Trapani a forza 5: Pergocrema annientato

PERGOCREMA – TRAPANI 0-5

  • PERGOCREMA: Concetti, Celjak, Rizza, Doudou, Sembroni, Romondini, Capua, De Vezze, Rizzo, Guidetti, Testardi. All. Brini. In panchina: Cicioni, Gritti, Cuomo, Adeleke, Angiulli, Delgado, Ricci.
    TRAPANI: Dolenti, Lo Bue, Daì, Pirrone, Priola Pagliarulo, Barraco, Caccetta, Abate, Gambino, Tedesco. All. Boscaglia. In panchina: Maltese, Cianni, Provenzano, Domicolo, Madonia, Ficarrotta, Mastrolilli.
    ARBITRO:Davide Penno di Nichelino,
    ASSISTENTI: Lucia Abruzzese di Foggia e Simone Sgheiz di Como
  • Marcatori: 18′ Abate (T), 52′ e 84′ Barraco (T), 60′ Tedesco (T), 86′ Madonia (T)
  • Note: Per il Pergocrema, espulsi Doudou (5′ st) e Rizza (16′ st).

Un Trapani irresistibile in formato trasferta rifila clamorosamente cinque reti ad un Pergocrema non pervenuto. La squadra di mister Brini è assolutamente in caduta libera. Dopo aver conquistato 18 punti nelle prime 7 giornate di campionato, la formazione lombarda ha messo insieme quattro sconfitte consecutive, che, pur in una situazione critica, hanno permesso ai gialloblu di restare ad un solo punto dalla vetta.

Il Sudtirol espugna Trieste: 7mo risultato utile di fila e primato in classifica

TRIESTINA – FC SUEDTIROL 1-2
Triestina: Gadignani, Galasso (50’ D’Agostino), Izzo, Pezzi, Tombesi, Evola, Princivalli, Rossetti, Motta (64’ Pinares), Curiale, Godeas; A disposizione: Cristofoli, D’Ambrosio, Gissi, Mattilig, De Vena;
Allenatore: Giuseppe Galderisi
FC Suedtirol: Iacobucci, Iacoponi, Kiem, Cascone, Martin, Uliano, Calliari, Furlan, Fischnaller, Schenetti (68’ Campo), Chinellato (61’ Chiavarini); A disposizione: Miskievicz, Grea, Bacher, Fink, Ferrari;
Allenatore: Givanni Stroppa 

Reti: 30’ Godeas (TRI), 42’ Chinellato (FCS), 83’ Fischnaller su rig. (FCS)
Note: Ammoniti: Kiem (FCS), Chiavarini (FCS), Pinares (TRI)

Il Sudtirol vince al “Nereo Rocco” di Trieste, infila il settimo risultato utile di fila, ma soprattutto brinda (almeno per una notte, in attesa della sfida tra Frosinone e Cremonese in programma domani sera al “Matusa”) al primo posto in classifica, una posizione storica per la squadra di Bolzano, ma meritata per quanto visto contro la Triestina e nelle ultime settimane.

Con il consueto ausilio del sito ufficiale della formazione tirolese, www.fc-suedtirol.com, ricostruiamo un pomeriggio splendido per i colori biancorossi.

Pagliari: «Pisa, a Reggio proviamo a vincere»

E’ ora di cominciare a vincere anche in trasferta. Lo Stadio “Arena Garibaldi” rappresenta il vero fortino del Pisa, che dopo una serie di pareggi esterni domenica, a Reggio Emilia, proverà a conquistare l’intera posta in palio.

“Anche nelle gare esterne abbiamo dimostrato di potercela giocare a viso aperto contro chiunque senza timori reverenziali e anche domenica andremo in Emilia per fare risultato”.

Purtroppo c’è da fare i conti sempre con l’infermeria:

”Gatto, Sodano, Carparelli e Raimondi sono sicuramente out, mentre per Nicastro valuteremo all’ultimo, ma è molto probabile che possa tornare con noi dalla prossima settimana”.

Che avversario è la Reggiana?

“E’ una squadra esperta, con giocatori che da anni sono in questa categoria, ma noi vogliamo fare bene e sono convinto che possiamo farlo visto come la squadra si sta allenando in questa settimana”.

