Lecce Tesoro attacca Ferrario e Legittimo

di Samuel 0

 Acque agitate in casa Lecce dove, dopo la sconfitta contro il San Marino in campionato, è arrivato il ribaltone alla giuida tecnica, con Lerda sostituito da Toma, e si è fatto sentire patron Savino Tesoro con una serie di affermazioni importanti.

A riferirle sono i quotidiani sportivi in edicola oggi martedì 22 gennaio 2013: Tesoro si dice ignaro dei motivi che hanno portato i salentini al recente crollo di risultati sebbene confermi la sua stima nei confronti dfi Lerda cui ha comunicato l’esonero con dispiacere. Ancora:

“Ultimamente era andato un po’ in confusione, io e mio figlio l’abbiamo difeso strenuamente, finché è stato possibile. Ora ci affidiamo a Toma e aspettiamo ancora il contributo dei giocatori che paghiamo per essere protagonisti”.

Infine, dito puntato verso Stefano Ferrario e Matteo Legittimo:

“Abbiamo trovato le squadre per loro ma non se ne vogliono andare e non è giusto che ci sia gente che ruba lo stipendio: possono anche querelarmi ma non credo per esempio di diffamare Ferrario se evidenzio che in 6 mesi ha disputato solo una partita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>