Un rigore di Ciofani piega la Juve Stabia

di Redazione 0

ATLETICO ROMA – JUVE STABIA 1-0

  • Atletico Roma (4-2-1-3): Ambrosi; Balzano, Pelagias, Padella, Angeletti; Miglietta, Romondini; Caputo (22’st Baronio); Franchini (31’st Mazzeo), Ciofani, Esposito (22’st Franceschini).A disposizione: Previti, Deoliveira, Chiappara, Galuppo.All.Giuseppe Incocciati.
  • Juve Stabia (3-4-3): Colombi; Maury (28’st Raimondi), Fabbro, Scognamiglio; Di Cuonzo, Danucci (5’st Mezavilla), Cazzola, Pezzella; Tarantino (1’st Mbakogu), Corona, Albadoro.A disposizione: Fumagalli, Dianda, Davì, Valtulina.All.Piero Braglia.
  • Arbitro: signor Aleandro Di Paolo di Avezzano.Assistenti: signor Simone Spandore di Vicenza e Nicola Eminente di Legnago.
  • Marcatore: 41’1t Ciofani (rig) (AR).
  • Ammoniti: 20’1t Miglietta, 25’ 1t Esposito, 3’ st Angeletti, 16’ st Franchini, 35’ st Pelagias, 44’st Balzano (AR); 26’ 1t Scognamiglio , 40’ 1t Cazzola, 12’st Maury, 28’ st Mezzavilla, 44’st Albadoro (JS).
  • Note: Giornata parzialmente nuvolosa, terreno in buone condizioni. Circa 800 i tifosi a seguito della Juve Stabia. Calci d’angolo : 3-4; Recupero : 0’1t, 4’2t.

Roma. Le vespe di mister Braglia escono sconfitte dal Flaminio di Roma al termine di una gara che avrebbero quanto meno meritato di pareggiare. Per nulla trascendentale è apparsa la corazzata Atletico Roma che, solo grazie ad un rigore calciato dal solito Ciofani, riesce nell’impresa di aggiudicarsi l’intera posta in palio.

Da rilevare inoltre lo scarso fair-play da parte dei capitolini che, con Cazzola infortunato, hanno proseguito l’azione, continuando a giocare, e dal conseguente fallo commesso dagli stabiesi, per far interrompere il gioco, è nata la punizione dalla quale è scaturita la massima punizione. Sull’andamento del match ha pesato anche la clamorosa svista arbitrale quando al 16’ st Angeletti (già ammonito) ha commesso fallo su Mbakogu ed il signor Di Paolo è intervenuto per sanzionare il fallo, con il cartellino giallo, ammonendo un altro giocatore (Franchini). La prima azione rilevante, di marca gialloblù, si registra al 12’ con Corona che appoggia ad Albadoro che, dal limite, lascia partire un tiro di destro che va alto sopra la traversa. Al 14’ Ciofani si infila tra Fabbro e Scognamiglio ma conclude su Colombi. Al 18’ punizione dalla sinistra di Albadoro, palla profonda in area per Corona che, defilato a destra, di un soffio manca l’impatto con la palla. Al 20’ Corona ci prova dal vertice destro dell’area di rigore ma Ambrosi blocca. Al 27’ punizione dal limite di Caputo, Colombi blocca senza problemi. Al 31’ Corona serve Pezzella che va via sul fondo e mette al centro per Albadoro che spizzica di testa ma il difensore respinge. Al 40’ punizione dal limite di Caputo (generata a seguito del fallo commesso dopo la mancata interruzione del gioco per permettere ai sanitari di soccorrere Cazzola infortunato ) con la palla che termina sul braccio di Cazzola e per il direttore di gara è calcio di rigore. Dagli undici metri Ciofani spiazza Colombi e realizza. Nella ripresa la Juve Stabia si presenta in campo con l’attaccante Mbakogu al posto di Tarantino. Al 4’st Caputo tenta di sorprendere Colombi con un pallonetto dall’intero dell’area di rigore ma Colombi non si fa sorprendere.Al 15’ st Caputo ci tenta dalla distanza con la palla di poco a lato.Al 16’ st Angeletti commette fallo su Mbakogu ma il direttore di gara clamorosamente ammonisce Franchini. Al 18’ st Dicuonzo, servito da Cazzola, va via sul fondo e mette al centro ma i difensori liberano con affanno. Al 36’ le vespe vanno vicinissime al pareggio con Albadoro che su punizione impegna Ambrosi in una difficile respinta. A tempo scaduto, con tutti gli stabiesi in area avversaria compreso il portiere Colombi, per poco le vespe non ottengono il meritato pareggio: corner di Albadoro, mischia in area ed all’ultimo istante un difensore dell’Atletico riesce a sbrogliare evitando il peggio. Al triplice fischio, nonostante la sconfitta, i tifosi stabiesi, accorsi in massa, hanno applaudito i propri beniamini ed incitato la squadra a non mollare.

Fonte: Ufficio Stampa Ss Juve Stabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>