Stringara: “Foggia, ti voglio sempre così”

Una vittoria esterna – la prima in questo campionato -, tre punti in un colpo solo, ma anche una buona prestazione. Tutte, o quasi, note positive per il nuovo Foggia di mister Stringara, che ha preso in mano la squadra solo da qualche giorno, ma ha già rianimato i ragazzi di Bonacina che, otto giorni fa, contro la Reggiana, sembravano aver perso la retta via. Stringara, però, prima di commentare la bella vittoria in casa del Foligno, ha voluto fare un passaggio proprio per ringraziare mister Bonacina e il suo staff tecnico:

“Prima di tutto ringrazio chi mi ha preceduto perchè ho trovato una squadra molto in forma e in salute”.

 

Poi, il racconto della vittoria di Foligno. Una vittoria che l’1-0 finale non fotografa al meglio, anche perché il Foggia ha anche fallito un calcio di rigore, e solo una giornata super del portiere Zandrini non ha permesso di arrotondare il risultato finale.

Sarri (Sorrento): “A Ferrara grande vittoria”

Due vittorie consecutive, quarto posto in classifica (ma sarebbe terzo senza i due punti di penalizzazione) e un bel gioco. Condito anche dalla vittoria a Ferrara contro la Spal. Al di là dei tre punti – comunque fondamentali – per il Sorrento la consapevolezza di avere una squadra capace di tenere in mano le redini del match e con calma di affondare i colpi quando necessario. Certo, si potrà qualche volta soffrire, ma il Sorrento formato Ferrara ha convinto molto. Anche mister Sarri:

“Una bella prova contro una nostra diretta concorrente per i playoff. La Spal si è un po’ nascosta durante la settimana, definendoci “la favorita”; ma io credo che con un organico come quello che ha siano proprio loro a puntare palesemente agli spareggi. Abbiamo vinto bene. Non abbiamo sofferto quasi mai e siamo riusciti ad approfittare nel modo migliore della superiorità numerica dopo l’espulsione di Zamboni”.

Grande Trapani, corsaro a Barletta

BARLETTA – TRAPANI 0-2

  • BARLETTA: Pane, Masiero, Angeletti, Guerri, Mengoni, Pisani, Mazzarani, Zappacosta, Di Gennaro, Schettern, Mazzeo. In panchina: Sicignano, Cerone, Di Cecco, Hanine, Infantino, Menicozzo, Migliaccio. All. Cari.
    TRAPANI: Castelli, Caccetta, Lo Bue, Pirrone, Filippi, Giusto Priola, Barraco, Domicolo, Abate, Madonia, Tedesco. In panchina: Dolenti, Colletto, Riccardo Priola, Cianni, Provenzano, Gambino, Mastrolilli. All Boscaglia.
    ARBITRO: Daniele Bindoni di Venezia; Assistenti: Domenico Buondonno di Torre Annunziata e Francesco Lunardon di Busto Arsizio
  • Marcatori: 16′ st Gambino, 4′ st Mastrolilli

Grande prestazione e grande vittoria del Trapani in casa del Barletta. Roberto Boscaglia anche oggi non ha modificato il suo credo calcistico schierando una squadra portata ad offendere con Barraco e Tedesco a supporto delle due punte Abate e Madonia.

Fa tutto Venitucci: il Foggia passa a Foligno

FOLIGNO – FOGGIA 0-1

  • Marcatore: 19′ st Venitucci
  • FOLIGNO: (4-3-1-2): Zandrini, Tuia, Cotroneo, Merli Sala, Petti; Menchinella, Coresi (Cap.), Papa; Tattini; Guidone, Testa.
    Allenatore: Magrini
    A disposizione: Mazzoni, Messina, Romano, Castellazzi, Cardarelli, Brunori Sandri, Cavagna
    FOGGIA (3-4-3): Ginestra; Traore, Tomi (cap.)Wagner,D’Orsi, Lanzoni, Molina, Meduri, Tiboni, Venitucci, Agodirin.
    Allenatore: Stringara
    a disposizione: Botticella, Frigerio, Cardin, Perpetuini, Bianchi, Cruz, Defrel.
    Arbitro: Claudio BIETOLINI (Firenze), assistenti: Claudio PALAZZONI (Lucca), Stefano LIBERTI (Pisa).
    Note: terreno in buone condizioni, temperatura 14°C.

