Petkovic, Pinato, Lucarini, Aniekan, Spagnoli, Bortoli, Iotti, Henty, Pedone, Prosenik. All. Dolcetti.
  • SPEZIA: Marani; Ceccaroni, Marchitelli, Faye, Ciurria; Brondi, Izzillo, Bellavigna, Galiera; Tabiolati, Franco. A disposizione: Tognoni, Dadà, Ortelli, Diliberovic, Bonelli, Cretella, Mameli, Celentano, Bastoni, Cucurnia. All. Cei

PRIMO TEMPO.

  • 1′. Partiti, Milan in manovra da sinistra a destra. campo pesante.
  • 3′. Fasi di studio con palla che gira in mediana, Spezia ben disposto in campo e propositivo soprattutto in ripartenza. Dei liguri il primo temtativo ma Faye viene anticipato in area rossonera al momento dello stacco di testa.
  • 5′. Occasionissima Spezia: Inzillo riceve palla in area avversaria, tocco sotto porta impreciso, la sfera si impenna.
  • 7′. De Feo accusa un problema fisico, Doolcetti mette in preallarme Prosenik che sta svestendo la tuta.
  • 8′. Si prova a continuare con De Feo, cambio al momento rinviato. Spezia in fraseggio, baricentri delle due squadre molto bassi.
  • 9′. Gran tiro di Cristante che tenta un pallonetto su Marani fuori dai pali, provvidenziale il rientro dell’estremo spezzino che mette in corner.
  • 10′. Primo giallo dell’incontro al centrale del Milan, Pacifico, per fallo in mediana.
  • 11′. Primo cambio Spezia: infortunio per Bellavigna, al suo posto Cretella.
  • 12′. VANTAGGIO MILAN. Svarione della difesa ligure, Petagna ne approfitta e colpisce con una conclusione da distanza ravvicinata.
  • 14′. RADDOPPIO MILAN. Bellissima azione corale con Ganz che raccoglie palla in area e si ritaglia lo spazio per il tiro. Preciso e vincente.
  • 17′. Lo Spezia sembra aver accusato, almeno momentaneamente, il doppio colpo. Rossoneri tranquilli in fase di contenimento e pronti alle ripartenze.
  • 20′. Sembrano rientrati i problemi fisici per De Feo, che resta regolarmente in campo. Intanto, azione solitaria di Tabiolati che calcia dal limite, Narduzzo blocca.
  • 22′. Clamorosa occasione sprecata dal Milan che va al tiro a distanza ravvicinata con Bastone e De Feo, nel primo caso ottima replica delll’estremo spezzino, nel secondo caso sfera alta.
  • 25′. Fasi di gioco sviluppate a centrocampo, buona guardia della mediana rossonera mentre lo Spezia fatica a trovare sbocchi dalla tre quarti avversaria in su.
  • 27′. Bastone non riesce a proseguire, contusione per lui. Pronto a entrare Bortoli che Dolcetti sta facendo scaldare.
  • 28′: primo cambio in casa Milan, Bastone lascia a Bortoli. Ritmo partita non elevato, il Milan gestisce e propone, lo Spezia latita e pare subire la velocità delle punte avversarie.
  • 29′. Un minuto di gioco e Bortoli si fa ammonire: fallo tattico in mediana.
  • 30′. Botta di Ceccaroni da fuori area, sfera alta sopra la traversa.
  • 32′. Bello il duello Izzillo-De Feo, due dei più attivi tra i ventidue in campo.
  • 34′. Primo giallo anche in casa Spezia, ammonito Brondi per fallo di gioco.
  • 37′. Botta di Cristante da fuori area direttam,ente da calcio di punizione, pallone out di un metro rispetto al palo destro spezzino.
  • 39′. Si gioca nella metà campo rossonera ma la retroguardia non sbaglia un intervento: Spezia più volitivo e in cerca della rete che riapra la sfida.
  • 42′. Azione solitaria di Izzillo che parte dal centrocampo e conclude in porta dal limite: Narduzzo blocca in tuffo.
  • 44′. Tre minuti di recupero. Da segnalare una conclusione dal limite di Ganz che costringe Marani alla parata in due tempi.
  • 45′. TRIS MILAN. Ancora petagna che finalizza una manovra di contropiede. Gara virtualmente chiusa.
  • 47′ pt. Fallo di Marchitelli da ultimo uomo su Ganz (contatto fuori area): espulso. Spezia in dieci.
  • 48′. Fine primo tempo.

SECONDO TEMPO.

  • 1′. Cambio Milan: fuori Ganz, entra Prosinek.
  • 3′. Fasi tattiche, ancora fraseggi in orizzontale con il Milan che prova a sfruttare la superiorità numerica e punta al possesso palla costante.
  • 6′. Punizione a giro di franco dai 20 metri, Narduzzo blocca la sfera.
  • 9′. Spezia generoso, affondo di Ceccaroni sulla fascia sinistra con il calciatore che si fa 20 metri di campo palla al piede: retroguardia rossonera attenta e pronta a spazzare.
  • 13′. Conclusione di Feretti da fuori area, palla alta sopra la traversa. Gestione lineare del risultato da parte del Milan.
  • 15′. Doppio cambio, uno per parte: il Milan sostituisce Pacifico con Pinato; lo Spezia cambia Brondi con Diliberovic.
  • 18′. Occasione Milan: Cristante calcia da fuori, Marani respinge, De Feo non trova il tap in vincente.
  • 25′. Spezia in manovra, difficoltà a presentarsi al tiro. Intanto il Milan sostituisce Petagna, autore di una doppietta, con Henty.
  • 28′. De Feo al tiro dai 12 metri, palla tra le braccia di Marani.
  • 29′. Doppio cambio: nel Parma Tabiolati lascia a Ortelli, nel Milan Cristante cede il posto ad Aniekan.
  • 31′. Ammonito franco per fallo in mediana.
  • 33′. Buona manovra rossonera con Prosenik che, anziché calciare da buona posizione, serve al centro per i compagni che non agganciano.
  • 41′. Gara di fatto giocata su ritmi bassi, pochi tiri in porta e molto possesso palla. Si attende il triplice fischio.
  • 43′. Saranno 4 i minuti di recupero mentre ci si appresta a vivere una semifinale tra Milan-Parma (i Ducali conducono per 3-1 sulla Juve Stabia con i campani in nove uomini).
  • 45′. Ammonito Cucurnia per simulazione in area rossonera.
  • TRIPLICE FISCHIO. Milan in semifinale dove incontrerà il Parma. Si gioca sabato 23 febbraio 2013.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>