Cremonese, poker di acquisti per mister Brevi

di Redazione 0

La conferenza stampa di presentazione dei quattro nuovi acquisti Arcari, Bocalon, Finocchio e Semenzato è stata aperta dalle parole del Direttore Generale Sandro Turotti: “Penso sia giusto che i nuovi acquisti e gli obiettivi da qui sino alla fine del mercato siano presentati da Finardi. Quest’anno siamo partiti a fari spenti, senza proclami. Di certo la situazione che ci ha colpiti non aiuta a creare entusiasmo, anzi… Ora vogliamo far parlare il campo e con i risultati cercheremo di conquistare il Presidente, la Proprietà, i Tifosi e voi giornalisti. Porteremo a Cremona ragazzi giovani”

“Per quanto riguarda i calciatori in uscita abbiamo Musetti, Miramontes, Sales, Bacher, Malacarne, Fanfoni, Ghezzi, Rossi e Mauri”.

“Concludo annunciandovi che abbiamo acquistato Andrea Rabito, domani si sottoporrà alle visite mediche e venerdì penso possa unirsi al gruppo. Prossimamente daremo l’annuncio ufficiale”.

“L’obiettivo è quello di assemblare una squadra competitiva” esordisce così il Direttore Tecnico Giancarlo Finardi “Ribadiamo il concetto di volere gente motivata pronta a sposare il progetto della Cremonese. Un esempio sono Riccardo e Daniel, uno proviene dall’Inter mentre l’altro dal Cittadella. Sono ragazzi giovani che non hanno avuto nessun problema a scendere il Lega Pro, nonostante abbiano già disputato campionati di serie superiori. Anche Francesco e Marco arrivano con grande entusiasmo. Marco è di Cremona, penso non ci sia emozione più grande per lui che giocare nella squadra della sua città, la Cremonese. Francesco arriva dalla Primavera del Parma, anche lui con molta disponibilità e grande voglia di mettersi a disposizione”.

“Per completare la rosa” prosegue Finardi “Mancano ancora due/tre ragazzi giovani e quattro/cinque giocatori d’esperienza, che possano guidare i più giovani nel loro percorso di crescita. Dobbiamo cercare di dare alla squadra una ventata di freschezza”.

Il primo nuovo acquisto a prendere la parola è Daniel Semenzato, che ha giocato l’ultima parte della scorsa stagione nel Como: “Lo scorso anno con il Mister ho lavorato bene, so quello che vuole. Posso giocare indistintamente sia a destra che a sinistra, mi piace di più attaccare, anche se cercherò di dare il mio contributo in fase difensiva. Il Mister e Garavaglia sono uno l’opposto dell’altro. Uno impulsivo e l’altro calmo, diciamo che si danno equilibrio”.

Riccardo Bocalon ricorda gli anni passati a Portogruaro:”Sicuramente il segreto è stato l’affiatamento del gruppo. Siamo partiti per salvarci ma giorno dopo giorno, stando uniti ed allenandoci sempre al massimo, siamo riusciti a vincere il campionato. La Lega Pro è un campionato importante, dove ci sono grandi giocatori, dai quali noi giovani non possiamo che imparare. In campo preferisco attaccare la profondità, ma non ho nessun problema ad adattarmi a ciò che mi dice il Mister”.

“Per me è un ritorno a casa, dopo tanti anni trascorsi all’Atalanta” Queste le prime parole di Marco Arcari in grigiorosso. “Spero di intraprendere un’esperienze positiva con la Cremonese. All’Atalanta ho giocato sia da difensore centrale che da terzino sinistro. La corsa e la grinta sono le mie caratteristiche principali”.

L’ultimo dei nuovi acquisti a rispondere alle domande dei giornalisti presenti è Francesco Finocchio: “In Nazionale ho potuto vivere due esperienze bellissime, prima l’Europeo Under 17 e poi il Mondiale Under 18. Posso giocare sia da esterno di centrocampo che da mezz’ala, dipende da dove vorrà farmi giocare il Mister. Diciamo che sono un giocatore di fantasia, a volte troppo propenso all’attacco. Mi adatterò senza nessun problema al modo di giocare del Mister”.

  • fonte: ufficio stampa Us Cremonese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>