Pergocrema sempre più capolista, ma il Siracusa è vivo

di Samuel 0

PERGOCREMA-SIRACUSA 2-0

  • Marcatori: 33’ Guidetti (P), 94’ Romondini (P)
  • PERGOCREMA (4-4-2): Concetti; Cuomo, Doudou, Sembroni, Rizza; Ricci, Romondini, Angiulli (80’ Capua), Adeleke (74’ Celjak); Inacio Pià, Guidetti (64’ Delgado). A disposizione: Menegon, Gritti, Mattia, Rizzo. Allenatore: Fabio Brini
    SIRACUSA (3-5-2): P. Baiocco; Giordano, Fernandez, Moi; Strigari, D. Baiocco (17’ Ignoffo), Spinelli, Mancosu (61’ Calabrese), Pippa; Montalto (69’ Bongiovanni), Longoni. A disposizione: Fornoni, Petta, Capocchiano, Pepe. Allenatore: Andrea Sottil
    ARBITRO: Sig. Aureliano di Bologna
  • NOTE: Ammoniti: 14’ Giordano (S), 60’ Moi (S), 61’ Ricci (P) tutti per gioco falloso. Espulsi: 52’ Giordano (S) per doppia ammonizione, Longoni (S) per gioco falloso. Angoli: 6-5 Recupero: p.t. 1’, s.t. 5’

Al “Voltini” di Crema Pergocrema – Siracusa finisce 2-0 con reti di Guidetti e Romondini. Un risultato che, indipendentemente dalla cifra, è tutt’altro che lo specchio di quella che è stata la gara. Gara indubbiamente condizionata dalle espulsioni di Giordano prima e Longoni dopo. Il Pergocrema è sì una squadra ben organizzata ma se questa sera la regolarità del match fosse stata diversa si sarebbe sicuramente vista un’altra partita.

Nel calcio i “se” e i “ma” non esistono quindi, incassata la sconfitta, seppur con qualche perplessità, e tratto ciò che comunque di buono si è fatto: ben tre occasioni create fino al 96’. Il Siracusa da domani tornerà in campo a preparare la gara contro il Trapani, la terza in una settimana. Le pochissime parate del portiere Paolo Baiocco, la dicono lunga su quelle che poi sono state le occasioni da goal dei padroni di casa.

Dall’impegno contro la Cremonese sono trascorse appena settantadue ore, ma, niente riposo, tutti di nuovo in campo. Questa sera, infatti, allo stadio “Voltini” di Crema si è giocata la settima giornata di campionato. Turno infrasettimanale a cui il Siracusa è arrivato carico e motivato, soprattutto dopo la bella prestazione offerta contro la Cremonese. Non hanno preso parte della trasferta lombarda, la seconda consecutiva dopo Salò, Luigi Calabrese, Fofana, Lucenti, Verachi e Zizzari. Chi è rimasto in Sicilia si è regolarmente allenato per recuperare, in fretta, in vista del derby di domenica contro il Trapani.

Per la gara contro i gialloblù mister Sottil ha scelto l’ormai consolidato 5-3-2. Cambiano, seppur in parte, gli interpreti ma non certamente le motivazioni. Gli undici che sono scesi in campo: Paolo Baiocco, Strigari, Giordano, Moi, Fernandez e Pippa in fase difensiva; quindi D. Baiocco, Spinelli e Mancosu a centrocampo e Longoni e Montalto in avanti.

La prima palla del match è del Siracusa, oggi in completo bianco. Gli uomini di Sottil partono subito all’attaccato: un calcio di punizione al 3’ di Mancosu respinto dalla barriera e una pericolosa azione di Longoni al 5’.

Ancora ospiti pericolosi al 6’ con Pippa che spinge sulla fascia a servire Montalto che spizzica di testa con la sfera che termina di poco a lato. Un minuto più tardi ancora Montalto pericoloso. Al 12’ su cross dalla bandierina di Davide Baiocco, Mancosu tocca di testa con la palla che viene deviata nuovamente in corner da Concetti, portiere del Pergocrema. Siracusa costretto al primo cambio al 17’ del primo tempo, fuori Davide Baiocco per infortunio e dentro Giovanni Ignoffo.

Al 27’ il Pergocrema, si rende pericoloso con un calcio di punizione di Romondini per fallo su Pià. Il tiro del capitano lombardo finisce a lato della porta difesa da Paolo Baiocco.

Guidetti, sfrutta un’ azione favorevole e si proietta davanti la porta azzurra, ma, è Giordano a spazzare e ad allontanare il pericolo. Il Pergocrema passa in vantaggio al 33’ con un colpo di testa di Guidetti che sorprende la retroguardia azzurra.

I padroni di casa galvanizzati dal gol, prendono consapevolezza dei propri mezzi. Ancora un fallo su Pià al 39’, l’arbitro concede un calcio di punizione, ma il tiro di Rizza rimbalza sulla barriera. Subito il goal il Siracusa, non riesce nell’arco dei dieci minuti dalla fine del primo tempo a pareggiare i conti. Nella ripresa sono scesi in campo gli stessi uomini.

Il Siracusa ha da rimontare un goal, ma il Pergocrema inizia la ripresa così come l’aveva chiusa, ovvero con molta determinazione. Nonostante ciò gli azzurri, sono scesi in campo, per i secondi quarantacinque minuti di gioco, con molta grinta e determinazione. Al 5’, infatti, gli azzurri si rendono pericolosi con un perfetto traversone di Montalto per Longoni che sfortunatamente non riesce ad agganciare la sfera. Al 6’ il Pergo ci prova con Ricci che viene però fermato da Spinelli.

Al 7’ del secondo tempo il Siracusa rimane in dieci per l’espulsione di Giordano, per doppia ammonizione. Gara decisamente tosta per il Siracusa. Dopo Giordano, anche Longoni finisce anzitempo la gara. Il Sig. Aureliano manda negli spogliatoi l’attaccante per un brutto fallo ai danni di Guidetti. Al 17’ Sottil, per forza di cose, richiama in panchina Mancosu, al suo posto Fabio Calabrese al suo debutto in campionato. È il 20’ quando mister Brini effettua la sua prima sostituzione, fuori Guidetti, l’autore del goal, per Delgado.

Al 26’ dentro anche Liborio Bongiovanni al posto di Montalto, unico ad essersi avvicinato con maggiore costanza in area di rigore. Al 29’ invece la seconda sostituzione per il Pergocrema, fuori Adeleke per Celjak. Al 33’ il Siracusa si rende pericoloso con Spinelli ma nessun giocatore intercetta in area di rigore. Il valzer delle sostituzioni termina al 35’ con l’ultima sostituzione effettuata da mister Brini: fuori Angiulli per Capua. Al 38’ Paolo Baiocco, para su Sembroni.

Il Siracusa, nonostante l’inferiorità numerica, è costantemente proiettato in avanti. Al 44’ Fernandez con un colpo di testa sfiora il goal, la palla viene deviata in corner. Al 51’, nell’ultimo minuto di recupero il raddoppio del Pergocrema con Romondini.

Chiudono in avanti gli azzurri ma i nove uomini rimasti in campo, completamente sfiniti, non riescono nell’impresa. Il Siracusa dalla trasferta di Crema ritorna non solo con zero punti ma soprattutto con due uomini indisponibili (Giordano e Longoni) in vista del derby di domenica contro il Trapani. Da domani, giovedì 13, si tornerà in campo per preparare la gara del “De Simone” contro il Trapani.

fonte: ufficio stampa Us Siracusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>