Diretta live Pro Patria-Treviso 20 febbraio 2012

di Samuel 0

Seconda Divisione A posticipo ventiseiesima giornata

  • Stadio Speroni, Busto Arsizio

Pro Patria-Treviso 2-2: 17′ pt Serafini (P), 23′ st e 27′ st rig. Ferretti (T), 36′ st Cozzolino (P)

Gioca la Pro Patria e, al solito, la classifica è ingannevole. perché la graduatoria, anche stavolta, porterebbe a pensare che per la quinta forza del campionato, il Treviso, l’impegno contro una formazione che viaggia a centro classifica è abbordabile.

Invece, gli uomini di mister Giovanni Cusatis devono far fronte all’enorme penalizzazione che ne ha precluso di fatto il cammino: senza quei 13 punti sottratti a tavolino, infatti, i locali sarebbero terzi a tre punti dalla vetta. Letta così, la sfida per i veneti diventa gara complicata e, in ogni caso, alla quale chiedere un solo risultato perché solo con la vittoria il treviso resterebbe agganciato al Cuneo in quarta posizione.

Allo Speroni si annuncia una gara bagnata – le previsioni dicono probabile pioggia – ed equilibrata tra due delle squadre che fin qui hanno perso meno (cinque sconfitte a testa) e segnato di più (sono il quarto e quinto attacco del torneo con 37 reti fatte dei padroni di casa a 36).

Assolutamente degno di nota anche il ruolino delle rispettive retroguardie: il Treviso vanta la miglior difesa del torneo con 21 reti al passivo, una in più per la Pro Patria. I veneti sono reduci da un mese negativo: devono recuperare la sfida contro la valenzana e hanno perso le ultime tre gare – tutte di misura – contro San Marino, Renate e Borgo a Buggiano.

In trasferta la squadra biancoceleste non vince dal 27 ottobre (0-2 contro la Sambonifacese). Incredibile il ruolino dei lombardi che nel girone di ritorno hanno inanellato quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta. Le quote vedono favoriti i padroni di casa la cui vittoria è pagata 2 volte la posta, il pari si gioca a 3 e il segno 2 a 4.

All’andata si imposero i veneti per due reti a zero. Seguiranno aggiornamenti pomeridiani e la diretta live della gara a partire dalle 20.30.

Intanto, su invito del presidente del Coni Giovanni Petrucci, la Figc ha disposto un minuto di silenzio su tutti i campi di gara, da oggi fino a domenica, per ricordare i tre militari italiani deceduti in mattinata in Afghanistan.

I locali dovrebbero presentare la coppia offensiva composta da bomber Serafini e Cozzolino mentre nelle file ospiti sarà Giorico a lanciare per Ferretti e Gallon.

Le formazioni ufficiali di Pro Patria-Treviso

  • Pro Patria (4-3-1-2): Frasca, Gambaretti, Nossa, Polverini, Taino; Bruccini, Vignali, Mora; Giannone; Serafini, Cozzolino. All. Cusatis.
  • Treviso (4-3-1-2): Campironi; Cernuto, Biagini, Di Girolamo, Paoli; Maracchi, Bandiera, Malacarne; Giorico; Ferretti, Gallon. All. Zanin.
  • Arbitro: Del Giudici di Latina

Diego Zanin a Raisport: “Senza penalità sarebbero davanti a noi che nelle ultime gare abbiamo sofferto una situazione generale che ci ha tolto alcune certezze. Abbiamo perso gare di misura, mai stati allo sbando ma c’è stato un momento di confusione. Ora siamo determinati a ribaltare il periodo. Senza Perna e Torromino ma con la convinzione che ci li sostituirà farà bene e darà il massimo”.

Giovanni Cusatis a RaiSport: “I ragazzi stanno facendo qualcosa di importante e del lavoro stiamo raccogliendo i frutti nonostante la penalizzazione ci abbia precluso ogni discorso relativo alla zona alta della classifica. Il Treviso è squadra che gioca ottimo calcio”.

Debutto nelle file del Treviso del portiere Campironi. Premiato nel pre partita Bruccini per le 100 presenza con la casacca della Pro Patria.

Minuto di raccoglimento per i militari deceduti in Afghanistan.

Pronti per partire.

