Scontri a Lecce dopo la partita col Carpi, 10 feriti

di Marco Mancini 0

Fino al 90′, o per meglio dire al 95′ comprendendo anche il recupero, Lecce – Carpi di ieri sembrava una partita come un’altra. Nulla faceva presagire quello che sarebbe accaduto di lì a poco. Appena il signor Ghersini ha fischiato per tre volte ed ha mandato tutti negli spogliatoi, è accaduto quello che non vorremmo mai vedere né su un campo di calcio né fuori: la furia dei tifosi delusi si è abbattuta sulla società salentina.

Circa 250 scalmanati sono scesi in campo per dare la caccia ai calciatori, rei a loro dire di non essersi impegnati abbastanza per centrare la qualificazione. Una promozione che i tifosi stavano pregustando da tempo visto che per gran parte della partita il Lecce è stato in vantaggio e, con questo risultato, sarebbe passato in Serie B. Ed invece il risultato finale è stato diverso e qualcuno ha pagato: gli steward.

Per difendere i giocatori che si sono rifugiati negli spogliatoi, una quindicina di addetti alla sicurezza hanno dovuto affrontare duecento pazzi che li hanno presi a pugni e cinghiate. Subito dopo la rabbia di questi delinquenti che non è nemmeno giusto definire tifosi si è riversata fuori dallo stadio e si è scatenata sulle vetrine, sulle auto parcheggiate, e di conseguenza contro le forze dell’ordine.

Petardi e spranghe sono state rivolte contro la polizia che, in tenuta antisommossa, si è potuta difendere solo con i lacrimogeni. Alla fine persino un fuoristrada per il servizio d’ordine è stato dato alle fiamme, e la conta finale è risultata di 10 feriti tra cui due agenti. I tifosi l’hanno fatto per “far pagare alla società la mancata promozione”, ma probabilmente pagheranno pure loro perché, delusi da un altro anno in Lega Pro, rischiano di farci rimanere la loro squadra ancora a lungo. Sicuramente i provvedimenti che verranno presi dalla Lega saranno molto duri e saranno certamente pecuniari, togliendo disponibilità di acquisto dei giocatori migliori alla società, ma non è escluso anche qualche punto di penalizzazione con il quale il Lecce ripartirà il prossimo anno nella Lega Pro.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>