VIDEO Pro Vercelli – Spal 1-0: segna Malatesta, il boato del Piola

Pro Vercelli – Spal 1-0

Simone Malatesta è finora l’autore di una delle reti stagionali più importanti segnate dalla Pro Vercelli che, in virtù della marcatura della punta in quota a mister Braghin, agguanta il terzo posto provvisorio nella graduatoria di Prima Divisione A in attesa che al Taranto la giustizia sportiva sottragga i due punti di penalità per inadempienze economiche nei confronti dei propri tesserati. A quel punto, ovvero tra qualche ora, i piemontesi condivideranno con i pugliesi il secondo posto in classifica a cinque lunghezze di distanza dalla Ternana.

La rete che ha deciso l’incontro è stata messa a segno al 40′ della ripresa e condanna eccessivamente una Spal che, fosse tornata a Ferrara con i tre punti, non avrebbe rubato nulla. Dicono che i destini di una stagione si colgono anche da dettagli e sfumature: se capita di giocare male e riuscire a vincere, si suole pensare di essere sulla via giusta.

Pro Vercelli – Spal 1-0: Malatesta, rete pesantissima. Piemontesi terzi

Posticipo quattordicesima giornata Prima Divisione A
Stadio Silvio Piola, Vercelli

  • Pro Vercelli – Spal 1-0

  • Rete: 40′ st Malatesta (P)

  • Pro Vercelli (4-3-3): Valentini; Bencivenga, Modolo, Masi, Armenise; Espinal, Disabato (dal 12′ st Tripoli), Rosso; Fabiano (dal 41′ st Calvi), Malatesta, Iemmello (dal 30′ st Santoni). A disposizione: Miranda, Murante, Tonani, Germano. All: Braghin.
  • Spal (4-1-4-1): Capecchi; Ghiringhelli, Zamboni, Beduschi, Canzian; Bedin; Melara, Agnelli, Migliorini, Laurenti (dal 25′ st P. Rossi); Marconi (dal 37′ st Mendy). A disposizione: Teodorani, Cosner, G. Rossi, Vecchi, Fortunato. All: Vecchi.
  • Arbitro: Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto
  • Ammoniti: Disabato (P), Espinal (P)

Pro Vercelli – Spal diretta web 1-0: beffa ferrarese. Da domani pari punti col Taranto

Posticipo quattordicesima giornata Prima Divisione A
Stadio Silvio Piola, Vercelli
Pro Vercelli – Spal 1-0
Rete: 40′ st Malatesta (P)

Sulla carta il posticipo di questa sera non dovrebbe rappresentare un problema per la Pro Vercelli che riceve al Silvio Piola una Spal attardata in classifica (10 punti) e a cui servono tasselli da aggiungere alla graduatoria per allontanare lo spettro dei bassifondi.

Le motivazioni degli emiliani, tuttavia, collimano con quelle dei piemontesi il cui successo garantirebbe agli uomini di mister Braghin (che è squalificato, in panchina siederà Turone) di scavalcare il Carpi in terza posizione.

Nonostante le premesse, occorre fare i conti con l’orgoglio ferrarese: i biancocelesti non vincono da 6 giornate (dieci le reti subite negli ultimi 540′), nel corso delle quali hanno raccolto solo un punto (al cospetto della capolista Ternana) e trascinano la bruciante sconfitta nel derby contro la Reggiana. Sarà partita della vita? Dovrebbe esserlo.

Pro Vercelli – Spal: probabili formazioni, locali col tridente

Posticipo quattordicesima giornata Prima Divisione A
Stadio Silvio Piola, Vercelli
Pro Vercelli – Spal

Padroni di casa con tridente offensivo affidato a Fabiano, Malatesta e Iemmello alle cui spalle dovrebbe agire il trio composto da Espinal, Calvi e Rosso. Mister Vecchi, invece, dovrebbe replicare schierando la sua Spal a una sola punta – Marconi – sostenuta da un centrocampo a quattro: Melara, Agnelli, P. Rossi e Laurenti.

Probabili formazioni

  • Pro Vercelli (4-3-3): Valentini; Bencivenga, Modolo, Masi, Armenise; Espinal, Disabato, Rosso; Fabiano, Malatesta, Iemmello. A disposizione: Miranda, Murante, Calvi, Tripoli, Tonani, Santoni, Germano. All: Braghin.
  • Spal (4-1-4-1): Capecchi; Ghiringhelli, Zamboni, Beduschi, Canzian; Bedin; Melara, Agnelli, Migliorini, Laurenti; Marconi. A disposizione: Teodorani, Cosner, G. Rossi, Vecchi, Fortunato, P. Rossi, Mendy. All: Vecchi.
  • Arbitro: Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto

14a / Pagelle Prima Divisione A: TOP Ternana FLOP Benevento

La quattordicesima giornata della Prima Divisione A ci racconta di una Ternana (7,5) che sta tentando la fuga dopo la vittoria – netta e convincente – al Giglio di Reggio Emilia mentre la Reggiana (6) si ferma dopo un buon periodo.