  • 1′. Pro Patria da destra verso sinistra. E’ iniziata. Manovra locale con Vignali che cerca la verticalizzazione ma la retroguardia ospite è attenta. Riparte il Treviso.
  • 3′. Veneti in sfondamento sulla sinistra con Malacarne che non trova sbocchi. Rimessa per la Pro Patria.
  • 5′. Da mallon a Malacarne, palla nelle mani di Frasca.
  • 6′. Contatto Campironi-Cozzolino, l’arbitro lascia correre.
  • 8′. Fallo di Ferretti nella mediana ospite, riparte la Pro Patria con Bruccini ma il gioco si spezza nuovamente per una serie di falli tattici consecutivi.
  • 9′. Fraseggi confusi e capovolgimenti di fronte con la palla che non giunge oltre le rispettive tre quarti.
  • 11′. Punizione per il Treviso dai 30 metri, sulla palla Maracchi ma spazza Gambaretti che, nel proseguo dell’azione, commette fallo su Gallon. Bandiera verso Ferretti, la palla non passa.
  • 12′. Bruccini alla conclusione di testa, palla a lato.
  • 13′. Biagini verticalizza per Ferretti che cade in area locale: nulla di fatto, riparte la pro Patria sulla destra.
  • 14′. Ripartenza di Cozzolino, salva Di Girolamo che chiude in fallo laterale. Il pallino della manovra è degli ospiti che hanno alzato il baricentro del gioco. I locali puntano per ora su ripartenze in velocità.
  • 16′. fraseggio veneto, da Giorico a Malacarne che vine anticipato dall’estremo di casa.
  • 17′. Maracchi se ne va sulla fascia destra e cerca Ferretti in area, palla messa in angolo. Riconquista palla la Pro Patria che parte in contropiede: da Giannone a Serafini che in diagonale trafigge Campironi. Pro patria in vantaggio. Si tratta del 15esimo centro stagionale per il bomber di casa, secondo nella marcatori alle spalle di Lapadula che guida a 17 reti.
  • 19′. Reazion efrettolosa del treviso con Biagini che va al tiro dai 35 metri, conclusione inguardabile.
  • 21′. Giorico taglia in area ospite per Ferretti, ottimo l’anticipo della retroguardia lombarda.
  • 23′. Intervento falloso su Giorico, il treviso riparte dai 35 metri. Intervento falloso anche su Biagini da parte di Mora che è, finora, il più falloso.
  • 24′. Giorico crossa da destra verso sinistra per Ferretti: ottimo lo stacco dagli 11 metri, palla centrale, Frasca para senza difficoltà.
  • 25′. cernuto si fa 40 metri palla al piede ma viene fermato in fallo laterale all’atezza dei 20 metri dalla porta locale. Il Treviso ha ripreso a giocare dopo una fase di confusione che ha fatto seguito al gol.
  • 27′. La manovra ospite si inceppa all’altezza dell’area della pro Patria: la pecca di questo Treviso è quella di non riuscire a finalizzare le trame.
  • 28′. ripartenza Pro Patria, Mora perde palla e favorisce il contropiede ospite. stessa sorte per la palla giocata da Giorico che diventa preda della difesa di casa.
  • 30′. Si fraseggia in mediana con i soliti falli tattici per spezzare il gioco.
  • 32′. Lanciio per Gallon ma la palla schizza e finisce in fallo laterale, riparte la Pro Patria.
  • 34′. Biagini è impeccabile nel togliere palla a Cozzolino ma poi la perde sul ritorno di Mora che calcia a rete dal limite dell’area. Campironi mette in angolo. Nulla di fatto, riparte la manovra ospite con Giorico.
  • 35′. Fallo di Bruccini su Ferretti in mediana, il Treviso in manovra costante.
  • 37′. Fallo in area locale di Ferretti, Frasca fa ripartire lp’azione della Pro Patria.
  • 38′. Buone le intuizioni di Malacarne che prova a ragionare palla al piede nel tentativo di assistere gli scatti dei compagni ma la difesa di casa non perde un contrasto.
  • 40′. Fallo di Polverini a 30 metri dalla porta di Frasca, buona occasione per il Treviso. Cross di Giorico, palla in angolo, Frasca stacca più in alto di tutti sul traversone conseguente.
  • 42′. Ripartenza Treviso, Serafini non aggancia da ottima posizione.