Non basta l’arrivo in panchina di mister Magrini per rianimare un Foligno in grado di conquistare soltanto un punto (pareggio casalingo contro il Benevento), nelle prime 9 giornate di campionato, servito soltanto per eliminare il punto di penalizzazione. Funziona invece in maniera immediata la cura Stringara al Foggia. I satanelli si impongno per 1-0 con merito, avendo anche fallito un calcio di rigore.

La capolista Ternana viola Avellino e vola

AVELLINO – TERNANA 1-3

  • Avellino: (4-4-2) : Fumagalli; Zammuto (1’s.t Correa), Porcaro, Cardinale, Stigliano; Zappacosta (21′ Ricci), Malaccari, D’Angelo, Millesi; Lasagna (16’s.t. De Angelis), Thiam . A disp: Fortunato, Labriola, Falzerano, Zigoni.
    Allenatore : Giovanni Bucaro.
  • Ternana: (3-4-3): Ambrosi; Fazio, Pisacane, Ferraro; Dianda, Miglietta, Carcuro, Gotti; Nolè, Litteri (21’s.t. Docente), Sinigaglia (10’s.t. Cejas). A disp : Virgili , Camillini , Cejas, Fusciello Lacheheb.
    Allenatore : Domenico Toscano.
  • Marcatori: 5’p.t Fazio (T), 25’p.t. Millesi (A), 36′ Sinigaglia (T), 6’s.t. Nolè (T).
  • Arbitro: Davide Penno di Nichelino (Di Salvo, De Troia).

Le bocche di fuoco della Ternana, da Sinigaglia a Nolè, non lasciano scampo all’Avellino. Terza vittoria consecutiva per la squadra di Toscano, che dopo aver sbancato Taranto e dopo la vittoria casalinga contro il Pisa, si impone per 3-1 anche ad Avellino.

Reggiana corsara a Foggia: Bonacina traballa

Foggia – Reggiana 0-2
Marcatori: 8′ Iraci (R), 11′ aut. Gigliotti (R)

  • FOGGIA: Ginestra, Cardin, Lanzoni, Gigliotti, Tomi, Meduri, Molina, Venitucci, Agodirin, Tiboni, Giovio.
    REGGIANA: Silvestri, Aya, Zini, Mei, Sperotto, Iraci, Calzi André Viapana, Esposito, Alessi, Redzic.

 
Fischi durante e alla fine del match per il Foggia di Bonacina, che cade in casa aprendo le porte, invece, alla prima vittoria esterna stagionale per la Reggiana, che questo pomeriggio allo stadio “Pino Zaccheria” ha superato i Satanelli col punteggio di 2-0.
Granata in vantaggio al 7′ grazie ad Iraci, bravo a superare il portiere Ginestra su un perfetto assist di Alessi. Cinque minuti dopo, ancora dal piede destro di Iraci parte il tiro-cross che il difensore del Foggia Gigliotti devia nella propria porta per il 2-0.
La Reggiana riesce poi ad amministrare senza affanni il doppio vantaggio, sfiorando nella ripresa anche la terza marcatura e portando a casa tre punti preziosi.

Longoni-Moi, Siracusa vincente a Salò

FERALPISALO’ – SIRACUSA 1-2

  • MARCATORI: 25’pt Tarana (F); 40’pt rig. Longoni (S); 37’st Moi (S)
  • FERALPISALO’: Zomer, Basta, Blanchard, Sella (K), Leonarduzzi, Allevi (34’st Maccabiani), Tarana, Muwana, Defendi (26’st Castagnetti), Tarallo, Savoia; A disposizione: Branduani, Bianchetti, Fusari, Camilleri, Vacinaletti; Allenatore: Claudio Rastelli
  • SIRACUSA: P. Baiocco, Giordano, Pippa, D. Baiocco, Ignoffo (k), Moi, Lucenti, Spinelli (25’st Bongiovanni), Fofana (38’st Zizzari), Longoni (19’st Pepe), Mancosu; A disposizione: Fornoni, Fernandez, Strigari, F. Calabrese; Allenatore: Andrea Sottil
  • Arbitro: Valerio Marini (Roma 1). Assistente1: Cinzia Carovigno (Potenza); Assistente2: Luca Mondin (Treviso).
  • Note: giornata soleggiata; terreno di gioco in ottime condizioni; buona rappresentanza di tifosi del Siracusa; Paganti: 528 per un incasso di 3.500 euro. Ammoniti: Leonarduzzi (F); Muwana (F). Corner: 2-6. Recupero: pt 2’

