La Triestina si rinforza: preso Mattielig

Una vittoria e una sconfitta hanno segnato l’inizio di campionato della Triestina. Troppo poco, evidentemente, per una società che punta subito a ritornare in Serie B, visto anche la sua storia e il suo passato glorioso. Per questo, nonostante il mercato sia ormai chiuso (a parte quello degli svincolati, che va sempre avanti), la Triestina continua ad essere vigile. E ieri, attraverso il suo Direttore Sportivo, Antonio Recchi, ha formalizzato l’ingaggio del calciatore Daniele Mattielig. Nato a Udine il 31 marzo 1980, Mattielig è un centrocampista di 175 cm di altezza per 71 kg di peso.

Mattielig ha iniziato la sua carriera nella Pro Gorizia (stagione 2000/2001 con 26 presenze e 4 gol in serie D), per poi giocare nel Portogruaro (in serie D fino alla stagione 2003/2004 con 80 presenza e 11 gol e in serie C2 fino alla stagione 2005/2006 con 49 presenze e 3 gol). Nel 2006/2007 e 2007/2008 gioca nel Venezia in serie C1 collezionando 47 presenze e 1 go, per poi tornare a Portogruaro dove gioca in C1 nelle stagioni 2008/2009 e 2009/2010 (44 presenze e 1 gol) e nella stagione scorsa in serie B con 17 presenze all’attivo.

Grande colpo Lumezzane: Aimo Diana

Viste le due sconfitte nelle prime due gare di campionato, pur al cospetto di due corazzate come Benevento e Taranto, il Lumezzane non ha perso tempo, tesserando un giocatore di grandissima qualità. Parliamo dell’esterno destro Aimo Diana, classe 1978. Il giocatore di origine bresciana, che può essere utilizzato sia nella posizione di esterno di centrocampo sia come terzino, arriva in Valgobbia dopo aver giocato l’ultima stagione con la maglia del Bellinzona, formazione che milita nella Serie B svizzera. Cresciuto nelle giovanili del Brescia, Diana ha esordito nella massima serie vestendo la maglia delle rondinelle e successivamente ha indossato le divise di squadre blasonate quali Verona, Parma, Reggina, Sampdoria, Palermo e Torino. Il nuovo acquisto rossoblu vanta anche 13 presenze e 1 gol con la Nazionale. Diana è sicuramente un giocatore che ha avuto una grande carriera e dal punto di vista dell’esperienza potrà dare sicuramente una mano al Lumezzane. Bisognerà valutarne l’integrità fisica.

Pergocrema, colpo Ignacio Pià

Grandissimo colpo a sorpresa del Pergocrema di mister Brini. La società gialloblu ha infatti messo sotto contratto uno svincolato d’eccellenza, Ignacio Pià, ex fantasista del Napoli.

 

Il giocatore ha firmato un contratto biennale e, viste le sue ottime condizioni, potrebbe già essere a disposizione domenica per la gara al “Voltini” contro il Bassano Virtus.

 

La carriera – Cresciuto nel fiorente vivaio dell’Atalanta, ha esordito nella massima divisione italiana proprio con i bergamaschi. Ha anche militato in prestito, per una stagione, nell’Ascoli, in Serie B. Nel gennaio 2005 è acquistato dal Napoli, all’epoca ripartito dalla serie C, con cui ottiene l’anno seguente la promozione in Serie B (stagione 2005-2006) segnando 4 gol. Nella stagione 2006-2007 è stato autore di due gol decisivi, contro il Treviso ed il Brescia che hanno fruttato due vittorie al Napoli utili per la promozione in Serie A.

Ternana, il mercato regala Dianda. A Foligno 2-2 in Coppa

Foligno-Ternana 2-2

Primo pari per la Ternana in Coppa Italia dopo 3 vittorie consecutive. La squadra di Toscano ha pareggiato 2 a 2 a Foligno, contro l’unica squadra del girone a militare in Prima Categoria. Buona comunque la prova dei rossoverdi, che hanno chiuso il girone in testa, con 10 punti.