  • 44′. Si finisce con il Treviso in avanti ma i veneti non riescono a impensierire Frasca, sono semmai le ripartenze locali a creare scompiglio dalle parti di Campironi.
  • 45′. Affondo di Bruccini e Cozzolino, la difesa del Treviso si rifugia in corner. Giannone al tiro dai 35 metri, palla cinque metri sopra la traversa. Un minuto di recupero.
  • 46′. Squadre negli spogliatoi. Il Treviso ha bisogno di maggiore incisività in zona tiro, ottima fin qui la lettura tattica dei padroni di casa, capaci di arginare le incursioni venete e colpire in velocità.
  • Problemi all’impianto di illuminazione, luci notevolmente ridotte. Le squadre non sono ancora rientrate in campo. intanto, nell’altra delle due gare del campionato italiano in programma stasera il Torino sta vincendo contro la Sampdoria (Antenucci al 20′ del primo tempo).
  • Evidente il calo di visibilità, non chiaro quanto sta accadendo: potrebbe esserci un guasto all’impianto. Si è in attesa, pare che anche negli spogliatoi non vi sia illuminazione. In campo ci sono solo le riserve che si scaldano in mediana. In particolare, nella metà campo di destra – quella che dà verso gli spogliatoi – è evidente il calo di visibilità. Il black out energetico perdura, si resta in attesa di capire come e se sia possibile per ovviare al problema. Dovesse conquistare i tre punti, la Pro Patria scavalcherebe in classifica Borgo a Buggiano e Alessandria e andrebbe a occupare il decimo posto a quota 34.
  • Allo Speroni sono in corso consultazioni tra dirigenti delle squadre e terna arbitrale, per ora l’incontro è sospeso.
  • Di contro, se la Pro Patria farebbe un ulteriore balzello in avanti, il Treviso mancherebbe l’opportunità di agganciare il Cuneo a quota 42 e, con i 39 punti all’attivo, resterebbe quinta forza del campionato.
  • Continua il conciliabolo tra le parti interessate ma non si ha modo di capire in che maniera possa essere risolto il black out.
  • Ora calciatori e dirigenti sono assiepati nei pressi degli spogliatoi (ancora al buio). Il pubblico presente allo Speroni sta rumoreggiando e iniziano a sentirsi fischi. E’ sulle tribune che, ancor più che altrove, si nota l’enorme differenza di luminosità. Il pubblico lì presente non è illuminato dalle luci.
  • Non è stato risolto nulla ma le due squadre provano a riprendere il gioco. Ora si stanno dirigendo verso il cerchio di metà campo. Si ricomincia (o ci si prova).
  • Contestazioni dagli spalti.
  • 1′. Palla a due del Treviso, è partito il secondo tempo. La decisione del direttore di gara farà discutere (è ovviamnete probabile che si sia consultato con chi di dovere), intanto nessun cambio nelle due squadre.
  • 3′. Primo angolo per il treviso, Frasca si avventa sul pallone. Riparte la manovra dei padroni di casa.
  • 4′. Affondo di Mora per via centrale ma perde palla sul raddoppio di marcatura.
  • 6′. paoli al cross dalla sinistra, clamorosa indecisione di frasca con ferretti che non riesce a toccare la sfera. La palla danza in prossimità della linea di porta prima che la retroguardia di casa spazzi.
  • 7′. Duetto Giorico-Ferretti, la difesa locale si chiude a muro e respinge.
  • 8′. Fraseggio manovrato del treviso ma Paoli si perde tra le maglie avversarie.
  • 8′. Ammonito Gallon per fallo su Vignali. E’ il primo ammonito dell’incontro.
  • 9′. Quasi risolti i problemi di black out. Intanto Serafini al tiro, Campironi si prodiga in un intervento da applausi. Pro Patria vicina al raddoppio.
  • 11′. Undicesimo cartellino giallo della stagione per Mora per fallo su Gallon.
  • 12′. Angolo Treviso, Frasca smanaccia e rilancia l’azione locale ma Cozzolino perde la sfera sul raddoppio avversario.
  • 13′. La trama del match somiglia a quella della prima parte, con il Treviso a far possesso palla e la Pro Patria abile a difendersi e ripartire.
