Piacenza, vittoria al cardiopalma (4-3) col Prato

di Samuel 0

 PIACENZA-PRATO 4-3

  • MARCATORI: 24’ Guerra (Pi), 29’, 60’ Vieri (Pr), 30’ Visconti (Pi), 35’ rig. Guzman (Pi), 44’ Marchi (Pi), 63’ Benedetti (Pr)
  • PIACENZA: Cassano; Avogadri, Melucci, Visconti, Calderoni; Marchi, Pani, Foglia, Lisi (dal 56’ Esposito); Guzman (dal 73’ Dragoni); Guerra (dall’81’ Volpe). Allenatore: Francesco Monaco. A disposizione: Stocchi, Di Bella, Bertoncini, Angarano
  • PRATO: Layeni; Manucci, Patacchiola, Serafini, De Agostini; Piantoni (dal 46’ Fogaroli), Cavagna, Geroni (dal 67’ Silva Reis); Pisanu; Vieri (dal 74’ Basilico), Benedetti. Allenatore: Vincenzo Esposito. A disposizione: Morandi, Scrugli, Varutti, Marongiu
  • ARBITRO: Sig. Aversano di Treviso
  • NOTE: Ammoniti: 42’ Pisanu (Pra) per proteste, 47’ Marchi (Pia), 62’ Melucci (Pia), 83’ Cavagna (Pra) per gioco falloso. Angoli: 5-7 Recupero: p.t. 1’, s.t. 3′

 

Il Piacenza piega il Prato per 4-3, ma che fatica. La squadra di Monaco, infatti, si era portata sul 4-1, ma nella ripresa Vieri (doppietta per lui) e Benedetti, hanno riaperto i giochi, facendo tremare gli emiliani nell’ultima, infuocata, mezz’ora del match. Ricostruiamo il match.

Pronti via, al 24′ il Piacenza passa in vantaggio: bravo Guzman a lanciare nello spazio per Guerra, che si aggiusta il pallone e deposita in rete. La gara è vivace e dopo appena cinque minuti arriva il pareggio degli ospiti. Lancio di Benedetti, tiro di Melucci, respinge corto Cassano e da pochi passi pareggia Vieri. La gara non ha un minuto di tregua: dopo sessanta secondi si riporta avanti il Piacenza. Cross di Guzman, gran colpo di testa di Visconti e 2-1. Il Prato reagisce e si dimostra arrembante, ma al 35′ arriva il penalty per il Piacenza per un fallo dubbio in area di rigore Dal dischetto va Guzman che non sbaglia. Ancora proteste anche per il quarto gol del Piacenza per una sospetta partenza in fuorigioco di Marchi. Si va al riposo sul 4-1. Nella ripresa c’è in campo solo il Prato, che al 60′ si porta sul 4-2 con Vieri e poi dopo 3 minuti sul 4-3 con Benedetti. Il Piacenza è scomparso dal terreno di gioco, il Prato fa quello che vuole ma al 76′ si vede annullare – clamorosamente – il gol del pari. Colpo di testa di Basilico, respinta di Cassano, da due passi insacca Aversano, ma gol annullato per un fuorigioco che sembrava non esserci. Nel fnale un’altra rete annullata (ma sarebbe meglio dire che l’arbitro aveva fischiato prima del gol). Il Prato torna da Piacenza con una sconfitta, ma a testa alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>