  • Ecco il tabellino della gara:
  • Ternana (3-4-3): Ambrosi; Ferraro, Stendardo, De Giosa; Fusciello, Carcuro (7′ s.t. Arrigoni), Cejas, Camillini; Saleppico (12’s.t. Bernardi), Litteri, Sinigaglia (29’s.t. Lacheheb) A Disp: Camilli, Pisacane, Gotti, Docente. All: D. Toscano.
  • Foligno (4-4-2): Mazzoni; Romano, Tuia (32’s.t. Mattelli), Galuppo, Messina; Tattini, Papa, Costantini, Cavagna (30’s.t. Menchinella); Testa (14’s.t. Luparini), Cardarelli. A Disp: Zandrini, Di Paola, Castellazzi, Brunori Sandri. All: G. Pagliari.
  • Terna arbitrale: De Benedictis di Bari (Abruzzese-De Troia).
  • Marcatori: 6’p.t  Stendardo (T), 32’p.t. Cardarelli (F), 13’s.t. Messina (F), 23’s.t. Fusciello (T).
  •  Il mercato – Intanto sono stati perfezionati gli ultimi colpi di mercato. È stato ceduto al Varese Calcio, con la formula della compartecipazione, il difensore classe ’93 Luca Minelli. In entrata invece, il diesse Vittorio Cozzella, si è assicurato il ventiduenne Pasquale Fazio. Il difensore, che ha indossato anche la maglia dell’Igea Virtus, arriva in Umbria con la formula del prestito dall’Andria Bat, dove lo scorso anno ha collezionato 30 presenze.

Viareggio, colpo Lepri. Ma in Coppa ancora ko

Ultimo colpo a chiusura di mercato: vestirà la maglia del Viareggio l’attaccante Giacomo Lepri (1990) prelevato dal San Marino con contratto fino al 30 giugno della prossima stagione. Alla società del Monte Titano è stato girato come contropartita  l’attaccante Alessandro D’Antoni, classe 1988.

Intanto, mentre si concludevano le operazioni di mercato, l’Esperia Viareggio ha  disputato l’ultima partita del girone di qualificazione di Coppa Italia, perdendo in casa contro il Borgo a Buggiano. Non certo una prova brillantissima per i padroni di casa, soprattutto in vista dell’imminente esordio in campionato.

Questo il tabellino completo:

  • ESPERIA VIAREGGIO – BORGO A BUGGIANO 0-1
  • ESPERIA VIAREGGIO: Ranieri, Carnesalini (69′ Campana), Guerra, Mancini, Lamorte, Sorbo, Palibrik (70′ Scardina), Gemignani, D’Onofrio, Maltese, Elia (55′ Cristiani). All. Maurizi. A disp. Merlano, Monopoli, Pizza, Licata.
  • BORGO A BUGGIANO: Grandi, Tafi, Lorenzini, Mugelli, Checchi, Settepassi, Re (55′ Santini), Corsi, Rocchi (90′ gialdini), Di Crescenzo, Stella.All. Colonnello. A disp. Strambi, Di Stefano, Ricupa, Maretti, Conte.
  • Arbitro: Ghersini di Genova. Assistenti Giampetruzzi di Chiavari e Guarischi di Lodi.
  • Reti: 70′ Santini ( B).
  • Amm. 26′ Sorbo, 80′ D’Onofrio, 92′ Ricupa.

Cremonese, pari a Mantova. Mercato: colpo Le Noci

MANTOVA-CREMONESE                      2-2

  • Mantova: Bellodi, Caccavale, Albanese (Bertin), Spinale, Girelli, Fonte, Vignali, Pettarin, Del Sante (Cinque), Bersi, Nohman

A disp: Festa, Barocelli, Caruso, Colonetti, G. Graziani

All. A. Graziani

Cremonese: Bianchi, Plachi, Favalli (Arcari), Minelli, Baiguerra, Pestrin, Finocchio (Dell’Anna), Riva, Bocalon, Degeri (Drago), Rabito

A disp: Ziglioli, Tacchinardi, Zani, Dalla Torre

All. Brevi

  • Arbitro: Manganiello di Pinerolo
  • Reti: 38′ Bersi, 62′ Cinque, 77′ Drago, 92′ Bocalon
  • Ammoniti: Degeri, Pestrin, Baiguerra; Espulso: Caccavale

 

La Cremonese chiuse la fase a gironi della Coppa Italia Lega Pro con un pareggio per 2-2 sul campo del Mantova grazie alle reti di Drago e Bocalon, che recuperano una partita che a trenta minuti dal 90’ sembrava persa (2-0 per il Mantova). Con il pareggio di Mantova, la squadra di Brevi chiude in testa al girone a 7 punti, insieme al Lecco, qualificandosi per la fase successiva.

