Taranto, tre volti: riscatto Rantier, colonna Coly e super Giorgino

di Samuel 0

 Domenica é arrivata la prima doppietta in rossoblu per il francese Julien Rantier. L’attaccante non segnava due reti nella stessa partita dalla lontana stagione 2008-09, sempre in Prima Divisione: era il 3 maggio del 2009 e con il Verona fu il protagonista del derby con il Venezia che terminò col punteggio di 2-2.

Una doppietta la mise a segno anche in Serie B nel campionato 2006-07 con la maglia del Piacenza: grazie alle sue due reti, gli emiliani espugnarono lo stadio “Adriatico” di Pescara; era il 13-12-2006. Per il Taranto sono adesso due i giocatori ad aver segnato una doppietta in questa prima parte di stagione: oltre al francese, anche Chiaretti nel recupero contro il Lumezzane dello scorso 14 settembre.

GARUFO E LA VIAREGGIO IELLATA – Saranno pure delle coincidenza. Ma la storia del laterale rossoblù Desiderio Garufo è quanto meno singolare. Nella passata stagione infatti, il centrocampista siciliano totalizzò 33 presenze per un totale di 2810 con 1 gol (segnato nella famigerata sfida con il Benevento del 13 marzo 2011 finita nell’inchiesta sul calcioscommesse) saltando solo ala sfida dello “Iacovone” con il Viareggio (il 15-5-2011). Dopo 4 presenze conscutive, in questo campionato Garufo si è dovuto fermare proprio alla vigilia del match con il Viareggio. Adesso gli unici calciatori sempre presenti sono Bremec, Prosperi, Giorgino, Rizzi, Chiaretti e Girardi, anche se solo Giorgino e Bremec hanno disputato sempre tutti i 90 minuti.

GIORGINO, DA CEDIBILE AD INTOCCABILE – Durante il mercato estivo é stato spesso inserito nella lista dei partenti, ma in questo inizio di stagione sembra essere diventato il leader indiscusso del centrocampo rossoblù nelle gerarchie di mister Dionigi. Con la sua proverbiale grinta infatti, Davide Giorgino sta diventando sempre più fondamentale per questa squadra e sta ripagando nel migliore dei modi la fiducia concessagli da Dionigi. In sala stampa nel postgara con il Viareggio, il centrocampista brindisino si è detto molto soddisfatto della vittoria della squadra.

“E’ indubbiamente un ottimo momento per la squadra, però sicuramente quando giochi così bene la vittoria arriva quasi sempre. Abbiamo lo stesso atteggiamento dello scorso anno e che sono sicuro ci porterà lontano. Quella con il Viareggio era una gara leggermente più facile sulla carta rispetto alle altre, ma era importante non sottovalutare l’avversario e credo siamo stati molto bravi nella gestione del match. In virtù di questi risultati positivi noto maggiore entusiasmo nell’ambiente quest’anno. Speriamo di riuscire ad allungare questa striscia positiva continuando a giocare con umiltà e concentrazione come abbiamo sempre fatto. E’ ancora prematuro parlare di primato perché dobbiamo ragionare partita per partita”.

COLY, UNA COLONNA DI ERCOLE – Ormai non é più una notizia: ma ancora una volta é stata ottima la prova fornita da Momo Coly, autentico pilastro della difesa rossoblù. Dopo aver recuperato dall’infortunio che gli aveva precluso la trasferta di Sorrento, il difensore del Taranto ha disputato un’ottima partita.

“Volevamo lasciare un’impronta forte sulla partita” ha dichiarato Coly in sala stampa, “perché sapevamo che il Viareggio veniva qui in cerca di punti e siamo stati bravi a portarci subito in vantaggio. La partita di oggi dimostra che siamo sulla strada giusta e che c’è coesione nel gruppo ed anche con l’ambiente che ci ha dato una grande mano a conquistare questa vittoria importante. Il pubblico ancora una volta è stato il dodicesimo uomo in campo”.

Guardando alla sua condizione fisica Coly si é detto fiducioso:

“Dispiace anche a me per quest’infortunio che ho avuto ma mi sto riprendendo. Ancora non sono al cento per cento ma spero di raggiungere la condizione migliore già dalla settimana prossima”.

Coly ha infine mostrato grande felicità anche per il pronto riscatto del compagno Rantier:

“Sono contento che abbia segnato proprio lui perché era importante riscattare l’errore di Sorrento, ma al di la di tutto l’importante è la vittoria della squadra, indipendentemente da chi segna. Speriamo che nel posticipo il Foggia riesca a compiere il colpaccio a Como in modo da poterci godere questo primato in classifica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>