Salernitana, Breda e un lungo faccia a faccia con la squadra

di Samuel 0

E’ stata una giornata difficile per mister Breda in casa Salernitana. Alla ripresa degli allenamenti il tecnico ha usato il pugno duro nei confronti della squadra. Un lungo faccia a faccia che è servito per fare una bella ramanzina ai suoi calciatori, che poi il mister ha così spiegato ai giornalisti. “Non vorrei che i troppi elogi  avessero fatto male alla squadra. E sarebbe un peccato, perché il traguardo è ad un passo, è alla portata e ci dobbiamo credere. Non voglio vedere una squadra appagata”. Il traguardo è ovviamente quello dei playoff, obiettivo minimo per una Salernitana che era partita con l’idea di tornare subito in serie B. Dopo il lungo faccia a faccia, esperimenti tattici per mister Breda, prima dell’intervista concessa a Radio Bussola 24: “Ho giocatori che possono fare la difesa a quattro ma non è semplice tornare indietro”. Breda ha poi posto l’accento sul calendario alleato e sulle motivazioni.

Ricollegandosi alle scelte rivoluzionarie di Ravenna, così il mister: “C’era bisogno di svegliare un po’ tutti quanti, perché è importante che ognuno guadagni il posto in squadra. Ricordo che quando ero giocatore, con Pioli allenatore, furono messi fuori rosa alcuni giocatori e la squadra fece un campionato eccezionale. Non è questo il caso ma la voglia di rivalsa di chi vuole riscattare una stagione balorda è una molla che può tornarci utile. Non credo che il risultato a tutti i costi ci stia condizionando. Vorrei evitare una tensione troppo forte verso l’esterno, i discorsi sugli arbitri o i punti in meno. Pensiamo al Como”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>