Diretta live Taranto-Carpi 12 febbraio 2012

di Samuel 1

Lega Pro Prima Divisione A ventitreesima giornata

  • Stadio Iacovone, Taranto

Taranto-Carpi 1-1: 5′ pt Di Deo (T), 40′ pt Bocalon (C)

La rabbia e l’orgoglio di un Taranto nuovamente ferito dalla Disciplinare vengono messi a dura prova da un calendario che prova a farsi beffa dei pugliesi, rifilando loro – appena dopo la penalizzazione di due punti – uno degli avversari più in forma del girone.

Il Carpi di Egidio Notaristefano è concorrente diretto nella corsa verso il secondo posto ed è reduce dal pari casalingo contro la capolista Ternana.

Curiosità e attesa rispetto a un match che sa di momento cruciale della stagione: con la vittoria gli emiliani potrebbero tornare a mettere il fiato sul collo degli uomini allenati da Davide Dionigi, in caso contrario il rischio è che sei punti dalla seconda piazza comincino a essere per gli ospiti uno svantaggio difficilmente colmabile.

Altro spunto che merita enorme attenzione: si trovano una di fronte all’altro la miglior difesa del girone A (quella del Taranto, con soli 7 reti subite) e il miglior attacco del gruppo (il Carpi, 34 marcature realizzate).

Il prepartita riferisce di un Taranto con problemi in mediana per l’assenza certa di Sciaudone che dovrebbe essere rimpiazzato da uno tra Pensalfini e Giorgino. In attacco è Rantier a rischiare la panchina: pronto Alessandro.

Gli ospiti fanno la conta degli assenti: mancheranno per decisione del giudice sportivo Cioffi, Lorusso, Memushaj e Concas nè si sono aggregati alla squadra in partenza gli acciaccati Scialpi e Modaffari. Il collega di reparto di Eusepi sarà uno tra  Kabine e Ferretti.

La gara di “Erasmo Iacovone” sta per prendere il via: il tifo locale resta viicno alla squadra, c’è curiosità rispetto all’atteggiamento della tifoseria dopo la penalizzazione della settimana inflitta dalla Disciplinare.

  • 1. Partiti a Taranto, in manovra i locali.
  • 3′. Taranto in campo con Chiaretti, Guazzo e Rantier di punta, ancora panchina per Alessandro.
    Il Carpi replica con Bocalon ed Eusepi di punta, riserve Ferretti e Kabine.
  • 5′. Acuto Taranto, Di Deo insacca. Gara subito in discesa per i pugliesi che si portano in vantaggio.
  • 10′. Carpi ancotra mal disposto: la retroguardia ospite è rimasta sorpresa in occasione dell’incornata di Di Deo che ha sfruttato a dovere il cross su angolo.
  • 20′. Bocalon e Boniperti i più attivi tra gli ospiti anche se la retroguardia tarantina si conferma saracinesca. Ora il match pare più tattico e ragionato, il Carpi sembra entrato in partita.
  • 30′. Il computo delle azioni da rete non differisce rispetto a 10′ fa, gara ora che vive parecchi fraseggi in mediana.
  • 35′. Botta e risposta Eusepi-Guazzo, entrambi non trovano la porta.
  • 37′. Il Carpi finisce in crescendo sebbene di fronte vi sia la miglior retroguardia del calcio italiano (dicono le statistiche).
  • 40′. Pareggio del Carpi, in gol Bocalon su manovra di ripartenza.
  • 46′. Negli spogliatoi in parità. Punteggio che rispecchia due fasi di gara in cui prima i locali e poi gli ospiti hanno preso una leggera supremazia territoriale.
  • 2t
  • Si riparte.
  • 5′. Primi affondi del Carpi che manovra con passaggi brevi e tenta la conclusione con Boniperti. Il Taranto sta cercando di ristabilire le posizioni. Il ritmo sta decollando.
  • 20′. Girardi per Guazzo, Dionigi punta sulla velocità.
  • 30′. Taranto in dieci, rosso a Sosa per somma di ammonizioni.
  • 35′. trema il Taranto, palo di Eusepi che tenta l’iniziativa personale. Bremec era battuto.
  • 43′. Finale tutto cuore per i locali, il Carpi si conferma squadra fatta e compiuta. Gli emiliani chiudono in avanti.
  • 48. Un punto a testa: l’arbitro fischia tre volte. Taranto-Carpi 1-1.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>