La Lega Pro al seminario con Fifa e Interpol

di Samuel 0

La Lega Pro in Finlandia per il primo seminario internazionale inerente la lotta alle frodi sportive, le strategie, le attività e le azioni messe in campo.

Il convegno, promosso da Fifa e Interpol, ospiterà la Lega Pro che è di fatto l’unica Lega ad essere stata invitata per illustrare le attività di contrasto e le azioni concrete messe in atto contro gli illeciti sportivi.

Per conto della Lega Pro parteciperanno il direttore Francesco Ghirelli, Vittorio Angelaccio ed Emanuele Paolucci dell’Ufficio Integrity della Lega Pro. Le parole di Ghirelli:

“Il convegno, che è anche un confronto, ha lo scopo di mettere a punto la strategia e l’imperativo è la cooperazione e lo scambio di informazioni, la condivisione delle conoscenze, la prevenzione e l’educazione dei giovani. È fondamentale che ognuno perda un poco della propria autonomia. Il calcio deve perdere un pò del suo essere naif, il lavoro di contrasto non consente debolezze o sconti. Le organizzazioni criminali guadagnano molto e rischiano poco. Le pene per chi commette reati di frode sportiva sono nettamente inferiori al traffico della droga. Per lottare bisogna conoscere l’evoluzione del gioco cosi come le innumerevoli tipologie con cui si gioca. Occorre colpire con pene pesanti ed esemplari. L’omessa denuncia, in particolare, impedisce l’azione di contrasto in essere del fatto criminoso. La Lega Pro porta al convegno delle novità tangibili. Sono il codice etico, che esce dalla indefinibilità della sua cogenza poichè entra nelle iscrizioni al campionato e il Comitato Etico, organo terzo che controlla il nostro operare e altra novità i club si doteranno ognuno di un referente che agirà con il nostro ufficio dedicato”.

Al convegno partecipano, tra gli altri, John Abbot, chairman Interpol, Serge Dumortier, Security Manager Fifa, Graham Peaker, Uefa intelligence coordinator, Sportaradar, la Federazione calcio ungherese e quella sudcoreana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>