Pavia, la capolista Carpi dopo il Taranto: è un momentaccio

di Samuel 0

 Quarta giornata di Lega Pro e, fronte girone A della Prima Divisione, pare non esservi un attimo di tregua per il Pavia a cui il calendario ha posto a distanza ravvicinata due incontri contro la seconda (il Taranto, gara persa di misura) e la prima (il Carpi è ospite dei lombardi domenica prossima) della graduatoria.

La prima posizione degli emiliani, soli in vetta dopo i tre punti a tavolino ricevuti dal giudice sportivo per la gara contro il Viareggio ( toscani vincitori sul campo per 3-2 con tanto di errore grossolano e schieramento di calciatore ancora squalificato), porta a prendere con le pinze l’impegno alle porte: lo sanno bene in casa pavese, con la compagine di casa preoccupata dalla concomitante evidenza che – se da un lato il Carpi è una macchina da gol ben esplicitata dalle due vittorie conseguite rispettivamente contro Tritium per 4-0 e Lumezzane per 3-0 – dall’altro la retroguardia locale non si certo ancora ben amalgamata (cinque reti subite in tre gare).

Se il Carpi è chiamato alla prova del nove, il Pavia deve assolutamente riscattare il ko pugliese: nella circostanza, i pavesi non hanno demeritato e sono rincasati con la consapevolezza di aver fatto soffrire i tarantini. Caccia alla prima vittoria dopo i due pareggi ottenuti  contro la Reggiana (1-1) e il Sorrento (2-2).

Problemi di formazione per i lombardi: l’ex vicentino Fissore è alle prese con un fastidio al flessore che gli ha impedito di giocare con il Taranto; Radoi, Marchi e Galassi dovrebbero essere ancora indisponibili per i relativi infortuni (fastidio muscolare e caviglia); assente anche Cacchioni per un problema alla gola e, infine, Gheller non ci sarà in quanto squalificato.

Pertanto il tecnico Manuele Domenicali dovrebbe schierare  in attacco D’Errico e Rodriguez. In casa Carpi, il tecnico Maddaloni sembra orientato a schierare i due grandi protagonisti del match di domenica scorsa: Potenza e Perini, per dare maggior peso all’attacco, al posto di Di Gaudio e Sogus. Ricordiamo infine, che il portiere del Carpi, Bastianoni è ancora imbattuto se è vero – come è vero – che le tre marcature del Viareggio sono di fatto state depennate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>