Tra morsi e scommesse avanti anche la LegaPro

di Francesco 0

Certo è che il calcio, ad ogni livello, non si fa mancare niente. E se la serie A è tutta stretta attorno alla polemica tra Totti e Spalletti, la LegaPro si confronta con una serie di episodi che riportano in campo l’ombra delle scommesse oltre che una serie di comportamenti deplorevoli. 

Sotto i riflettori – parlando di scommesse – ci è finita la partita tra Messina e Paganese. La gara è finita in pareggio, con due goal per parte ma il flusso di scommesse legato al match è stato anomalo. Lo ha riportato il sito lastbet.it che è nato proprio per supportare l’attività della magistratura contro le partite truccate. Siccome prima del match tra Messina e Paganese è stata segnalata una X scesa in modo anomalo su Betting Exchange fino a 2.20, i giudici vogliono vederci chiaro. Il presidente del Messina Stracuzzi, ha sporto subito denuncia contro ignoti ma se l’è presa subito anche con il portiere della squadra Berardi che nelle prossime partite sarà lasciato fuori rosa.

L’altra notizia curiosa e poco rassicurante legata alla LegaPro è relativa al Foggia che nell’ultimo scontro con il Matera ha pareggiato portando a casa soltanto un punto. La tensione, però, è arrivata alle stelle e infatti, come racconta sempre il Corriere dello Sport:

Il preparatore atletico morde un braccio ad un calciatore dell’altra squadra e viene squalificato. Lo ha deciso il giudice sportivo della Lega Pro dopo Foggia-Matera 2-2 (Girone C, 5/a giornata di ritorno). Il giudice ha sanzionato per due giornate un tesserato del Foggia “perché al termine della gara nell’ambito di un principio di colluttazione fra tesserati colpiva con un morso al braccio un calciatore della squadra avversaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>