La capolista Ternana viola Avellino e vola

di Samuel 1

AVELLINO – TERNANA 1-3

  • Avellino: (4-4-2) : Fumagalli; Zammuto (1’s.t Correa), Porcaro, Cardinale, Stigliano; Zappacosta (21′ Ricci), Malaccari, D’Angelo, Millesi; Lasagna (16’s.t. De Angelis), Thiam . A disp: Fortunato, Labriola, Falzerano, Zigoni.
    Allenatore : Giovanni Bucaro.
  • Ternana: (3-4-3): Ambrosi; Fazio, Pisacane, Ferraro; Dianda, Miglietta, Carcuro, Gotti; Nolè, Litteri (21’s.t. Docente), Sinigaglia (10’s.t. Cejas). A disp : Virgili , Camillini , Cejas, Fusciello Lacheheb.
    Allenatore : Domenico Toscano.
  • Marcatori: 5’p.t Fazio (T), 25’p.t. Millesi (A), 36′ Sinigaglia (T), 6’s.t. Nolè (T).
  • Arbitro: Davide Penno di Nichelino (Di Salvo, De Troia).

Le bocche di fuoco della Ternana, da Sinigaglia a Nolè, non lasciano scampo all’Avellino. Terza vittoria consecutiva per la squadra di Toscano, che dopo aver sbancato Taranto e dopo la vittoria casalinga contro il Pisa, si impone per 3-1 anche ad Avellino.

Il “Partenio-Lombardi”, ormai da un po’ di anni abituato ad essere territorio di caccia dopo essere stato fortino inespugnabile di tante battaglie, ha visto un Avellino sicuramente grintoso, ma impotente nei confronti della capolista. Anche perché pronti via e dopo nemmeno cinque minuti di gioco gli umbri erano già sull’1-0 grazie alla rete di Fazio. La gara, però, l’Avellino l’ha subito rimessa in carreggiata grazie al pareggio di Ciccio Millesi. dopo 11 minuti, però, è arrivata la rete del sorpasso di Sinigaglia, che ha permesso alla Ternana di andare al riposo in vantaggio. Nella ripresa è subito arrivato il gol della sicurezza per i rossoverdi, e così per gli irpini non c’è stato più nulla da fare.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>