Braglia, Juve Stabia: “Possiamo chiudere la stagione in maniera magica”

di Samuel 0

 Ormai ci siamo! Manca davvero poco all’ultimo appuntamento della stagione agonistica che potrebbe sancire, dopo tanti anni, il ritorno delle vespe in serie cadetta. La finale di ritorno, contro la corazzata romana, non intimorisce i terribili ragazzi di mister Braglia: “ L’Atletico Roma è una buona squadra – così esordisce il tecnico toscano – e dopo il cambio di allenatore, con l’avvento di mister Chiappara, sono riusciti ad inanellare una serie di buone prove. Da parte nostra – tuona mister Braglia – dovremo dare tutto per poter vincere la gara”. Dal match di andata bisogna trarre i necessari insegnamenti: ”Dovremo essere più aggressivi in mediana cercando di non far ragionare i loro centrocampisti. Siamo in grado di costruire le giuste occasioni per portare a casa la vittoria”. Si spera finalmente che gli attaccanti possano ritrovare la vena realizzativa: “Mi auguro che Corona incominci ad arrabbiarsi, tirando fuori la grinta perché ultimamente l’ho visto un po’ giù”. Il campionato è stato ricco di soddisfazioni e la squadra ha praticato un bel calcio, anche contro avversari di rango superiore: “Preferisco non guardare mai indietro. Forse potevamo fare meglio, ma, con i se e con i ma, non si va avanti. Onestamente voglio pensare alle tante gare di spessore che abbiamo giocato in questa stagione e da quelle ripartire per poter creare un futuro importante su basi solide. Ai ragazzi non si può rimproverare nulla – ribadisce il tecnico – in quanto hanno sempre dato tanto per questi colori e sono fiducioso che nessuno dei nostri tifosi rimarrà deluso dato che il campionato fatto non lascia spazio a delusioni o rimpianti così grandi”.

A proposito del futuro: “Il Presidente Manniello è una persona che ha mostrato sempre un grande attaccamento a questa squadra ed all’intera città e non penso sia giusto andare via soprattutto dopo l’ottimo lavoro svolto. Ad inizio stagione parlando con il presidente Giglio si programmava un futuro duraturo fatto di miglioramenti graduali anno per anno e credo che si debba continuare a seguire questa linea. A me fa piacere lavorare qui, però bisogna comprendere, a fine stagione, quali saranno i piani societari, indipendentemente dalla categoria”. L’Atletico Roma, sulla carta è la squadra favorita: “Sinceramente a me non interessa ciò che dicono i giornali e le tv. Sicuramente loro sono i favoriti e tutto sommato è meglio così. Però stiano pur certi che noi domenica andremo lì facendo il nostro solito calcio intenso e grintoso e non ci risparmieremo, fino al 120esimo minuto, per poter portare a casa un risultato che abbiamo dimostrato di meritare”. A proposito della condizione fisica di alcuni suoi uomini chiave: “Per la gara di domenica recuperiamo un giocatore importante come Mezavilla che per il nostro gioco è fondamentale, in quanto dà garanzie sia dal punto di vista difensivo con tanta grinta e palloni recuperati in mediana sia a livello offensivo dandoci un po’ di imprevedibilità in più con i suoi inserimenti spesso decisivi. Per quanto riguarda il reparto avanzato – conclude il tecnico – spero di avere Mbakogu in condizioni ottimali dato che abbiamo bisogno della sua fisicità e della sua corsa e poi spero di recuperare anche Ciotola, soprattutto a livello mentale, perché lui dal punto di vista tecnico non si discute, è davvero un giocatore importante che deve però acquisire la consapevolezza e la sicurezza nei propri mezzi”.

  • fonte: ufficio stampa Ss Juve Stabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>