  • 14′. Treviso in manovra con Paoli che non trova varchi: Bruccini ruba palla ma Giorico è lesto a servirlo con la stessa moneta. Serafini lo stende, punizione Treviso. Nulla di fatto, riparte Giannone che innesca Mora la cui acrobazia a dieci metri dalla porta veneta non sortisce effetti.
  • 15′. Pro Patria in avanti, Mora se ne va sulla sinistra e viene steso da Cernuto. Punizione locale. Spazza la difesa veneta.
  • 17′. Gioco avviluppato in mediana, il Treviso è in cerca di spazi utili. Ferretti al tiro in corsa, fuori misura.
  • 19′. Paoli innesca Gallon sulla fascia sinistra, traversone da dimenticare.
  • 20′. Paoli e Mora i più in palla. Treviso con lo stesso difetto della prima frazione: una quantità enorme di passaggi a fronte di un numero esigiuo di conclusioni.
  • 21′. Giallo a Bandiera.
  • 23′. Malacarne serve Giorico che si gira e indirizza verso Ferretti a cui non resta che insaccare di testa da ottima posizione. Pareggio del Treviso.
  • 24′. Risultato fin qui giusto, sebbene la Pro Patria – che ha toccato meno palloni – sappia essere più incisiva negli ultimi quindici metri.
  • 25′. Fallo su Cernuto, punizione per il Treviso che sembra un corner corto. Tocco di mano di Bruccini sul cross, calcio di rigore per il treviso.
  • 27′. Sul pallone Ferretti: palla sotto l’incrocio, Treviso in vantaggio.
  • 28′. Gara capovolta in 4′, nella circostanza del tocco di mano Bruccini è stato ammonito. Esultanza veemente quella di ferretti che viene apertamente contestato dal pubblico.
  • 29′. Cambio Pro Patria: fuori Gallon dentro Madiotto.
  • 30′. Scintille tra Nossa e ferretti, i due si chiariscono dopo un contatto.
  • 31′. Angolo Pro Patria, Campironi in presa alta.
  • 32′. Tiro di Ferretti dai 30 metri, Frasca para senza difficoltà.
  • 33′. Contrasti nello stretto in fase di mediana, reciproci errori in fase di appoggio.
  • 34′. Il Torino ha battuto la Samp 2-1. A Busto è invece la pro Patria a spingere con maggiore veemenza. Sono tuttavia i veneti a mostrare una condizione atletica migliore e sembrano i meno stanchi.
  • 36′. Serafini aiuta i compagni in mediana, Giannone riceve palla e serve Cozzolino a cui non resta che ritagliarsi lo spazio per calciare e trafiggere l’estremo ospite in diagonale. Rete molto bella, sia per l’assist a tagliare la difesa di Giannone che per la maniera in cui Cozzolino è riuscito a liberarsi del diretto avversario.
  • 38′. Gioco interrotto con Cozzolino a terra.
  • 39′. Intanto si viene a sapere che il black out è stato causato dal disservizio della società che gestisce il flusso dell’illuminazione. Entra Artaria e fuori Cozzolino nella Pro Patria, bagno di applausi per lui.
  • 40′. Malacarne se ne va sulla destra e ottiene un corner.
  • 41′. Il forcing delle due mediane si fa più intenso, la sensazione è che entrambe le squadre vogliano usare il tempo che resta per provare a vincere.
  • 42′. treviso: fuori Malacarne dentro Spinosa.
  • 43′. Giorico batte un corner, Biagini tenta lo stacco ma la palla termina sul fondo.
  • 44′. Riparte la pro Patria che imposta con passaggi brevi.
  • 45′. Gioco fermo, cambio Pro patria: fuori Giannone entra Cortesi.
  • 46′. Mora e Vignali prendono per mano i locali, rimessa in attacco per la Pro Patria.
  • 47′. Quattro i minuti di recupero, ne mancano due. Si chiude con la Pro Patria avanti, Serafini tenta l’affondo, dialoga con Taino che gli rende palla e gli consente di staccare di testa, sfera che si spegne a lato.
  • 49′. Le squadre si fronteggiano in mediana, non accade null’altro. Finisce 2-2, in classifica cambia poco: la Pro Patria sale a 32 e resta dodicesima, il Treviso a 40 e resta quinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>