Calciomercato gennaio, gli attaccanti svincolati

di Samuel 0

 Sarà il reparto al quale le società dedicheranno maggiore attenzione: l’attacco. Nel corso del calciomercato di riparazione, gli attaccanti svincolati si ritaglierannno una parte significativa della scena e potrebbero anche decidere in più di un caso di ripartire proprio dalla Lega Pro.

Tra i nomi più suggestivi vi è quello di Bernardo Corradi, ex Lazio e Udinese, che sta svolgendo da quelche settimana la preparazione atletica con il Monza (stessa sorte per Matteo Ferrari): che possa finire ai brianzoli pare difficile anche perché per Corradi non mancano offerte dalla cadetteria e dalla serie A. Che possa svcegliere una sfida fascinosa ma economicamente meno allettante tra le file di un club di Prima Divisione?

A caccia di una squadra anche il bosniaco Zlatan Muslimovic, classe 1981 e attualmente svincolato dopo aver disputato le tre stagioni precedenti in Grecia con il Paok di Salonicco (80 presenze, 20 reti). Potrebbe fare ancora comodo a molti, nonostante la carta di identità indichi alla casella età il numero 36, il bomber Claudio Bellucci, l’anno scorso a Modena 15 presenze e tre gol.

Ancora: senza squadra Lampros Choutos, attaccante 32enne, la cui ultima esperienza risale a due stagioni fa in Seconda Divisione con il Pescina così come il napoletano Mauro Esposito, ex Cagliari, Roma ma anche Cisco Roma.

In cerca di una sistemazione Antonio Langella ex Cagliari e Alessandro Pellicori: sull’ex Avellino, tuttavia, incombe l’inchiesta sul calcioscommesse dopo che Carlo Gervasoni ne ha fatto il nome indicandolo come uno dei calciatori coinvolti nei tentativi di combine.

Conteso da club di B e Lega Pro è anche Fausto Rossini ex Sampdoria e Catania, stessa sorte potrebbe toccare Fabio Vignaroli (ex Lazio e Monza).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>