Carrarese – Andria diretta web 3-1

di Samuel 1

Carrarese – Andria 3-1
Rete: 7′ Gambino (A), 40′ rig. Gaeta (C), 6′ st e 42′ st Cori (C)

Lo stadio dei Marmi si tinge di domenica in un mercoledì da turno infrasettimanale. Nel giorno tradizionalmente dedicato alla Champions League e di rientro dei big dalle rispettive nazionali con cui hanno disputato le gare di qualificazione all’Europeo 2012, i raggi di un pomeriggio non eccessivamente caldo picchiano sul campionato di Lega Pro.

Due anticipi alle 15: a Trapani, dove contro i locali gioca la Cremonese e, appunto, a Massa Carrara comn la sfida tra Carrarese e Andria. Squadre appaiate a 9 punti in classifica guadagnai in seguito a un cammino per nulla speculare. Se i toscani, infatti, vincono (3) o perdono (3), i pugliesi hanno già messo in cascina 3 pareggi.

Che gara sarà: dipenderà con ogni probabilità dallo stato di forma dell’attacco locale (macchina da reti, 9 gol in sei partite) e della retroguaria ospite (che subisce una rete a incontro).

ULTIMISSIME DAI CAMPI

A Carrara il tempo regge: non fa caldo ma non vi è pericolo di temporali.

Partiti. Peccato per l’ora. C’è poca gente.

Fasi iniziali di tatticismo, fino a che – ed è il primo affondo – l’Andria non sfonda: è il 7′ e una trama corale manda in bambola la retroguardia di casa. Vantaggio Andria. In gol Giuseppe Gambino, classe 1984, prelevato dal Teramo per adempiere a una funzione: fare gol.

Scarsa reazione locale: non ci pare una Carrarese entrata in partita, piuttosto una formazione ancora sfilacciata. Tanta corsa, poca sostanza: spazi mal coperti, per Ll’Andria diventa semplice gestire il punteggio e addormentare la partita.

Gaeta si affaccia dalle parti dell’estremo ospite: al 35′ Carrarese vicino al pari ma l’attaccante si coordina male al momento ddel tiro.

Poco male, si fa perdonare a distanza di 5′. Rigore per i padroni di casa, dal dischetto GAETA è impeccabile.

Ripresa allìinsegna dei padroni di casa: è asssedio che mette in evidenza le doti plastiche di Ragni, estremo puntuale in ogni chiusura. Sta salvando l’Andria.

Ma nulla può al 6′, quando Cori insacca sugli sviluppi di una trama che ha coinvolto l’intera squadra di casa.

Le fasi finali sono di marca pugliese: mancano 5′ più recupero, Andria costantemente in attacco.

Doppietta di Cori, mancano 3′ e la Carrarese chiude l’incontro. Grande intuizione dell’attaccante che corona un sogno grosso due reti. Tanta roba, Cararese impeccabile dopo una partenza così e così. L’Andria chiude in dieci, rosso a de Giorgi.

Finisce così, Carrarese batte Andria 3-1

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>