 

 

Un ottimo Siracusa espTre punti conquistati con forza, determinazione e coraggio. Una gara ampiamente dominata e fatta propria grazie alla prestazione corale e ai goal di Longoni e Moi. Siracusa che passa, immeritatamente, in svantaggio dopo 25’ con un calcio di punizione di Tarana. Il momentaneo vantaggio dei padroni di casa, non demoralizza il Siracusa che è bravo a rimontare e a chiudere la gara a proprio favore.

Il Lumezzane passa in casa della Spal

SPAL – LUMEZZANE 0-2

  • Reti: 19′ s.t. Ferrari, 38′ s.t. Gasparetto.
  • SPAL (4-4-1-1): Teodorani; Ghiringhelli, Zamboni, Panbianchi, Canzian (20′ s.t. Marconi); Melara, Migliorini, Agnelli, Laurenti; Rossi (8’s.t. Castiglia); Arma (40′ s.t. Mendy). (Capecchi, Vecchi, Cosner, Taraschi, Mendy). All.: Vecchi
    LUMEZZANE (4-3-1-2): Brignoli; Diana, Malago’, Luciani, Pini; Finazzi, Dadson (45′ s.t. Fondi), Sevieri (35’s.t. Faroni); Baraye (49′ s.t. Antonelli); Ferrari, Gasparetto. ( Rossi, Mollestam, Guagnetti, Lo Iacono). All.: Nicola.
    Arbitro: Sig. Maresca di Napoli
    Note: cielo sereno e caldo afoso. Ammoniti: Agnelli (S), Dadson (L), Laurenti (S). Calci d’angolo: 4-6. Recuperi: 2′ e 4′

 

Cade in casa la Spal, risorge il Lumezzane. E’ questa, in estrema sintesi, la sfida di Ferrara. Per la Lumezzane un ritorno alla vittoria: i tre punti non erano arrivati nelle prime tre giornate di campionato. Per la Spal, invece, un passo indietro rispetto alle buone prestazioni di settembre.

Como-Sorrento, una sfida da primato

COMO – SORRENTO 2-2: LA CRONACA DELLA GARA

Non era facile immaginarsi alla terza giornata un big match tra Como e Sorrento. Una sfida nella quale i lariani guardano i costieri dall’alto in basso: la squadra di Ramella è infatti in testa a punteggio pieno dopo due giornate, grazie alla doppia vittoria in quattro giorni, a Foligno prima e contro la Pro Vercelli poi. Il Sorrento di Sarri insegue a quattro punti e domenica troverà un avversario ostico. Per la formazione rossonera, però, buone notizie arrivano dall’infermeria. Infatti, sono a disposizione di mister Sarri c’erano tutti i 25 giocatori componenti la rosa. Regolarmente in campo quindi anche Romeo, Scappini e Basso che la scorsa settimana avevano lavorato a parte. Romeo ha anche scontato l’ultimo turno di squalifica residuo della passata stagione.Presente anche Bonomi, uscito dal campo nel corso dell’incontro con il Pavia per un taglio allo zigomo sinistro che ha richiesto l’apposizione di sei punti di sutura.

Nella lista degli squalificati per il prossimo turno diramata  dal Giudice Sportivo della Lega Pro non figura nessun giocatore del Sorrento. L’unico appiedato sarà quindi Daniele Croce che deve scontare ancora due giornate di squalifica, brutto residuo della passata stagione. Domenica, intanto, tutti gli occhi saranno sul “Sinigaglia”: in programma un big match che, forse, per molti, era davvero inaspettato.