Intanto, si è chiusa alla grande la campagna acquista dei grigiorossi. Con la formula del prestito con diritto di riscatto, dalla Società Hellas Verona, la Cremonese ha acquisto le prestazioni sportive dell’attaccante Giuseppe Le Noci. Al contempo, sono stati ceduti, con la formula del prestito, i diritti sportivi di Nicolò Donida al Cuneo e di Jared Bi Zamble al Varese.

Carpi, è ufficiale: Eusepi dal Varese

Un giocatore in entrata e uno in uscita per il Carpi. E dovrebbero essere le ultime operazione di mercato in casa carpigiana prima della chiusura del mercato alle 19 di oggi. L’ultimo – per il momento – colpo in entrata della squadra neopromossa dalla Seconda Divisione è un calciatore di assoluto livello: parliamo dell’attaccante classe 1989 Umberto Eusepi, che ha fatto benissimo l’anno scorso al Varese in Serie B e che arriva in Romagna con la formula del prestito. Il giocatore si aggregherà ai compagni già a partire da oggi pomeriggio. In uscita, si segnala la partenza del giovane centrocampista Elia Cortesi, classe 1992, è da oggi in forza al Foggia.

 

Intanto, nell’ultima amichevole prima dell’esordio in campionato di domenica prossima contro il Tritium, il Carpi supera l’Atletico BP Pro Piacenza, dopo avere sofferto per tutto il primo tempo chiuso in svantaggio, ma soprattutto per le dimensioni e lo stato del terreno di gioco. Apre le marcature Arena che ribatte in rete una conclusione di Mazza respinta da Mandrelli. Nella ripresa, il netto divario tecnico fa la differenza: bomber Cesca si sblocca e realizza una doppietta da grande opportunista, poi Pietribiasi confeziona il tris con un pallonetto sull’uscita del portiere avversario.
Maddaloni ha impiegato tutti gli uomini a sua disposizione ad eccezione degli infortunati Laurini, Marchi e Bova, quest’ultimo febbricitante.

Colpo Cremonese in difesa: arriva Polenghi

La Cremonese completa il pacchetto difensivo piazzando un colpo importante e low cost. Parliamo dello svincolato Tiziano Polenghi, difensore classe 1978, lo scorso anno al Sassuolo in Serie B.

  • La carriera – Inizia nel Castel di Sangro, in Serie C1, nella stagione 1998-1999. Trasferitosi al Novara nell’estate 1999, con la compagine piemontese gioca per cinque campionati e mezzo (quattro in C2 e uno e mezzo in C1). A gennaio 2005 è ceduto alla Salernitana, in Serie B, e nell’estate 2005 in Serie A, al Lecce, nelle cui file ha disputato quattro campionati, due dei quali in A. Il 28 agosto 2009 si trasferisce al Sassuolo a titolo definitivo, dove segna due reti con la Reggina e nel poker (5-1) nella trasferta con l’Ascoli. Durante la partita Novara-Sassuolo della Serie B 2010/11, alla sua sostituzione lo stadio Silvio Piola di Novara gli ha dedicato una standing ovation, memori e grati del suo passato in maglia biancazzurra. Nell’estate del 2011 non rinnova il suo contratto e conclude così l’avventura col Sassuolo. La Cremonse ha bisogno di un tassello in difesa e contrattualizza Polenghi. Un difensore che dà ampie garanzie.

Frosinone, è ufficiale: Ganci è gialloblu

Grandissimo colpo del Frosinone nel penultimo giorno di mercato. Dopo Mastronunzio allo Spezia, forse il passaggio di Massimo Ganci dal Pescara ai Canarini è uno dei migliori acquisti del mercato di Prima Divisione. L’attaccante ha sottoscritto un contratto biennale.

  • La carriera – Nato a Milano il 17 novembre del 1981 ha esordito con la maglia del Monza in Serie B nella stagione 1999/2000 dove è rimasto fino al 2002 totalizzando 16 reti in 58 presenze. Dal 2002 al 2004 indossa la maglia del Treviso, in Serie B, dove realizzerà 11 gol in 58 presenze. Nel 2004 approda alla Reggina in Serie A, 10 presenze, ma a gennaio torna in B con la maglia del Piacenza: 17 gare e una rete. La stagione successiva scende in campo 22 volte realizzando 3 gol fino a gennaio, sempre con la maglia del Piacenza, prima di passare al Bari, ancora in Serie B, dove in due stagioni e mezzo realizzerà 9 gol in 66 presenze.

