Rossi lancia in orbita il Ravenna. Pavia ko

di Redazione 0

RAVENNA – PAVIA             2-0

  • Ravenna: Pellegrino, Carnesalini, Sabato, Rossetti, Rosini, Fasano, Guitto, Sciaccaluga, Rosso (87’Lapadula), Maggiolini (75′ Cazzola), Paolo Rossi (80′ Gerbino Polo). A disposizione: Gianmaria Rossi, Corbelli, Gardella, D’Esposito. Allenatore Leonardo Rossi.
  • Pavia: Spitoni, Tarantino, Visconti (59′ Caidi), Carotti, Preite, Blanchard, Puccio (74′ Meza Colli), Ferrini, Eusepi, Veronese, Veronese, Guadalupi (52′ Tattini).

A disposizione: Guerci, Pellegrini, Meregalli, Beretta.

Allenatore Gianluca Andrissi.

  • Arbitro: Mangialardi di Pistoia.
  • Marcatore: 37′ e 42′ Paolo Rossi.

Note: ammoniti Ferrini, Tarantino, Tattini (P) e Carnesalini (R). Angoli 4-9.

Il Ravenna archivia lo stop di Verona, riprende il feeling con il Benelli e inizia a sentire profumo di play off. Ai giallorossi basta un gran primo tempo per regolare il Pavia, grazie ad una doppietta di un sempre più ritrovato Paolo Rossi e iniziare a spostare l’obiettivo della stagione.

Senza Fonjock, mister Rossi ripropone una mediana tutta di qualità con Sciaccaluga e Guitto e la sua squadra se ne giova sin dall’inizio con una manovra che, pur su un campo scivoloso, riesce a trovare con facilità i due attaccanti, Rosso e Rossi. Semmai, a fare difetto, è la lucidità negli ultimi sedici metri dove a turno sbagliano un po’ tutti. E così, ad avere la chance più netta è proprio il Pavia con Eusepi che va in uno contro uno con Fasano e spara in diagonale da destra, sfiorando il palo della porta difesa da Pellegrino. Il pericolo suona la sveglia ai padroni di casa che aprono e chiudono i giochi nello spazio di quattro minuti: al 36′ Guitto, su calcio da fermo dalla trequarti, trova Rossi che colpisce al volo di destro e fulmina Spitoni; al 40′ è Maggiolini, al termine di un’azione insistita, a trovare il varco giusto per il solito Rossi che, nell’area piccola, in posizione decentrata, appoggia in rete questa volta col sinistro.

Nella ripresa è il Pavia a provarci di più ma è il Ravenna a sfiorare il tris: al 56′ con uno Maggiolini, che chiede il triangolo a Rosso e da fuori area spedisce alto di poco; al 72′ con Sabato che, innescato da Rossi, si presenta davanti a Spitoni ma spara in curva, forse tradito da una zolla. Nel finale c’è gloria anche per Pellegrino che all’82’, con l’aiuto del palo, devia in angolo una conclusione di Tarantino, e al 92′ alza sopra la traversa una punizione di Veronese, mentre all’85’ era stato ancora una volta il palo di destra a salvarlo su una botta ravvicinata di Eusepi.

Il Ravenna festeggia così al meglio la giornata in favore di Linea Rosa e i centodieci anni della Cmc e a otto giornate dalla fine, con otto punti di vantaggio sulla zona play out, è sempre più vicino alla salvezza. Ma, dopo aver agganciato il Lumezzane, scavalcato il Verona, avvicinato Bassano e Salernitana, e distanziato Spezia, Reggiana e Spal, iniziano a disegnarsi altri scenari. Domenica i giallorossi faranno visita all’Alessandria, oggi vittoriosa in rimonta sul Verona.

Fonte: ufficio Stampa Ravenna calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>