Diretta live Chieti-Catanzaro 29 febbraio 2012

di Samuel 1

Recupero Seconda Divisione B ventottesima giornata

  • Stadio Angelini, Chieti

Chieti-Catanzaro 2-2: 5′ pt Carboni (Ca), 12′ pt Masini (Ca), 13′ st Pepe (Ch), 44′ st Sabbatini (Ch)

Il Chieti per coltivare l’obiettivo play off e tentare l’aggancio in quinta posizione alla Paganese, il Catanzaro per proseguire la marcia trionfale verso la vetta e insidiare la prima posizione del Perugia in vista dello scontro diretto – calabresi vs. umbri – in scena domenica 4 marzo 2012 allo stadio Ceravolo.

In caso di vittoria, gli uomini allenati da Ciccio Cozza si porterebbero a tre punti dalla vetta e traccerebbero un sentiero che porta dritto verso la capolista. Qualche ballottaggio in casa ospite, Cozza – senza Mariotti out per squalifica – deciderà in tempo utile chi schierare tra Accursi e Narducci nella difesa a tre. Torna Quadri in mediana per ricomporre l’accoppiata con Giampà mentre tra Masini e Carboni potrebbe trovare spazio D’Anna.

Il Chieti, reduce dal successo interno contro il Gavorrano, potrebbe presentare qualche accorgimento rispetto alla sfida di tre giorni fa: pronti a prendere posto nell’undici iniziale Berardino e Gammone sebbene Silvio Paolucci stia meditando sulla reale opportunità di far rifiatare Sabbatini che vive un buon momento di forma. Conferme per Amadio-De Pinto, arbitra Claudio Lanza di Nichelino.

Per il Catanzaro, quarto miglior attacco e seconda miglior difesa, il Chieti segna meno (37 gol fatti) e incassa di più (27 reti sul groppone).

Tre a fare filtro tra mediana e attacco, nelle file dei locali: si tratta di Alessandro, Berardino e Gammone cui va il compito di assistere Lacarra. Sembrano intanto trovare conferma le indiscrezioni per cui Esposito dovrebbe subentrare solo a match in corso.

Poco meno di mille i presenti all’Angelini, di qualche decina il seguito di tifosi del Catanzaro.

Panchine in campo, le formazioni fanno ora il proprio ingresso sul terreno di gioco.

  • 1′. Partiti a Chieti, in manovra il Catanzaro con Quadri ma l’arbitro segnala il primo fuorigioco ospite.
  • 6′. Palla a Carboni che si invola verso l’area e trafigge Feola in uscita. Gol Catanzaro.
  • 9′. Il vantaggio ha galvanizzato gli ospiti che sono in costante fraseggio, il Chieti cerca di ragionare.
  • 10′. D’Anna al tiro, Feola blocca in presa.
  • 12′. Eurogol di Masini con bolide dai 25 metri su cui Feola non può nulla.
  • 13′. Accorcia il Chieti con Pepe sugli sviluppi di un angolo.
  • 15′. Giallo a Maisto, salta il Perugia.
  • 16′. Giallo anche per Sirignano per fallo su Berardino.
  • 20′. Partita pora combattuta  epiacevole tra due squadre che puntano al bottino pieno. Il Chieti in ripartenza prova a sfondare per vie centrali, ottima guardia da parte della difesa ospite.
  • 25′. Gran lavoro di D’Anna e Carboni che fanno la spola tra centrocampo e attacco, il Catanzaro tiene bene il campo.
  • 28′. Da Berardino a Cardinali che serve Gammone, girata al volo, palla a lato.
  • 31′. Giallo a Quadri, terzo ammonito nelle file ospiti. Pesante il cartellino a Maisto ed è un peccato che debba saltare una sfida – quella contro il Perugia – in cui il Catanzaro è chiamato a riaprire il campionato.
  • 35′. Punizione Chieti nella metà campo teatina, fase di impostazione bloccata da Maisto che sta dando l’anima.
  • 37′. Fiore al tiro, Mengoni para senza difficoltà.
  • 40′. Imposta Squillace sulla destra, traversone con palla sul fondo. Feola reimposta ma è ancora il Catanzaro in possesso palla.
  • 44′. D’Anna tenta la conclusione dal limite, palla a lato, riparte il Chieti con Fiore che serve Gammone all’altezza dell’area ospite, impeccabili Sirignano e compagni nel murare.
  • 45′. Tre minuti di recupero.
  • 47′. Il Catanzaro chiude in attacco sebbene qualche errore di troppo in mediana inneschi il contropiede locale. Ottima lettura della gara da parte degli uomini di Cozza, il Chieti vive fasi di sofferenza a centrocampo.
  • 48′. Intervallo.
  • 2T
  • 1′. Un solo cambio, tra gli ospiti: dentro Bruzzese, fuori D’Anna.
  • 3′. Primo affondo locale, Fiore al tiro, palla alta sopra la traversa.
  • 5′. Da Migliorini a Berardino, Sirignano si rifugia in angolo. Sugli sviluppi, Squillace anticipa Fiore.
  • 7′. Terzo corner di fila per il Chieti, testa di Pepe con palla alta.
  • 8′. Gammone al tiro, Mengoni c’è, riparte il Catanzaro con Migliorini costretto a rifugiarsi in corner. Sugli sviluppi nulla di fatto.
  • 12′. Si chiude bene la retroguardia calabrese su iniziative in sequenza di Gammone e Lacarra, entrto a match in corsa.
  • 15′. In queesti minuti, da segnalare il giallo a Giampà, faticatore come al solito.
  • 20′. Bruzzese a vuoto, Berardino prova ad approfittarne ma Mengoni lo anticipa.
  • 22′. Ripartenza ospite innescata da Sirignano, palla a Squillace che serve Masini: girata al centro per Bruzzese, spazza la difesa di casa.
  • 23′. Giallo a Bruzzese, quinto ammonito ospite.
  • 24′. Ammonito Squillace, difffidato anche lui, salta il Perugia. Ed è anche la sua defezione – oltre quella di Maisto – un peccato per i calabresi in vista della sfida contro gli umbri.
  • 25′. Si fraseggia nuovamente in mediana, il Chieti prova a ragionare palla a terra.
  • 27′. Testa di Sirignano su traversone di Quadri, palla fuori di poco.
  • 29′. Cambi Chieti: fuori Gammone  e Berardino, dentro Alessandro e Di Noia.
  • 33′. Si manovra a centrocampo, Pepe tra i più mobili del Chieti, il Catanzaro ora pensa a difendere i tre punti e impostare fraseggi in velocità non appena se ne presenta l’occasione.
  • 36′. Feola a vuoto, Sirignano non ne approfitta.
  • 37′. Angolo Catanzaro, Squillace alla battuta ma la difesa del Chieti spazza.
  • 38′. Squillace crossa, palla a Maisto che viene murato, Chieti in ripartenza con Alessandro che viene fermato da un immenso Squillace.
  • 40′. Entra Bugatti esce Carboni.
  • 44′. Botta a giro di Sabbatini, nulla da fare per Mengoni. Il Chieti pareggia allo scadere.
  • 46′. Finisce tra le proteste, espulso il medico del Catanzaro.
  • 49′. Triplice fischio, un punto a testa sebbene il Catanzaro abbia avuto la possibilità di gestire un doppio vantaggio. I calabresi beffati due volte perché, oltre alla rete subita allo scadere, perdono per la gara contro il Perugia sia Maisto che Squillace.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>