Montalto show, il derby si Sicilia è del Siracusa

di Samuel 0

 SIRACUSA – TRAPANI 3-1

  • MARCATORI: 30’pt – 33’pt Montalto (S); 18’st Barraco (T); 43’st Pepe (S).
  • SIRACUSA: P. Baiocco, Petta (19’st Pepe), Pippa, D. Baiocco, Ignoffo (k), Fernandez, Lucenti, Spinelli, Fofana, Montalto (14’st Bongiovanni), Mancosu (8’st F. Calabrese); A disposizione: Fornoni, Strigari, Capocchiano, Zizzari; Allenatore: Andrea Sottil
  • TRAPANI: Castelli. Priola, Daì (38’st Mastrolilli), Pagliarulo, Filippi (k), Tedesco, Barraco, Caccetta, Ficarotta (40’pt Madonia), Gambino, Abate; A disposizione: Dolenti, Lo Bue, Pirrone, Provenzano, Cianni; Allenatore: Roberto Boscaglia
  • Arbitro: Sig. Michele Gallo (Barcellona Pozzo di Gotto). Assisente1: Giovanni Garito (Aprilia); Assistente2: Stefano Liberti (Pisa).
  • Note: giornata nuvolosa; terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori: 2.000 per 12.000 euro di incasso (compresa quota abbonati). Ammoniti: Ignoffo (S); Pagliarulo (T); Ficarotta (T); Daì (T); Pippa (S). Corner: 1-4. Recupero: pt 3’, 4′ st

 

Due goal spettacolari, due goal da bomber di razza, due goal pesantissimi e altrettanto importanti. Adriano Montalto è indubbiamente il protagonista della giornata. Quella di oggi per lui era la partita delle partita, un derby nel derby per lui che è nativo di Erice. La sua doppietta e il goal di Vincenzo Pepe hanno permesso al Siracusa di superare col punteggio di 3-1 il Trapani di Boscaglia.

 

Con quattro goal Montalto il “moicano” è il goleador azzurro. I suoi, fin adesso, oltre ad essere stati goal ottimi, sono soprattutto stati reti importanti ai fini del risultato. Il pubblico azzurro, fin troppo poco oggi presente allo stadio, lo apprezza per lo spirito di sacrificio e per la sua genialità.

Il Siracusa, oggi terzo in classifica, ha dimostrato, qualora dovesse ancora dimostrare qualcosa ,di essere una delle protagoniste di questo campionato. Una squadra mirata alla perfezione tra giovani e giocatori più esperti, tutti pronti a sacrificarsi per l’obiettivo. Il goal di Pepe che ha messo in cassaforte il risultato ne è la dimostrazione. Benissimo il Siracusa per un tutto il primo tempo, ritmi leggermente calati nella ripresa dove è stato, invece, il Trapani a creare qualcosa in più.

 

Gli azzurri di Sottil dopo la disfatta di Crema hanno preparato la gara di questo pomeriggio con molta determinazione e soprattutto con molta voglia di rivalsa. Contro i granata di Boscaglia le assenze di Longoni, Giordano e Moi si sono notate, ma non hanno pesato perché chi è sceso in campo, scalpitante, ha dato il massimo sia ai fini del gioco sia, e soprattutto, ai fini del risultato.

 

Mister Sottil ha recuperato in extremis Davide Baiocco. La formazione, almeno per quel che riguardano gli interpreti, rispetto a mercoledì è cambiata. In porta Paolo Baiocco; linea difensiva a cinque con Lucenti, Petta, Ignoffo, Fernandez e Pippa quindi a centrocampo Baiocco, Spinelli e Mancosu e in avanti Fofana – Montalto.

 

Alle 15 puntuali e con 2.000 spettatori il fischio d’inizio del match.

 

Il Siracusa fa dell’aggressività l’arma iniziale del match. E’ subito Montalto, al 3’ a mettere i brividi alla retroguardia in maglia granata. Al 13’ è ancora lui a rendersi pericoloso. L’azione più pericolosa però il Siracusa la crea al 17’ con un calcio di punizione di Mancosu direttamente in area dove Petta a pochi passi da Castelli manda alto. Sono gli azzurri a fare la partita seppur il Trapani è molto attento. AL 26’ Montalto lancia Fofana che leggermente in ritardo non riesce a bloccare la sfera e a calciare in porta. Al 28’ il Siracusa su calcio di punizione di Montalto va vicino al goal, Castelli para in due tempi. Adriano Montalto, dopo diversi tentativi, al 30’ inzucca di testa, alle spalle di Castelli lasciando immobile il portiere granata. Per il giocatore la gioia del goal è immensa, la stessa del pubblico del “De Simone”.

 

Raddoppio del Siracusa al 33’: scambio con Mancosu e bomba di sinistro di Montalto all’incrocio dei pali. “Chapeau” per il giocatore in maglia numero 10, una rete davvero straordinaria. Oltre a condividere la gioia del goal con i compagni e con l’allenatore in panchina, il pensiero di Montalto è rivolto alla tribuna dove sono presenti i suoi genitori. Inesauribile davvero il ventitreenne attaccante siculo. Il Trapani in bambola stenta a venir fuori, e al 40’ mister Boscaglia effettua la sua prima sostituzione: fuori Ficarotta per Maodonia. Siracusa spumeggiante e vicinissimo al tris con Fofana che non aggancia il perfetto cross di Montalto.

 

Al 42’ cambio di gioco, per il Trapani ci prova Barraco ma la sfera termina alta sulla traversa. Nella ripresa entrano in campo gli stessi giocatori del primo tempo.

 

La partita per il Trapani non si è sicuramente messa bene; ma gli ospiti, nella ripresa, entrano in campo con più determinazione. All’ottavo minuto prima sostituzione per il Siracusa, fuori Mancosu per Fabio Calabrese. A seguire una seconda sostituzione per gli azzurri: mister Sottil regala la standing ovation a Montalto, al suo posto Liborio Bongiovanni.

 

Il Trapani ci prova con maggiore insistenza: al 17’ Gambino tira fuori, subito dopo ci riprova Caccetta ma Baiocco para. Il Trapani accorcia le distanze al 19’ con Barraco che, lasciato tutto solo, di testa mette la palla alle spalle di Baiocco. Al 19’ terza sostituzione per il Siracusa fuori Petta per Pepe. È il 23’ quando Bongiovanni a tu per tu con Castelli, calcia male, dando l’opportunità all’estremo difensore di bloccare la sfera. Al 25’ Castelli interviene in tuffo su un pericoloso tiro di Fofana.

 

Il Trapani prova il tutto per tutto per pareggiare la gara, gioca con maggiore insistenza rispetto al primo tempo e al 32’ Barraco colpisce la traversa.

 

L’ex di turno Fabio Calabrese, al 37’ è andato vicinissimo al goal. Un minuto più tardi seconda sostituzione per il Trapani: Dentro Mastrolilli per Daì. Siracusa sprecone al 41’: Davide Baiocco attraversa tutto il campo, taglia in diagonale per Fofana che non aggancia. Al 43’ il tris del Siracusa con Vincenzo Pepe che con gran precisione, su suggerimento di Baiocco, insacca alle spalle di Castelli.

 

Finisce 3-1 per il Siracusa, il derby si è tinto d’azzurro.

  • fonte: ufficio stampa Us Siracusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>