Il Perugia potrebbe confermare Koprivec

di Francesco 0

Il sodalizio tra il Perugia e l’estremo difensore sloveno Jan Koprivec potrebbe clamorosamente proseguire. Per il momento sono voci di corridoio provenienti dai media locali che seguono passo passo ciò che succede nella sede umbra. Ma si tratta di voci molto insistenti, secondo le quali la società perugina avrebbe intenzione di voler ancora contare sul potiere sloveno.

Koprivec, dunque, potrebbe difendere i pali della squadra anche per i prossimi dodici mesi.

C’è di più: la volontà del giocatore combacia perfettamente con quella della squadra. Con ogni probabilità, da qui a breve, le parti si incontreranno per discutere nuovamente i dettagli del contratto che lega il portiere sloveno al club.

L’unico possibile intoppo che potrebbe fungere da ostacolo per la riconferma, purtroppo, concerne il cartellino dell’estremo difensore. Jan Koprivec, portiere classe 1988, infatti, è di proprietà dell’Udinese.

Occorrerà, pertanto, capire se il club friulano è intenzionato a privarsi di uno dei suoi giovani gioiellini.

Si sa che la squadra di Pozzo è da sempre attentissima al settore giovanile e difficilmente lascia partire qualcuno. Un vero e proprio osso duro, insomma, da dover masticare a dovere.

Resta dunque da capire se Koprivec e il Perugia continueranno il loro ‘matrimonio in affitto’.

Intanto, la società si muove su più porti. Per sicurezza, e per ravvivare la rosa, il Perugia medita l’acquisto di un altro portiere. Un acquisto che potrebbe andare in porto sia se Koprivec restasse e sia se Koprivec partisse.

Con ogni probabilità, in altri termini, all’estremo difensore sloveno verrà affiancato un giovanissimo collega, pronto a farsi le ossa in Umbria e pronto per essere utilizzato all’occorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>