Rastelli e l’Avellino “Qui mi sento a casa”

di isayblog4 1

Il pasato non si dimentica, soprattutto se comprende momenti indelebili e felici: allora, Massimo Rastelli e l’Avellino sono un binomio per certi versi indissolubile e destinato – giorno più giorno meno – a ricomporsi.

Le prime parole dell’ex calciatore degli irpini e attuale allenatore biancoverde sono intrise di affetto e passione per la città, per la squadra e per la gente d’Irpinia:

“Sono emozionato come pochissime altre volte, rivedo tante facce amiche, mi sento a casa. Guidare l’Avellino mi rende orgoglioso: quando mi hanno contattato non ci ho pensato su due volte.

Vengo a competere per traguardi importanti. I miei calciatori devono sputare il sangue e dare l’anima per la squadra: ecco, per me vengono prima gli uomini e poi i calciatori”.

Rastelli, già avvezzo alla città, è stato centrocampista dell’Avellino nelle stagioni comprese tra il 2006 e il 2008 (collezionò 68 presenze e otto reti): la squadra che porta in Irpinia è composta da  Dario Rossi quale vice allenatore, David Dei come preparatore dei portieri e Fabio Esposito quale preparatore atletico.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>