Siracusa, la soddisfazione di Ugolotti

di Redazione 0

SIRACUSA-JUVE STABIA 1-1

MARCATORI: 29’pt Mbakogu (JS); 30’st Spinelli (S)

SIRACUSA: Baiocco, Petta (48’st Giurdanella), Capocchiano, Spinelli, Moi, Ignoffo (k), Bongiovanni (12’st Mancosu), Abate, Cosa, Mancino, Giordano (24’st Corapi); A disposizione: Fornoni, Provenzano, Di Silvestro, Lucenti; Allenatore: Guido Ugolotti

JUVE STABIA: Colombi, Fabbro, Pezzella, Cazzola, Mezzavilla, Scognamiglio, Di Cuonzo, Davì, Corona (k) (33’st Raimondi), Ciotola (9’st Valtulina), Mbakogu (47’st Marano); A disposizione: Panico, Siragusa, Rizza, Tarantino; Allenatore: Giuseppe Braglia

Arbitro: Sig. Denis Santonocito (Abbiategrasso). Assistente1: Sig. Lorenzo Orlandi (Arezzo); Assistente2: Sig. Davide Giampetruzzi (Chiavari)

Note: osservato un minuto di silenzio prima del fischio d’inizio della gara per commemorare il militare italiano, Luca Sanna, caduto in Afghanistan. Spettatori: 2.359 (compresa quota abbonati e 100 tifosi della Juve Stabia ospitati dall’ U.S. Siracusa); Incasso: euro 19.569 (compresa quota abbonati) Ammoniti: Cosa (S); Mbakogu (JS); Corapi (S); Spinelli (S)Ignoffo (S); Di Cuonzo (JS) Corner: 6-6; Recupero: pt 2’ – st 4’ + 1’

Il Siracusa non lascia scappare la Juve Stabia e risponde al gol di Mbakogu con Spinelli al 30′ della ripresa. A fine gara, ecco le parole di mister Ugolotti (Siracusa) in sala stampa.

“Non lo so se si tratta due punti persi o di uno guadagnato. La cosa certa è che nella ripresa ho visto una grande squadra. Una squadra che ha messo in campo cuore, carattere e grinta e che soprattutto ha acquisito convinzione”, esordisce così mister Ugolotti in sala stampa. “Il primo tempo abbiamo sbagliato l’approccio alla partita e abbiamo fatto il loro gioco. Nel secondo tempo invece ho visto una squadra che ha creato molto e che è riuscita a pareggiare. Giocare su questo campo non è facile, – continua Ugolotti – per questo devo fare un plauso ai ragazzi che si sono sforzati fuori ogni misura. Alla fine penso che il risultato sia stra-meritato. Con tutto il rispetto per l’avversario noi oggi abbiamo giocato a pallone”, chiude l’allenatore azzurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>