Cambio di allenatori per Alessandria e Viareggio

di Marco Mancini 0

Due esoneri aprono questa giornata in Lega Pro. A lasciare la panchina sono il tecnico dell’Alessandria Giovanni Cusatis, insieme al suo vice Didone, e quello del Viareggio Cuoghi. Due stagioni così così per entrambe le squadre non hanno soddisfatto i rispettivi presidenti che hanno deciso un cambio al vertice per dare una scossa all’ambiente.

L’US Alessandria ha sfiorato quest’anno i play-offs in Seconda Divisione, rimanendo fuori di soli 5 punti. Obiettivo stagionale dunque fallito per Cusatis che aveva un contratto fino alla fine di giugno 2014, ma che oggi viene esonerato. Questo il comunicato ufficiale del club:

L’Alessandria Calcio comunica di aver raggiunto un accordo con l’allenatore Giovanni Cusatis e l’allenatore in seconda Oreste Didone per la risoluzione anticipata del contratto che li legava al sodalizio di via Bellini fino al 30 Giugno 2014. Ai due tecnici va il ringraziamento per la professionalità dimostrata e l’impegno profuso in quest’anno di permanenza in grigio e l’augurio di nuove soddisfazioni personali e professionali.

Il suo posto ora sarà preso da un tecnico di grande esperienza come Egidio Notaristefano che in passato ha allenato in club importanti come Novara, Spal e Carpi.

Diversa invece la questione Viareggio. Il club quest’anno sperava in un campionato di medio-alta classifica, ma ha rischiato di finire ai play-out, evitati di appena 4 punti. Visto che dopotutto il risultato della salvezza nella Prima Divisione era stato centrato, nei giorni scorsi aveva cominciato a circolare la voce che la panchina di Cuoghi fosse salva. L’allenatore ed ex calciatore del Milan era in scadenza di contratto e si diceva che la società glielo volesse rinnovare per altri due anni. Ma questa mattina è arrivato il comunicato stampa dell’Esperia Viareggio in cui si smentisce il rinnovo e si ribadisce invece che l’avventura di Cuoghi sulla panchina del club è arrivata al termine. Non è ancora stato reso noto il nome del nuovo allenatore.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>