Diretta live interrogatorio Filippo Carobbio

di Samuel 2

 Sono da poco passate le 17.20 quando Filippo Carobbio è stato condotto dagli agenti di custodia cautelare davanti ai magistrati della procura di Cremona.

Il calciatore dello Spezia è indagato per aver contribuito a falsare l’esito di quattro partite del Grosseto (stagione 2009/2010) e di una del Siena (stagione 2010/2011).

Ore 17.28. Carobbio si vede appena mentre entra nel palazzo: testa chinata e un maglione a coprire i capelli. Prima di lui, a rispondere ai giudici è stato Alessandro Zamperini che avrebbe cominciato a collaborare e ammettere responsabilità rispetto al match di coppa Italia tra Cesena e Gubbio dello scorso 30 novembre.

Il calciatore ex Grosseto è in tribunale da dopo le 15 ma era già nelle previsioni che fosse interrogato dopo Zamperini (rimasto con i giudici per un’ora e mezza). In attesa di conoscere in tempo reale i passaggi significativi dell’interrogatorio di Carobbio, emergono nuovi particolari battuti dalle agenzie rispetto a quanto affermato da Zamperini: in sostanza, quel che avrebbe ammesso il calciatore è di essere stato contattato nei mesi scorsi dal macedone Hristyia Ilievski e i contatti sarebbero precedenti al mese di giugno. Da lì in poi, su Zamperini l’uomo avrebbe esercitato pressione affinché contribuisse alla manipolazione dei risultati delle gare.

  • Ore 18.20. Ancora nessuna indiscrezione rispetto all’interrogatorio di Carobbio mentre diventano sempre di più le prese di posizione del contesto sportivo che tiene le distanze dalle vicende del calcioscommesse. perfino i tifosi dell’Atalanta, d sempre vicini a Cristiano Doni, hanno cominciato a metterne in discussione l’operato.
  • Ore 18.55. Non trapela ancora nulla. Intanto sull’argomento è intervenuto l’allenatore del Genoa, Alberto Malesani, secondo cui “bisogna erigere una barriere tra quello che è il funzionamento della scommesse e le squadre di calcio”.
  • Ore 19.05. Interrogatorio ancora in corso, approssimativamente Carobbio è davanti al gip da quasi un’ora e trenta minuti. Secondo indiscrezioni, potrebbe essere coinvolto nello scandalo anche un nome grosso del calcio italiano. Per ora i cronisti presenti a Cremona lo indicano come un mister X di cui non si conosce l’identità.
  • Ore 19.20. Arrivano intanto le parole del presidente Figc, Giancarlo Abete: “In pochi giorni si saprà di più, fermo restando che il soggetto dominus resta la Procura di Cremona”. Sull’argomento è intervenuto anche Roberto Saviano che su twitter ha postato le proprie riflessioni: “Il calcio italiano si configura sempre più come uno spazio di riciclaggio e di investimento per le mafie nazionali e internazionali. Le mafie sanno che i tifosi non abbandoneranno mai il loro tifo. Quindi l’economia delle partite truccate può essere un affare infinito”.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>