Lega Pro, verso il blocco dei ripescaggi?

di Redazione 0

Quest’anno le penalizzazioni sono partite con largo anticipo, in virtù delle nuove rigorose normative stabilte dalla Statuto federale. I controlli della Covisoc hanno già portato a una raffica di penalizzazioni, ma la via crucis è appena all’inizio. Interessate finora Cavese, Foggia, Foligno, Salernitana e Spal in Prima Divisione.

In Seconda Divisione è toccato a Canavese, Catanzaro, Rodengo Saiano, Sangiovannese e Villacidrese. Nel frattempo è partita una seconda tornata di deferimenti alla Commissione Disciplinare Nazionale, decisa dalla Procura Federale sempre su impulso della Covisoc. Riguarda in Prima Divisione ancora una volta la Cavese e poi la Ternana.

Il 21 dicembre, al Consiglio Federale, Il presidente della Lega Pro Macalli e quello della Lega Nazionale Dilettanti Tavecchio chiederanno il blocco definitivo dei ripescaggi. Non è affatto certo che la loro richiesta sarà accolta, per la prevedibile opposizione dell’Assocalciatori e dell’Assoallenatori. Aic e Aiac temono ripercussioni sui livelli occupazionali dei propri iscritti.

La rabbia di Macalli è giustificata: “Si vota. E, se non passa, conosceremo i nomi dei responsabili. Noi abbiamo proposto tre gironi da 20 squadre ciascuno, un’autoriduzione. Non vogliono far nulla? Lo dicano. Chissa quanti club potranno iscriversi al prossimo campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>