Ha giocato nel Carpi: Salvatore Bagni

di Samuel Commenta

Salvatore Bagni di Correggio, compaesano di uno dei cantautori più amati e apprezzati dal pubblico italiano, Luciano Ligabue, è legato al Carpi in maniera diretta e significativa non solo per aver indossato la maglia della prima squadra negli anni a cavallo tra il 1975 e il 1977 (stagioni che gli sono servite a farsi notare e cogliere al balzo l’opprotunità di debuttare in serie A con la maglia del Perugia) ma anche per aver svolto proprio nell’attuale club di Claudio Caliumi tutta la trafila delle giovanili.

Il rammarico è non poter mostrare l’evento con nessuna fotografia ma non ne abbiamo a disposizione (allora ci è parso che l’abbraccio a Diego Armando Maradona sia una valida alternativa).

In quegli anni la squadra emiliana militava in serie D e con il contributo prezioso del mediano dal fisico di ferro e dal fiato inesauribile riuscì a concludere i due campionati al settimo e al secondo posto (conseguendo la promozione in C2 solo l’anno successivo, quando Bagni aveva già debuttato nela massima serie in quota al Perugia).

Nella circostanza, mentre da una parte impreziosiva la mediana del Carpi, Bagni svolse il servizio militare presso il Battaglione Logistico dell’Accademia Militare a Modena. Nell’ultima stagione in Emilia, fu artefice della promozione sfiorata in C: quel Carpi finì l’anno alle spalle del Forlì che precedette gli avversari di un punto (48 a 47) e segnò il terzo miglior attacco con 44 gol fatti e la quinta miglior difesa con 25 reti al passivo.

Sessantuno le presenze di Bagni con la maggiore delle squadre del club per 23 reti realizzate. Numeri che sono un trampolino di lancio evidente e che consentirono a Bagni di evitare le lungaggini di una gavetta ulteriore.

Bypassando serie C e serie B, il cartellino del mediano venne acquistato dagli umbri che lo fecero debuttare in A l’11 settembre 1977 in Atalanta-Perugia (1-1). Da lì ai grandi prosceni di San Siro (con l’Inter) e del San Paolo (con il Napoli, vinse lo scudetto 1986-1987) fu questione di attimi. Quaranta (con 5 reti fatte) le presenze nella nazionale italiana.

Ha giocato nel Perugia: Angelo Di Livio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>