Ma è soprattutto il Taranto (6) che conferma il periodo di lieve appannamento trovando solo un punto contro la Tritium (6) e scivolando ora a -4 dalla vetta.

Il colpo grosso lo centra il Carpi (6,5) che sbanca Benevento (5) al primo stop casalingo.

Soffre ma vince anche il Como (6) che regola di misura il Pavia (5,5) al 44’ della ripresa con un guizzo di Doumbia.

VIDEO Como – Pavia 2-1: disastro Gheller

COMO-PAVIA 2-1

Sull’esito finale pesa come un macigno la superiorità numerica di cui ha potuto beneficiare un Como non bello ma capace di sfruttare le incertezze di un Pavia solido e arcigno per mettere in cassaforte tre punti d’oro. Nel derby tra lombarde, chi ha inciso (in negativo) è stato Gheller che si è fatto espellere dopo 20′ di gioco.

Nonostante ciò, i lariani hanno faticato a prendere le misure ai pavesi che, dopo essere passati in svantaggio al 37′ della prima frazione per la rete (su cui Cacchioli non è esente da colpe) di Ciotola, hanno saputo riequilibrare il punteggio sfruttando un guizzo di Fasano al 12′ della ripresa.

La griffe di Doumbia a un minuto dal triplice fischio sa di batosta eccessiva per gli ospiti ma non può che regalare a mister Ramella il più espansivo dei sorrisi.

MARCATORI: 37’ pt Ciotola (C), 12 st Fasano (P), 44’ st Doumbia (C)

VIDEO Tritium – Taranto 1-1: settore ospiti pieno

Tritium – Taranto 1-1

Il vantaggio iniziale della compagine di Davide Dionigi era forse servito a mettere pressione e paura a una Ternana che, impegnata a Reggio Emilia, ha poi mostrato di non temere niente e nessuno.

La Tritium, invece, è parsa accusare il colpo solo nei minuti immediatamente successivi allo svantaggio – messo in archivio da Julien Rantier con un gran calcio di punizione – mentre con il passare del tempo va dato atto agli uomini di Boldini d’essere riusciti a rimettersi in carreggiata e di aver riequilibrato il punteggio con tempismo.

Il gol di Bortolotto al 37′ rinvigorisce i padroni di casa ma nella ripresa il risultato non cambia più: semmai, la gara si incattivisce con le espulsioni di De Gasperi e Possenti e l’allontanamento dal campo del tecnico locale, Boldini.

Encomiabile, va detto, il pubblico ospite che ha garantito il proprio calore ai rossoblu e che era presente in gran numero: oltre 500 sostenitori che si sono fatti sentire in maniera costante.

MARCATORI: 3′ pt Rantier (TA), 37′ pt Bortolotto E. (TR)

VIDEO Reggiana – Ternana 0-2: Pisacane e Cejas due pilastri

Reggiana – Ternana 0-2

La capolista va. E, presa per mano dall’undici con cui mister Toscano ha deciso di scendere in campo contro la Reggiana, non ha faticato a legittimare il proprio dominio territoriale con due reti che – una per tempo – hanno messo in archivio il punteggio.

I padroni di casa hanno avuto una sola occasione nella prima frazione (Esposito di tacco) a fronte dell’incessante manovra offensiva ospite. Il vantaggio arriva grazie a uno scatenato Bernardi che conclude una ripartenza; nella ripresa è ancora la Ternana, con Nolè, a concludere in maniera pericolosa in più di una occasione.

La retroguardia emiliana si salva in più di una circostanza ma nulla può allo scadere della frazione, quando lo stesso Nolè (infaticabile) pone fine alle velleità finalizzando l’ennesimo contropiede.

Marcatori: 39′ pt Bernardi, 46′ st Nolè

VIDEO Avellino – Lumezzane 2-1: Millesi da copertina

Avellino – Lumezzane 2-1

Il cuore biancoverde è un misto di carattere da vendere e condizione atletica strepitosa, alchimia che ha consentito ai campani di Giovanni Bucaro di far sembrare l’impegno contro i meglio quotati del Lumezzane appuntamento assai più semplice da gestire di quanto non lo fosse in realtà.