Nel 2008 milita tra le fila del Cittadella in Serie B con 1 rete in 14 presenze ma a gennaio passa alla Salernitana, sempre in B (6 gol in 18 presenze). Dal 2009 indossa la maglia del Pescara, tra C1 e B. In due anni realizza 10 gol in 51 presenze.

Bassano, gol assicurati con Gasparello

Un colpo di coda del Bassano nelle ultime giornate di mercato. Dopo aver condotto una campagna acquisti con largo anticipo ed estremamente oculata, nel penultimo giorno, il colpo: è stato acquistato a titolo definitivo dal San Marino l’attaccante Guerrino Gasparello, il quale ha sottoscritto con il club di via Piave un accordo biennale. Il centravanti classe ’79 originario di Conselve (PD), lo scorso anno ha realizzato 14 reti in 28 gare e si è già aggregato ai suoi nuovi compagni di squadra.

Queste le prime parole in giallorosso di Gasparello: “Torno a Bassano con grande entusiasmo dopo l’esperienza di circa dieci anni fa. Ho la voglia di far bene di un ventenne e fisicamente sono in forma. Per me quella di Bassano è una occasione importante, poichè ritorno in un palcoscenico importante come la Prima Divisione avvicinandomi oltretutto a casa. Spero di dare un contributo importante alla causa giallorossa, sono venuto qui per questo.”

Il Dg Stefano Braghin ed il Dt La Grotteria esprimono tutta la loro soddisfazione per l’esito positivo della trattativa: “Abbiamo voluto fortemente Gasparello. Siamo convinti che a Bassano farà vedere tutto il suo valore garantendo un apporto importante alla squadra guidata da Jaconi. Il giocatore è molto motivato e siamo sicuri che farà molto bene”.

Sudtirol, Iacoponi è l’ultimo tassello per la difesa

Importante rinforzo per il Sudtirol, che completa il proprio parco difensori con l’acquisizione a titolo temporaneo (prestito) dall’Empoli del 24enne terzino destro Simone Iacoponi, che al suo attivo ha 1 presenza in serie A, 6 in serie B, 32 con 2 gol in Prima Divisione e 13 in Seconda Divisione.

  • La carriera – Nato a Pontedera, in provincia di Pisa, il 30 aprile 1987, Iacoponi – dotato di una buona struttura fisica così come testimoniano i suoi 180 cm di altezza per 74 chilogrammi di peso forma – può essere utilizzato anche come difensore centrale e nella scorsa stagione ha militato in forza al Foligno, in Prima Divisione Lega Pro girone B, totalizzando 29 presenze (2504 minuti giocati) e realizzando un gol. Nella precedente stagione, ovvero quella 2009/2010, il 24enne difensore toscano aveva invece fatto parte dell’organico della prima squadra dell’Empoli, in serie B, venendo utilizzato in 6 partite (493 minuti).

L’Empoli è la squadra nella quale Iacoponi è cresciuto a livello di settore giovanile, sino a debuttare in serie A nella stagione 2006/2007. Fra le altre esperienze professionali del neo acquisto biancorosso da segnalare, nella stagione 2008/2009, le 3 presenze ed un gol con il Monza in Prima Divisione, prima di trasferirsi – nel corso della stessa stagione, a partire da gennaio – alla formazione toscana del Cuoiopelli Cappiano, in forza alla quale ha totalizzato 13 presenze in Seconda Divisione.

Avellino, dall’Atalanta preso Malaccari

Continua senza sosta e sempre in maniera egregia – almeno sulla carta – il mercato dell’Avellino. Dall’Atalanta, infatti, è stato ingaggiato, con la formula del prestito, l’esterno di centrocampo Nicola Malaccari. Il giocatore, classe ’92, ha in passato vestito le maglie di Tolentino (serie D), Rimini (Prima Divisione) e lo scorso campionato si è messo in luce nel modulo 4-3-3 adottato da Valter Bonacina (attuale allenatore del Foggia) con la formazione Primavera dell’Atalanta.

 

Per un centrocampista che arriva, uno che saluta. Infatti è ufficiale la partenza, in prestito, di Enzo Licciardi, destinazione Salerno Calcio, neonata squadra sulle ceneri della Salernitana, che giocherà nel campionato di Serie D.

 

Avellino by night – In occasione della prima giornata di campionato, l’Avellino giocherà la prima al “Partenio-Lombardi” lunedì 5 settembre alle ore 20.45 contro il Foligno di mister Pagliari. La gara sarà trasmessa in diretta da RaiSport1.