Le interviste di Foligno-Ternana 1-1

di Samuel 0

Foligno-Ternana 1-1
Reti: 28′ st Nolè (T), 42′ st Galuppo (F)

La regola del derby vale anche per la Ternana e annulla, per l’ennesima volta nella storia, differenze di organico evidenti: il Foligno riesce a spendere tutto il cuore di cui dispone e vanificare il vantaggio iniziale dei rossoverdi che, dopo aver sbloccato con Nolè, si piegano alla rete di Galuppo a una manciata di minuti dal triplice fischio.

Un punto a testa che regala il sorriso in casa locale e determina amarezza in quella ospite, visto che il Taranto – vittorioso a Pavia – rosicchia due punti e si porta a una lunghezza dalla vetta. In sala stampa, alla fine della gara, si respira esattamente questo: umore carico tra i locali, rabbia nelle file della Ternana.

Il primo a parlare è il direttore sportivo del Foligno, Federico Cherubini, che sottolinea la grande determinazione degli uomini di Giovanni Pagliari:

“Gara del cuore, non credevamo fosse possibile fare punti contro la capolista. Eppure, abbiamo fatto proprio quello che ci era possibile fare per portare a casa il risultato: abbiamo dato tutto e la Ternana ha dominato solo in alcuni fragenti dela prima frazione. Ci tengo a dire che si sono affrontati due tra i migliori allenatori della categoria”.

Domenico Toscano è il volto della delusione, egli stesso la chiama rabbia:

“Sì, rabbia e dispiacere per i ragazzi che si sacrificano sempre e danno il massimo durante la settimana. Se subisci cali di concentrazione, tuttavia, e se dai per scontato di avere la gara in pugno, è una sufficienza che si può anche pagare. per noi non è stata una gara semplice perché il Foligno ci ha chiuso ogni spazio e le traiettorie. Nella ripresa i cambi erano finalizzati ad accelerare il gioco e ho tenuto conto del fatto che più di uno dei miei ha giocato in condizioni non ottimali. Quello che è accaduto in occasione del gol non ci deve più succedere, ci serva da lezione. Il Taranto? Non lo guardo”.

Giovanni Pagliari è contento e ritiene il pareggio risultato giusto:

“Sul piano del morale per noi cambia tutto perché questo è il terzo risultato utile consecutivo. La salvezza, tuttavia, è ancora lontana”.

Parla anche Fabio Pisacane, difensore della Ternana:

“Abbiamo vissuto 2′ di disattenzione, loro ci hanno punito in un batti e ribatti in area. Dispiace per tutti i tifosi che ci hanno seguito con tanta passione e affetto (al Blasone erano in 1300, ndr). Forse no neravamo concentrati come altre volte, non interessa il Taranto perché possiamo fare un campionato da vertice”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>