Sorrento, addio serie B. Verona, il sogno continua

di isayblog4 0

SORRENTO-HELLAS VERONA 1-1

  • Marcatori: 5′ De Giosa, 45′ Berrettoni
  • Sorrento: Rossi; Vanin, Lo Monaco (55′ Di Nunzio), Terra, De Giosa; Erpen, Togni, Nicodemo, Manco (55′ Corsetti); Pignalosa (75′ Bonvissuto), Carlini.
    A disposizione: Mancinelli, Angeli, Armellino, Niang.
    Allenatore: Gianni Simonelli
  • Hellas Verona: Rafael; Cangi, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Russo, Esposito, Hallfredsson; Mancini (77′ Martina Rini), Ferrari, Berrettoni (64′ Anderson).
    A disposizione: Nicolas, Abbate, Garzon, Pichlmann, Le Noci.
    Allenatore: Andrea Mandorlini

    Arbitro: Massimiliano Irrati (Sez. arbitrale di Pistoia)
    Note. Ammoniti: Lo Monaco, Terra, Martina Rini, De Giosa, Anderson, Di Nunzio, Ceccarelli. Espulsi: -. Recupero: 2′-5′. Spettatori: 3.000 circa

SORRENTO – Per il ritorno della semifinale play-off Simonelli conferma in toto la formazione schierata dall’inizio al “Bentegodi”, mentre Mandorlini risponde con Russo al posto di Martina Rini. Più di 600 i tifosi gialloblù giunti al campo “Italia”.

Al 5′ padroni di casa in vantaggio: corner dalla destra di Togni, De Giosa arriva per primo sul pallone e schiaccia alle spalle di Rafael. La formazione scaligera tenta la risposta sulla corsia di destra al 9′ con Cangi che imbecca Mancini, il centrocampista converge e scocca il mancino, palla che termina fuori debolmente. E’ il 12′ quando l’autore dell’assist per l’1-0 campano cerca di ripetere quanto già fatto in riva all’Adige su punizione, ma la mira è imprecisa. La manovra tambureggiante dei rossoneri porta al diagonale dal limite Vanin (18′), a lato di poco.

Servizio perfetto a tagliare la difesa di Mancini per Ferrari al 21′, la punta trentina controlla e di sinistro colpisce di prima intenzione, Rossi respinge. Stessa sorte, ma col portiere che devia in angolo, per una botta dai venti metri di Russo poco dopo. Al 25′ Carlini approfitta di un appoggio troppo corto di Maietta per imbeccare Erpen, tentativo fuori di un metro. Ferrari ruba palla sulla trequarti (28′) e trova sulla sinistra Berrettoni, ancora una volta l’estremo difensore avversario si fa trovare pronto. Mancini arriva sul fondo al 31′, centro per Ferrari che allarga a Berrettoni, Rossi chiude. Rafael salva il risultato al 41′ con un colpo di reni su incornata di De Giosa a seguito di una punizione di Erpen. Allo scadere della prima frazione l’Hellas pareggia i conti: lancio lunghissimo di Scaglia, bravo Ferrari a crederci e ad appoggiare per Berrettoni, l’ex Bassano Virtus prende in controtempo Rossi e deposita in fondo al sacco.

Gli uomini di Simonelli cercano di riorganizzarsi nelle prime battute della ripresa, ma è Russo il primo a giungere al tiro (52′) dopo un batti e ribatti ai sedici metri. Il destro del centrocampista siciliano finisce ampiamente fuori. Al 58′ Erpen addomestica al limite e conclude di destro, Rafael controlla. Bella discesa di Cangi sulla destra al 66′, tiro-cross che Rossi allontana con le mani. Al 72′ ottimo Mancini che si libera sulla destra per Ferrari, una volta ricevuto il servizio l’ex Pergocrema salta il portiere campano ma da posizione defilata vede il suo tiro deviato in angolo. Incursione solitaria in profondità di Ferrari (81′), tiro di punta fuori misura.

Dai venti metri De Giosa su calcio di punizione calcia verso il palo lontano, Rafael si distende e manda sul fondo (88′). Un minuto dopo cross di Russo dalla destra, Anderson impatta di testa, Rossi alza sopra la traversa.

Fonte: ufficio stampa Hellas Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>