Andria-Frosinone, pari e spettacolo

di Samuel 0

 ANDRIA BAT – FROSINONE 2-2

 

Pareggio giusto nell’ottica dei 90 minuti anche se il Frosinone può solo rammaricarsi dopo essere andato in vantaggio di due gol. Partita dai due volti quella della formazione di Sabatini: primo tempo attento e ordinato, capace di imporre il proprio gioco sul terreno dello Stadio degli Ulivi e capace di colpire due volte nel primo tempo; ripresa un po’ in ombra dovuta anche alla stanchezza visti gli impegni ravvicinati dell’ultima settimana.
Sabatini deve fare a meno di Biasi, Vitale, Santoruvo e Bonvissuto e propone un 4-3-1-2 con Nordi tra i pali, Catacchini, Guidi, Stefani e Fautario in difesa, Baccolo, Frara e Beati in mediana, Miramontes dietro le punte Artistico e Aurelio. Di Meo risponde con un 4-4-2 con Innocenti e Del Core in attacco.
Subito propositivo il Frosinone che già al 2’ va alla conclusione dal limite con Miramontes con pallache si spegne di poco sul fondo. All’11’ è ancora l’argentino che con una conclusione velenosa chiama Ragni alla difficile deviazione in angolo. I padroni di casa faticano ad uscire dalla propria metà campo grazie ad un Frosinone ordinato che tiene in mano il pallino del gioco senza però trovare la zampata vincente.
Al 25’ l’Andria si affaccia in avanti ma il colpo di testa di Innocenti finisce a lato. Proprio quando l’Andria sembra prendere campo arriva il vantaggio del Frosinone: Baccolo va alla conclusione deviata dalla difesa pugliese, il pallone arriva ad Aurelio che appostato sul secondo palo batte Ragni.
L’Andria prova a riordinare le idee ma senza creare particolari pericoli dalle parti di Nordi. E’ anzi il Frosinone a punire l’Andria proprio allo scadere: bellissima conclusione di sinistro a giro di Artistico dal limite dell’area su cui Ragni non può arrivare. Si chiude il primo tempo con un Frosinone padrone del campo e avanti di due reti.
La ripresa di apre con un doppio cambio per Di Meo con Arini e Minesso che prendono il posto di Caremi e Manco. I padroni di casa si gettano in avanti per riaprire la gara: al 51’ punizione di Paolucci dai 25 metri, Nordi vola e devia in angolo. Ancora il portiere canarino si oppone, un minuto, dopo sulla conclusione ravvicinata di Del Core. Il Frosinone gioca di rimessa e al 61’ Baccolo stacca da solo di testa in area su angolo dalla destra di Aurelio ma la conclusione si spegne sul fondo. Al 62’ conclusione dal limite di Comini facile preda di Nordi. Nel Frosinone entrano Bottone e Carrus per Frara e Miramontes. I canarini sembrano riuscire a chiudere tutti gli spazi ma al 76’ una punizione di Arini dalla destra trova il colpo testa di Innocenti in area che batte Nordi. L’Andria si getta in avanti e Nordi al 78’ compie un altro miracolo sulla punizione di Paolucci battuta direttamente da metà campo. Ma sull’angolo Fautario trattiene in area Innocenti e per Mangialardi è rigore. Minesso dagli undici metri non sbaglia. L’Andria potrebbe addirittura passare in vantaggio all’86’ ma la conclusione di testa di Gambino da buona posizione finisce alta. Dopo tre minuti di recupero si chiude il match. Un tempo a testa per le due formazioni anche se è forte il rammarico per il Frosinone che si è trovato avanti di 2 gol nei primi 45 minuti. I canarini rimangono comunque al secondo posto con due soli punti di distacco dalla capolista Pergocrema. Domenica prossima al Comunale arriva il Latina.

  • fonte: ufficio stampa Frosinone calcio 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>