Spal-Como con Santarelli in tribuna al Mazza

di Samuel 0

 Piero Santarelli, l’imprenditore in trattativa con Cesare Butelli per rilevare la Spal Calcio, è atteso domenica 12 febbraio sulle tribune dello stadio Mazza per assistere alla gara tra Spal-Como, valevole per la ventitreesima giornata di Prima Divisione A.

Santarelli pare si stia dando un gran da fare per stringere il percorso di acquisizione e definire ogni particolare nel rispetto delle tempistiche, tra le quali quella del versamento della prima tranche di denaro garantita a Butelli entro domani.

Ne riferisce l’andamento l’articolo odierno de La Nuova Ferrara:

In viaggio tra neve e ghiaccio. Piero Santarelli ieri sera alle 19 era a Firenze, sulla strada per arrivare a Ferrara. Il possibile acquirente della Spal, in costante contatto con i suoi collaboratori (il digì Magi ed il diesse Alunni) da giorni al lavoro in città, deve dare un’accelerata nella trattativa per rilevare il club biancazzurro dal presidente Cesare Butelli.

Oddio, gli accordi sono stati tutti formalizzati, ma adesso sono alle porte le prime scadenze cui Santarelli deve far fronte per salvare la società e rilevarla. Domani, ad esempio, l’imprenditore romano dovrebbe o avrebbe dovuto saldare a Butelli la prima tranche di quanto promessogli: 1.200.000 euro sui 1.700.000 pattuiti. Lo farà, o – vista la comune convenienza che la crisi spallina venga superata – i due si accorderanno per posticipare tale pagamento e dare così a Santarelli maggior respiro a fronte degli altri immediati interventi che deve compiere?

E’ su questo punto che il patron della Fincassia preferisce glissare: «Non so dirle cosa è più giusto fare…». Le carte, insomma, non vengono svelate. Forse perchè non tutte le carte… sono state svelate. Afferma ancora Santarelli: «Di sicuro entro il 12 (domani; ndr) bisogna completare la diligence (processo investigativo che viene messo in atto per analizzare il valore e le condizioni di un’azienda per la quale vi siano le intenzioni di acquisizione; ndr). Un po’ di lavoro l’abbiamo fatto a Roma, un po’ a Ferrara.

Certo da quando siamo arrivati sembra che i problemi spuntino come funghi…». Proprio per analizzare tali problemi, ed anche quelli inerenti la necessità di far fronte ai tanti pagamenti indispensabili per tenere in vita la Spal, oggi Santarelli incontrerà l’avvocato Giovanni Montalto, che ha rappresentato la società mercoledì in tribunale in occasione dell’udienza per l’istanza di fallimento presentata dall’ex segretario Schena come da Asics, Top Secret, un’agenzia immobiliare e Ica. In ogni caso il candidato nuovo proprietario della Spal sembra intenzionato ad accelerare i tempi: «Sì, cerchiamo di chiudere il cerchio. Di sicuro entro il 14 bisogna iniziare a pagare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>