Tifosi del Grosseto con lo striscione “Carobbio delinquente”

di Samuel 0

Si è sfiorata la rissa, oggi pomeriggio, a Grosseto in occcasione degli allenamenti del club toscano. Un gruppo di tifosi, infatti, ha apostrofato ripetutamente il portiere in quota ai maremmani, Antonio Narciso, citato da Carlo Gervasoni nel corso del proprio interrogatorio con i magistrati nell’ambito dell’inchiesta sul calcioscommesse. L’estremo ha reagito per poi essere allontanato dai compagni.

Non solo: nel corso della sessione gli stessi tifosi presenti al campo di allenamento “Palazzoli” hanno esposto lo striscione con la scritta

Carobbio Delinquente“,

rivolto all’ex beniamino Filippo Carobbio il quale, anch’egli, è tra i calciatori rei di combine in riferimento agli anni in cui ha militato proprio nel Grosseto: in occasione di Grosseto-Reggina del 23 maggio 2010, Carobbio rifiutò di calciare un rigore (realizzato da Consonni) per favorire la vittoria della Reggina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>