Perugia-Isola Liri al Curi umbri e laziali salutano la Seconda Divisione

di Samuel 0

Festa promozione per il Perugia che, davanti al pubblico amico del Curi, celebrerà nella maniera più gioiosa l’approdo in Lega pro Prima Divisione. Avversario di turno, l’Isola Liri ormai retrocesso in serie D: obiettivo degli umbri, quello di tutelare il comando della graduatoria B di Seconda Divisione per conquistare il diritto di giocarsi la Supercoppa di categoria.

In ogni caso, i festeggiamenti allo stadio – organizzati dalla società biancorossa – proseguiranno a fine gara sia in campo, con l’applauso alla squadra, sia nell’area circostante il Curi. Nel corso dell’ultima di stagione, in panchina per i locali non ci sarà Pierfrancesco Battistini, squalificato e sostituito dal suo secondo, Mirco Barbetta. E’ stato lo stesso Barbetta a parlare nel corso della conferenza della vigilia:

“Per noi è una partita vera visto che rimanere in testa alla classifica per gran parte della stagione e poi perdere il primato all’ultima giornata sarebbe da masochisti. Quindi giocheremo al massimo delle nostre possibilità per vincere ed il fatto che loro siano già retrocessi non cambierà il nostro atteggiamento, sapendo che nel calcio niente è di scontato. Vogliamo vincere anche perchè ci teniamo a giocarci la finale della Supercoppa contro la vincente dell’altro raggruppamento”.

Tra i padroni di casa, out gli squalificati Zanchi e Benedetti, gli infortunati Margarita, Tozzi Borsoi e Sansotta e l’influenzato Luchini mentre si possono considerare recuperati Anania, Ferri Marini e Bueno.

Il Perugia schiera la migliore formazione possibile con Giordano tra i pali; Anania, Cacioli, Russo e Pupeschi in difesa; Carloto, Benedetti a fare da tallonatori; Ferri Marini, Clemente e Moscati il terzetto alle spalle dell’unica punta Balistreri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>