Tutto ciò in virtù di un secondo tempo nel corso del quale l’Avellino ha saputo sominare la compagine lombarda, passata in vantaggio al 21′ con Antonelli, abile a sfruttare un cross puntuale di Baraye. Fumagalli ci mette una pezza in un paio di circostanze poi i locali si scatenano: al 15′ De Angelis insacca un rigore dallo stesso provocato, quattro minuti dopo Millesi conclude con un tiro che non lascia scampo a Brignoli una bella iniziativa di Lasagna.

  • Reti: 21′ pt  Antonelli, 15′ st De Angelis (rig), 19′ st Millesi

VIDEO Foggia – Sorrento 1-1: Ginestra beffa Ginestra, poi Agodirin

Foggia – Sorrento 1-1

Prima frazione a reti inviolate  epovera di emozioni, ripresa giocata a ritmi più elevati e in grado di divertire.

Nei primi 45′ di gioco, si annotano le sole occasioni di Basso e Defrel.

Il secondo tempo si apre con i fuochi d’artiificio: al 5′ Ciro Ginestra viola la rete difesa dall’omonimo estremo difensore locale, un minuto dopo è Agodirin a ristabilire il punteggio di parità con un tiro preciso.

Nel finale i padroni di casa pressano con insistenza ma il punteggio non cambierà più.

Marcatori: 5’ st Ginestra (S), 6’ st Agodirin (F)

14a / Prima Divisione A: risultati, classifica e prossimo turno

Lega Pro: risultati della quattordicesima giornata di Prima Divisione A

AVELLINO-LUMEZZANE  2-1
Antonelli (L) al 22’ p.t.; De Angelis (A) su rigore al 15’, Millesi (A) al 20’ s.t.

BENEVENTO-CARPI 0-1
Concas al 9’ s.t.

COMO-PAVIA  2-1
Ciotola (C) al 37’ p.t.; Fasano (P) al 12’, Doumbia (C) al 44’ s.t.

FOGGIA-SORRENTO  1-1
Ginestra (S) al 5’, Kolawole (F) al 7’ s.t.

FOLIGNO-MONZA 1-0
Petti al 5’ p.t.

PISA-VIAREGGIO  2-0 Giocata venerdì
Perna al 38’ p.t. e su rigore al 36’ s.t.

PRO VERCELLI-SPAL  Lunedì, ore 20.45

REGGIANA-TERNANA 0-2
Bernardi al 39’ p.t.; Nolè al 46’ s.t.

TRITIUM-TARANTO  1-1
Rantier (Ta) al 2’, E. Bortolotto (Tr) al 38’ p.t.

CLASSIFICA: Ternana 31; Taranto (-1) 27; Carpi 25; Pro Vercelli*, Como (-1) e Pisa 23; Sorrento (-2) e Tritium 22; Lumezzane 21; Avellino 19; Reggiana (-2) 16; Foggia (-1) 15; Benevento (-6) 13; Monza 11; Spal* (-2) 10; Pavia e Viareggio (-1) 8; Foligno (-4) 3. (* una partita in meno).

PROSSIMO TURNO domenica 4 dicembre (ore 14.30): Carpi-Pisa; Lumezzane-Foggia; Monza-Como (lunedì ore 20.45); Pavia-Avellino; Sorrento-Tritium; Spal-Benevento; Taranto-Foligno; Ternana-Pro Vercelli; Viareggio-Reggiana.

14a / Scommesse Prima Divisione A: colpo Lumezzane?

Non sarà certo una passeggiata, per la Ternana, la trasferta di Reggio Emilia: i rossoneri hanno però il morale alto dopo aver percepito gli stipendi arretrati e in virtù di un gioco che continua a essere piacevole. La società e i tifosi aspettano una grande gara contro un avversario in  forte ripresa e reduce da 3 vittorie nelle ultime 4 giornate, mentre gli umbri sono imbattuti da 11 turni. Anche un pari potrebbe essere utile (2,80), gli altri risultati sono ben quotati dagli allibratori: l’1 vale 2.70, il 2 sta a 2.90.

La situazione societaria, i due punti di penalità in arrivo e un avversario furioso per aver interrotto la serie positiva: sono tutti elementi che il Taranto nell’approccio alla delicata trasferta in casa della Tritium. Il segno 1 è in lavagna a 2.70, il pari a 2.80 il segno 2 a 2.50.

Benevento-Carpi è sicuramente una partita equilibrata: i campani in casa non hanno mai perso, toscani rinfrancati dal successo di una settimana fa contro il Monza ma che in trasferta non pareggiano da 11 incontri. Il segno 1 è pagato a 2,50 il pari a 2,80 il 2 a 3,50.